Articolo
14 mag 2019

Solarium: il Comune cerca sponsor per piazza Sciascia; avviati i lavori nell’area del “Nautico”

di Mobilita Catania

Sono stati riaperti i termini per le proposte di sponsorizzazione del solarium da realizzarsi nell'area antistante piazza Leonardo Sciascia (lato mare di piazza Europa), per le stagioni balneari 2019 e 2010. È il 24 maggio la nuova scadenza, considerato che alla data del 23 aprile il Comune non ha ricevuto manifestazioni di interesse. Le offerte vanno presentate al Protocollo generale di piazza Duomo 3; la piattaforma dovrà garantire a carico del privato servizi quali il salvataggio e il primo soccorso, bagni chimici o strutture modulari nonché attività di pulizia del solarium. Lo sponsor avrà corrispettivamente a disposizione spazi per la pubblicità commerciale, potrà installare un chiosco bar, prevedere ticket per sdraio, lettini, ombrelloni seppure in un'area limitata del solarium. Sul fronte dell'area marina antistante l'Istituto Tecnico Nautico sono già stati avviati i lavori per la realizzazione del solarium, finanziati coi fondi della tassa di soggiorno, che quest'anno potrà quindi essere aperto alla fruizione di cittadini e turisti già ai primi di giugno e senza i ritardi del passato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 mar 2019

Il Comune cerca sponsor per la realizzazione del solarium di piazzale Sciascia spesa stimata 150 mila euro.

di Mobilita Catania

L'amministrazione comunale ha pubblicato nel sito istituzionale un avviso per la selezione di sponsor interessati alla realizzazione di un solarium nell’area antistante piazzale Sciascia, vale a dire il lato mare di piazza Europa. L’impegno richiesto avrà durata biennale prorogabile di un ulteriore biennio e considerato l'interesse per la cittadinanza e per i turisti all’utilizzo del solarium per tutto il periodo estivo, oltre al ritorno pubblicitario, è consentito allo sponsor lo svolgimento di attività anche remunerative, in modo da ammortizzare le spese per l’investimento, stimate complessivamente in circa 150 mila euro. Il dissesto finanziario, infatti sta orientando l’amministrazione Pogliese a ricorrere, in maniera sempre più ampia, alla stipula di accordi di collaborazione con soggetti privati, realizzando importanti economie per la spesa corrente seppure mantenendo la qualità dei servizi offerti al cittadino. Gli sponsor interessati a questo bando di sponsorizzazione dovranno assicurare, insieme alla realizzazione della piattaforma-solarium, ampia circa 1600 metri quadrati, una serie di servizi importanti quali i bagni, il salvataggio e il primo soccorso, dalle ore 9 alle ore 19, di ogni giorno con la presenza di bagnini. In cambio del cospicuo impegno economico dello sponsor, questi potrà realizzare un chiosco bar di misura non superiore a mt.5x5 , con gestione propria o da concedere in affidamento a soggetti autorizzati come previsto dalla normativa vigente. Il chiosco osserverà gli stessi orari d’apertura del solarium e, per le attività di lounge bar, non andrà oltre le 23.30, senza intrattenimento musicale. Il concessionario ha facoltà di richiedere il pagamento di ticket, solamente per un’area limitata del solarium, da destinare all’affitto di sdraio, lettini e ombrelloni, previa richiesta e rilascio di di autorizzazione del Comune e potrà anche concedere spazi per pubblicità commerciale nel solarium. La proposta di sponsorizzazione, redatta in carta libera, dovrà pervenire, entro le ore 13 del 23 Aprile, al Protocollo Generale indirizzata alla direzione Gabinetto del Sindaco, ufficio Sponsorizzazioni, mediante consegna a mano, tramite posta oppure via Pec. Per ulteriori informazioni sui contenuti del capitolato si può visionare la sezione avvisi del sito istituzionale. Per non gravare su bilancio comunale, inoltre, la giunta presieduta da Salvo Pogliese sempre in previsione dell’estate, nelle scorse settimane ha deliberato l’avvio delle procedure di gara(ormai in dirittura d’arrivo) del solarium dell’istituto Nautico, in viale Artale Alagona, prelevando i fondi necessari dall’imposta di soggiorno, per legge vincolate alle spese di promozione turistica. “Malgrado il dissesto - ha commentato il sindaco Pogliese - l’obiettivo è aprire le due piattaforme a Giugno, superando finalmente i ritardi degli anni scorsi. Speriamo - ha aggiunto il primo cittadino –di ripetere la positiva esperienza di Capodanno, coinvolgendo i privati nella realizzazione del solarium di piazzale Sciascia, che si aggiunge a quello del Nautico, di cui contiamo di avviare i lavori entro aprile. Stiamo esplorando con fiducia nuovi percorsi amministrativi, coniugando risparmi di spesa ed efficienza secondo un’ottica di alleggerimento delle procedure e della gestione per voltare pagina anche in questo”. Sempre nell’ottica del contenimento delle spese, infine, il Comune realizzerà, in via diretta, la passerella dei disabili di San Giovanni Li Cuti e dunque, anche in questo caso, senza gravare sul bilancio comunale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

Estate catanese senza solarium, accessibili gratuitamente solo spiagge libere e passerella disabili a San Giovanni Li Cuti

di Mobilita Catania

Quest'anno Catania non potrà fruire di solarium per problemi burocratici e amministrativi: la ditta che avrebbe dovuto realizzarli, infatti, non ha ottemperato il contratto e adesso non ci sarebbero i tempi per un nuovo appalto. Il sindaco Salvo Pogliese, nel corso di un incontro che si è svolto nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, ha fatto il punto sullo stato dell'arte della balneazione catanese. «La situazione che abbiamo trovato è di paralisi - ha sottolineato il Sindaco di Catania Salvo Pogliese -. Non sono neppure iniziati i lavori per il montaggio del solarium in piazza Europa e di quello di fronte all'Istituto Nautico. Stiamo cercando, per quanto possibile, di correre ai ripari almeno per le altre strutture. Abbiamo già avviato le procedure per  la gestione delle tre spiagge libere e per la realizzazione della passerella per i diversamente abili a San Giovanni Li Cuti, che affideremo alla Multiservizi. Per i solarium di piazza Europa e del Nautico, non siamo in condizioni di realizzarli perché pur ricorrendo ad una procedura amministrativa d'urgenza sarebbero pronti solo a fine agosto. Uno spreco inaccettabile che la città e i catanesi non possono permettersi». Ripercorriamo in dettaglio l'iter che ha portato allo situazione attuale di stallo e ai ritardi. Il progetto per le strutture dei solarium è stato approvato con determina dirigenziale già lo scorso 20 gennaio, per un importo complessivo di 300 mila euro, di cui circa 238 mila per lavori. La gara è stata indetta il 7 febbraio con una richiesta di offerta sul mercato elettronico: alla procedura hanno aderito undici ditte, nessuna con sede nella Città Metropolitana di Catania. I lavori sono stati aggiudicati il 24 aprile ad una ditta di Agrigento con contratto firmato nello stesso mese. La ditta si è aggiudicata la gara con un ribasso del 33,70 per cento per un importo netto di lavori per circa 163 mila euro. Dalla consegna dei lavori, avvenuta il 23 maggio,  l'impresa, però, si è limitata soltanto ad apporre il cartello di cantiere senza dare inizio all'attività. Pertanto, l'8 giugno sono state avviate le procedure per la rescissione del contratto che si sono concluse il 19 giugno. Le altre dieci aziende che avevano partecipato alla gara, invitate a subentrare entro il 22 giugno alle medesime condizioni di aggiudicazione, non hanno dato la propria disponibilità. La ditta che non ha ottemperato, pertanto, dovrà pagare 40 mila euro di penale che saranno utilizzati per migliorare la fruibilità delle tre spiagge libere con la sistemazione di attrezzature e aree gioco per i bambini. Le spiagge libere saranno, invece, a breve fruibili dopo esser state oggetto di riqualificazione con le risorse della “democrazia partecipata” in ossequio alla legge regionale n.5 del 28 gennaio 2014: negli scorsi mesi, infatti, i tratti di litorale sabbioso di diretta gestione comunale sono stati liberati dal cemento attraverso l’abbattimento delle strutture fatiscenti presenti e sono stati oggetto di rigenerazione del verde naturale tipico della zona della Playa, nonché dotati di nuove attrezzature.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2017

Pochi giorni all’apertura di solarium e spiagge libere

di Mobilita Catania

Il Comune di Catania ha diffuso il calendario delle aperture di solarium e spiagge libere comunali. Queste ultime tre, tutte nella zona della Plaia, saranno aperte il 15 giugno. Attualmente gli operai stanno ultimando la sistemazione di spogliatoi, bagni e docce e la pulizia dell'arenile. Per il 17 di giugno è prevista la consegna del solarium di piazza Europa e per il week end successivo quella della piattaforma di fronte all'Istituto nautico. Per tutte le strutture la custodia è stata affidata quest'anno alla Catania Multiservizi e i parcheggi saranno gestiti dalla Sostare. Per quanto riguarda il servizio di salvataggio in mare e quello di primo soccorso, sono state avviate delle gare e le buste con le offerte saranno aperte domani. Come ogni anno gli scarichi fognari sulla costa, comunque lontani dalle strutture di balneazione, verranno chiusi con un largo anticipo rispetto all'apertura della stagione. foto di copertina di repertorio: Orietta Scardino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 apr 2017

La stagione balneare potrebbe cominciare tra fine maggio e inizio giugno; ripulite le spiagge libere

di Mobilita Catania

La stagione balneare potrebbe cominciare tra fine maggio e inizio giugno. Le gare d'appalto per la costruzione delle strutture dei solarium di piazza Europa e Ognina, insieme alla passerella di discesa nel tratto di costa del borgo di San Giovanni Li Cuti sono state aggiudicate da una ditta di Brolo (Messina) per un importo di 150 mila euro. L'altro "scoglio" da superare è la gestione dei servizi. Il Comune di Catania ha revocato la gestione alla società Caffè Napoleon, coinvolta in un inchiesta di mafia. La gestione della sicurezza e della manutenzione delle spiagge sarà assegnata alla società partecipata Multiservizi; mentre ad occuparsi degli spazi di sosta sarà l'azienda SoStare che avrà in gestione circa mille stalli lungo il litorale della Plaia; per quanto concerne il servizio di salvataggio e la gestione dei bar verranno bandite due gare rivolte a soggetti esterni. Nel frattempo in questi giorni gli operai del comune di Catania hanno provveduto alla pulizia delle tre spiagge libere comunali della Plaia. Una quindicina di operatori, attrezzati con ramazze e rastrelli, hanno portato via ogni genere di rifiuto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2016

Metà Luglio, spiagge libere e solarium ancora chiusi. Dove fare il bagno?

di Alessio Marchetti

Ad oggi, 13 Luglio, sia le spiagge libere che i solarium comunali non sono ancora aperti. Qui tutta la lunga vicenda sui motivi dei ritardi raccontata da Meridionews. Alla Playa naturalmente è possibile accedere alla spiaggia, ma i servizi non sono garantiti: bagni, docce, pulizia e salvataggio. Spesso si trovano grossi cumuli di rifiuti e la situazione risulta essere totalmente indecorosa, come ha evidenziato il reportage fotografico di Catania Bene Comune. Di seguito vi mostriamo anche due foto della spiaggia libera tra la colonia Don Bosco ed il lido Tre gabbiani dove si trovano addirittura anche frigoriferi abbandonati. Sulla Pagina Facebook Che Bedda Catania, i cittadini si stanno organizzando per pulire con un evento di volontariato questa tratto di litorale: vi terremo informati. Intanto, fortunatamente, almeno la spiaggetta di San Giovanni Li cuti viene curata e pulita ogni giorno da alcuni cittadini volontari che l'hanno resa decisamente gradevole e pienamente fruibile. Qui sono presenti e funzionanti anche le docce comunali. Mobilita Catania auspica che i solarium vengano completati prontamente e che le nostre spiagge libere possano diventare altrettanto belle: il cambiamento può venire anche dal basso, come si è dimostrato, a fronte di un'amministrazione pubblica spesso incapace di intervenire adeguatamente.

Leggi tutto    Commenti 0