Articolo
25 giu 2018

Estate catanese senza solarium, accessibili gratuitamente solo spiagge libere e passerella disabili a San Giovanni Li Cuti

di Mobilita Catania

Quest'anno Catania non potrà fruire di solarium per problemi burocratici e amministrativi: la ditta che avrebbe dovuto realizzarli, infatti, non ha ottemperato il contratto e adesso non ci sarebbero i tempi per un nuovo appalto. Il sindaco Salvo Pogliese, nel corso di un incontro che si è svolto nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, ha fatto il punto sullo stato dell'arte della balneazione catanese. «La situazione che abbiamo trovato è di paralisi - ha sottolineato il Sindaco di Catania Salvo Pogliese -. Non sono neppure iniziati i lavori per il montaggio del solarium in piazza Europa e di quello di fronte all'Istituto Nautico. Stiamo cercando, per quanto possibile, di correre ai ripari almeno per le altre strutture. Abbiamo già avviato le procedure per  la gestione delle tre spiagge libere e per la realizzazione della passerella per i diversamente abili a San Giovanni Li Cuti, che affideremo alla Multiservizi. Per i solarium di piazza Europa e del Nautico, non siamo in condizioni di realizzarli perché pur ricorrendo ad una procedura amministrativa d'urgenza sarebbero pronti solo a fine agosto. Uno spreco inaccettabile che la città e i catanesi non possono permettersi». Ripercorriamo in dettaglio l'iter che ha portato allo situazione attuale di stallo e ai ritardi. Il progetto per le strutture dei solarium è stato approvato con determina dirigenziale già lo scorso 20 gennaio, per un importo complessivo di 300 mila euro, di cui circa 238 mila per lavori. La gara è stata indetta il 7 febbraio con una richiesta di offerta sul mercato elettronico: alla procedura hanno aderito undici ditte, nessuna con sede nella Città Metropolitana di Catania. I lavori sono stati aggiudicati il 24 aprile ad una ditta di Agrigento con contratto firmato nello stesso mese. La ditta si è aggiudicata la gara con un ribasso del 33,70 per cento per un importo netto di lavori per circa 163 mila euro. Dalla consegna dei lavori, avvenuta il 23 maggio,  l'impresa, però, si è limitata soltanto ad apporre il cartello di cantiere senza dare inizio all'attività. Pertanto, l'8 giugno sono state avviate le procedure per la rescissione del contratto che si sono concluse il 19 giugno. Le altre dieci aziende che avevano partecipato alla gara, invitate a subentrare entro il 22 giugno alle medesime condizioni di aggiudicazione, non hanno dato la propria disponibilità. La ditta che non ha ottemperato, pertanto, dovrà pagare 40 mila euro di penale che saranno utilizzati per migliorare la fruibilità delle tre spiagge libere con la sistemazione di attrezzature e aree gioco per i bambini. Le spiagge libere saranno, invece, a breve fruibili dopo esser state oggetto di riqualificazione con le risorse della “democrazia partecipata” in ossequio alla legge regionale n.5 del 28 gennaio 2014: negli scorsi mesi, infatti, i tratti di litorale sabbioso di diretta gestione comunale sono stati liberati dal cemento attraverso l’abbattimento delle strutture fatiscenti presenti e sono stati oggetto di rigenerazione del verde naturale tipico della zona della Playa, nonché dotati di nuove attrezzature.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 dic 2017

I cittadini chiamati a votare il progetto da realizzare: ecco gli interventi proposti

di Mobilita Catania

Democrazia partecipata, i cittadini scelgono le azioni dell'amministrazione comunale. Il referendum su quattro progetti è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Catania. "Ogni cittadino, collegandosi alla pagina Facebook, potrà esprimere la propria preferenza su uno dei quattro interventi proposti – spiega il sindaco Bianco – partecipando così alle scelte politiche dell'Amministrazione comunale. La normativa regionale, tra l'altro, fa obbligo obbligo ai Comuni di spendere almeno il 2% delle somme trasferite dalla Regione attraverso forme di democrazia partecipata, utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza nella scelta di azioni di interesse generale, pena la restituzione nell'esercizio finanziario successivo delle somme non utilizzate secondo tali modalità". Le azioni proposte sono: 1) Restauro fontana de "I Malavoglia" e riqualificazione Piazza Giovanni Verga" 2) Riqualificazione, liberazione e tematizzazione delle spiagge libere comunali; 3) Riqualificazione campo di calcio Duca d'Aosta; 4) Acquisto arredo urbano e strumenti ludici per riqualificazione parchi giochi, ville, giardini e piazze. Le indicazioni di preferenza dovranno essere espresse dal 4 al 12 dicembre 2017 utilizzando la pagina facebook del Comune di Catania, cliccando sul post denominato "POLL: DEMOCRAZIA PARTECIPATA CITTÀ DI CATANIA". Si può esprimere una sola preferenza, selezionando l'azione prescelta e cliccando su 'invia". (link per votare) Noi di Mobilita Catania siamo stati invitati dalla Direzione Lavori Pubblici del Comune di Catania ad avanzare idee e proposte per l'elaborazione del progetto di riqualificazione delle tre spiagge libere della Playa di Catania. A nostro avviso si tratta di un'occasione irrinunciabile per dare un volto nuovo alle spiagge comunali già a partire dalla prossima stagione balneare. L'intervento che auspichiamo raccoglierà le preferenze dei cittadini, fermo restando che tutte le proposte sono valide e speriamo siano nel tempo realizzate, mira a restituire il mare alla città con la riqualificazione delle tre spiagge libere comunali innanzitutto liberandole dal cemento, attraverso l'abbattimento delle strutture fatiscenti presenti nonché la rigenerazione del verde naturale tipico della zona della playa. Si inizierà a ricreare le dune sabbiose e la vegetazione tipica mediterranea. Inoltre, le spiagge verranno tematizzate. • la spiaggia libera n. 1 sarà dedicata agli sportivi: verranno individuate zone atte agli sport da spiaggia (beach volley, beach soccer, beach tennis, bocce) ed ai servizi per gli sport acquatici; • la spiaggia libera n. 2 sarà dedicata alla natura: verranno individuate aree dedicate ad eventi su temi ambientali, musicali e culturali; • la spiaggia libera n. 3 sarà la spiaggia delle famiglie: saranno individuate aree attrezzate dedicate ai bambini e verrannorealizzate aree barbecue liberamente utilizzabili dalle famiglie. Gli altri interventi proposti: Restauro fontana de "I Malavoglia" e riqualificazione Piazza Giovanni Verga" L'intervento di restauro della fontana monumentale de "I Malavoglia" e la riqualificazione della piazza Giovanni Verga intende raccogliere i cittadini intorno ad un'idea di cultura e bellezza come vera e concreta occasione di crescita della nostra città. Il monumento, opera dello scultore Carmelo Mendola, venne inaugurato nell'ottobre del 1975, posto nella piazza Giovanni Verga, tra il palazzo di Giustizia e l'Hotel Excelsior; opere architettoniche rappresentative dell'architettura del '900 catanese, al centro delle quali il monumento ha conquistato configurazione di immagine simbolo, non solo della piazza, ma della città. La fontana de "I MALAVOGLIA" non è in funzione da diversi anni, da qui l'urgenza di un tempestivo restauro del monumento, cui si associa una riqualificazione delle fontane minori e della pavimentazione della piazza. L'intervento consisterà nel restauro rigoroso dell'opera d'arte; nell'adeguamento dell'impiantistica della fontana con tecnologie avanzate, nonché nell'efficientamento e risparmio energetico della stessa. L'intervento include opere edili, impianto idrico, impianto elettrico, restauro corpo scultoreo e vasche in marmo, fontanine laterali e pavimentazione aree laterali e riassetto marciapiedi e pavimentazione dell'intera piazza. Riqualificazione campo di calcio "Duca d'Aosta" L'intervento mira ad una ristrutturazione complessiva dello storico campo di calcio "Duca d'Aosta", teatro di epiche sfide. L'intervento consisterà nella riqualificazione del campo di calcio attraverso il rifacimento del terreno di gioco in terra battuta. Si porrà in essere la ristrutturazione generale degli spogliatoi, seguendo le disposizioni prescritte dalle norme CONI. Si procederà alla riqualificazione delle aree esterne antistanti al campo da gioco. Acquisto arredo urbano e strumenti ludici per riqualificazione parchi giochi, ville, giardini, piazze. L'intervento mira a riqualificare parchi giochi, ville, giardini e piazze cittadine allocandogli nuovo arredo urbano, attrezzature ludiche e parco giochi per i bambini e/o provvedendo alla sostituzione delle attrezzature vandalizzate o usurate dal tempo.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 giu 2017

Pochi giorni all’apertura di solarium e spiagge libere

di Mobilita Catania

Il Comune di Catania ha diffuso il calendario delle aperture di solarium e spiagge libere comunali. Queste ultime tre, tutte nella zona della Plaia, saranno aperte il 15 giugno. Attualmente gli operai stanno ultimando la sistemazione di spogliatoi, bagni e docce e la pulizia dell'arenile. Per il 17 di giugno è prevista la consegna del solarium di piazza Europa e per il week end successivo quella della piattaforma di fronte all'Istituto nautico. Per tutte le strutture la custodia è stata affidata quest'anno alla Catania Multiservizi e i parcheggi saranno gestiti dalla Sostare. Per quanto riguarda il servizio di salvataggio in mare e quello di primo soccorso, sono state avviate delle gare e le buste con le offerte saranno aperte domani. Come ogni anno gli scarichi fognari sulla costa, comunque lontani dalle strutture di balneazione, verranno chiusi con un largo anticipo rispetto all'apertura della stagione. foto di copertina di repertorio: Orietta Scardino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2016

Metà Luglio, spiagge libere e solarium ancora chiusi. Dove fare il bagno?

di Alessio Marchetti

Ad oggi, 13 Luglio, sia le spiagge libere che i solarium comunali non sono ancora aperti. Qui tutta la lunga vicenda sui motivi dei ritardi raccontata da Meridionews. Alla Playa naturalmente è possibile accedere alla spiaggia, ma i servizi non sono garantiti: bagni, docce, pulizia e salvataggio. Spesso si trovano grossi cumuli di rifiuti e la situazione risulta essere totalmente indecorosa, come ha evidenziato il reportage fotografico di Catania Bene Comune. Di seguito vi mostriamo anche due foto della spiaggia libera tra la colonia Don Bosco ed il lido Tre gabbiani dove si trovano addirittura anche frigoriferi abbandonati. Sulla Pagina Facebook Che Bedda Catania, i cittadini si stanno organizzando per pulire con un evento di volontariato questa tratto di litorale: vi terremo informati. Intanto, fortunatamente, almeno la spiaggetta di San Giovanni Li cuti viene curata e pulita ogni giorno da alcuni cittadini volontari che l'hanno resa decisamente gradevole e pienamente fruibile. Qui sono presenti e funzionanti anche le docce comunali. Mobilita Catania auspica che i solarium vengano completati prontamente e che le nostre spiagge libere possano diventare altrettanto belle: il cambiamento può venire anche dal basso, come si è dimostrato, a fronte di un'amministrazione pubblica spesso incapace di intervenire adeguatamente.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti