Articolo
26 nov 2015

Trasporto ferroviario, sciopero il 27 novembre: garantita fascia oraria

di Roberto Lentini

Trenitalia informa  che, in occasione dello sciopero programmato dalle 21:00 del 26 novembre alle 18:00 del 27 novembre,  saranno garantiti i servizi minimi previsti per legge nella fascia oraria 6.00-9.00 del 27 novembre e si adopererà per offrire, anche fuori da quella fascia, un adeguato livello di corse ferroviarie regionali. Durante lo sciopero, si prevede che sulla Palermo – Agrigento e  Palermo – Catania circolino due treni su tre, sulla Messina – Catania, Palermo – Messina e nel nodo di Palermo (Centrale – Notarbartolo e Centrale – Termini Imerese) un treno su due.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2015

Autolinee Sais, dopo il bypass A19 ritornano i collegamenti normali: i nuovi orari

di Amedeo Paladino

La SAIS Autolinee S.p.A.- gestore  di numerose linee di trasporto pubblico urbano e suburbano della città che collegano fra di loro 27 città siciliane, tra cui 5 capoluoghi- comunica che dopo l'apertura del bypass sull'autostrada A19 i tempi di percorrenza del servizio sono ritornati agli standard precedenti al crollo del viadotto Himera. I pulman sono stati inoltre dotati di wi-fi gratuito. Ecco i nuovi orari in vigore dal 19 novembre 2015:

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
17 nov 2015

Catania – Palermo, ritornano le 14 corse dei treni giornaliere

di Roberto Lentini

Ieri sono tornati a correre i 14 treni che collegano Palermo con Catania in 2 ore e 47 minuti.Un mese dopo i rallentamenti e le interruzioni sulla linea, causate dai devastanti effetti del maltempo, i siciliani possono di nuovo contare su un servizio ferroviario efficace, rapido, confortevole e conveniente. Rete Ferroviaria Italiana ha completato gli interventi necessari a eliminare le criticità che ancora impedivano ai treni di percorrere a pieno regime alcuni tratti di linea, dopo gli ingenti danni causati dall’eccezionale ondata di maltempo del mese scorso. In particolare, sono stati realizzati consolidamenti della massicciata tra Caltanissetta, Roccapalumba e Catania, restituendo così piena funzionalità all’intera linea. Il ritorno alle normali condizioni di traffico ferroviario comporta l’automatica cessazione dei servizi sostitutivi con autobus, attivati per i collegamenti con Caltanissetta. Ti potrebbero interessare: Tratta ferroviaria Catania Palermo: cronoprogramma del potenziamento Nuovi treni per il trasporto ferroviario siciliano, i risultati della gara d’appalto FOTO | Ferrovie Siciliane: ecco i nuovi treni attesi a fine anno  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 lug 2015

Viadotto Himera: entro poche settimane l’affidamento dei lavori

di Roberto Lentini

L'Anas ha avviato con la massima tempestività l`iter per l`affidamento dei lavori per la soluzione della criticità relativa al viadotto Himera sull`autostrada A19 Palermo-Catania, in Sicilia. In seguito al via libera di venerdì del Commissario delegato per l`emergenza Himera Marco Guardabassi ai tre progetti per la decostruzione del viadotto e la realizzazione del bypass, Anas ha proceduto all`invio delle lettere d`invito alle imprese esecutrici candidate ad effettuare i lavori. L`impegno di Anas, che ha già predisposto gli avvisi di gara, è quello di individuare al più presto gli esecutori dei tre interventi secondo le procedure previste dall`ordinanza commissariale. La consegna dei lavori è prevista entro la prima quindicina di agosto. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2015

Lavori di manutenzione straordinaria per l’A19 Catania-Palermo

di Roberto Lentini

L'Anas ha appaltato lavori sulla autostrada A19 Palermo-Catania e su alcune strade statali della regione, per un investimento complessivo di quasi 1 milione e 700 mila euro. Nel dettaglio, la prima gara - da oltre 1 milione e 130 mila euro - prevede l`esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria di ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale tra i km 0,000 e 72,800 dell`autostrada A19 `Palermo-Catania`, in entrambe le carreggiate, in provincia di Palermo. In particolare, gli interventi riguarderanno, in direzione Palermo-Catania, i territori di Palermo, Villabate, Bagheria, Altavilla Milicia e Termini Imerese e, in direzione Catania-Palermo, i territori di Villabate, Polizzi Generosa, Termini, Trabia, Altavilla Milicia, Casteldaccia e Bagheria. L`appalto permetterà di incrementare gli standard di sicurezza per l`utenza autostradale, grazie al miglioramento delle performance del manto stradale, lungo un percorso che fa registrare il maggiore volume di transito giornaliero di tutta la regione. La gara è stata aggiudicata all`impresa Bua Costruzioni Srl con sede in Gravina di Catania (CT). La seconda gara - da circa 630 mila euro - prevede l`esecuzione di lavori di ordinaria manutenzione per la riparazione dei dissesti del piano viabile, delle opere e per il ripristino definitivo dei danni causati da incidenti ed emergenze, nelle province di Palermo, Caltanisetta, Enna, Catania ed Agrigento. L`appalto riguarda, nel dettaglio, le statali 117, 117/bis, 121, 122, 190, 191, 290, 560, 561, 626, 626/dir, 117/ter e 640/dir. La gara è stata aggiudicata all`impresa Gruppo Venere Srl, con sede in Vallelunga Pratameno (CL). 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2015

Catania-Palermo: parere favorevole per la trazzera 5stelle

di Roberto Lentini

Il provveditorato delle opere pubbliche interregionale, in base all’art. 3 del D.M. n.6792 del 05/11/2001, ha dato parere favorevole all’utilizzo della trazzera di Caltavuturo, finanziata dal M5S a condizione che venga posto il limite massimo di velocità di 20 km/h, venga attuato il senso unico alternato, venga realizzato il guardrail e si allarghino alcune curve ritenute troppo strette. Il sindaco di Caltavuturo, Domenico Giannopolo ha appreso la notizia con soddisfazione: "Per noi è una conquista, monitoreremo la strada e prenderemo delle decisioni, un'ipotesi è quella di chiudere la strada per mezza giornata o renderla percorribile soltanto in un senso in certe fasce orarie". Queste limitazioni aumenteranno di molto il tempo di percorrenza della trazzera che inizialmente era stimato in 25 minuti. Sul versante viadotto Himera intanto il M5S denuncia una speculazione sui terreni da espropriare, che sempre secondo il Movimento 5 Stelle, apparterrebbero a Tullio Giuffrè, ex assessore della giunta Orlando. I terreni, che avrebbero un valore di circa poche migliaia di euro, sono stati stimati  in 236mila euro.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
07 lug 2015

Autostrada Palermo-Catania: piano ufficiale degli interventi, bypass a dicembre

di Roberto Lentini

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto il piano degli interventi per l’emergenza del viadotto Himera. I tempi non saranno brevi come si era prospettato inizialmente.  Il bypass che permette di ripristinare la circolazione sulla A19 Catania-Palermo sarà pronto probabilmente entro i primi di dicembre e costerà 9 milioni 330mila euro. L’adeguamento della strada provinciale 24 è, secondo i tecnici, l’unico modo per costituire un efficace bypass (o bretella) per il traffico autostradale, in attesa della ricostruzione del tratto di autostrada danneggiato. A tal proposito il Commissario Guardabassi ha affermato: «Sulla bretella una delle alternative coincideva con una proposta dal Movimento 5 Stelle ma è stata scartata perché prevedeva l'utilizzo del ponte Bailey di tipo militare e l'utilizzo del Genio militare, ma questo non sarebbe stato risolutivo perché c'erano dei costi e i militari non hanno tutti i macchinari necessari, e inoltre questa proposta dei Cinquestelle non prevedeva l'adeguamento della strada provinciale 24, che per noi invece è necessario. Infine abbiamo dovuto escludere quel versante di destra perché i geologi ci dicono che su quel lato c'è un corpo di frana molto vasto e attivo. I geologi ci hanno vincolato a prendere in considerazione il lato sinistro. Insomma, quella del M5S era un'ipotesi che abbiamo esplorato, anche affascinante, ma non praticabile». Di parere contrario è invece il Prof. Vincenzo Liguori, docente di Geologia Applicata al Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali della Scuola Politecnica di Palermo in cui afferma che «realizzare una bretella su quei versanti impone opere costose anche per un'opera emergenziale e provvisoria. Da quanto proposto parlare di realizzare un intervento con rilevato in terra armata su terreni con frane quiescenti è da escludere a meno che non si prevedano prima opere di consolidamento del versante e poi realizzazione delle opere, inoltre è necessario anche intervenire in alveo fiume e sistemarlo». Intanto procedono i lavori sulla vecchia regia trazzera “Prestanfuso”, a Caltavuturo, che sarà trasformata in una bretella di raccordo per aggirare il viadotto Himera con un intervento finanziato per 300 mila euro dal Movimento 5 Stelle. I lavori dovrebbero concludersi il mese prossimo con un risparmio di circa 50 minuti sui tempi di percorrenza.  

Leggi tutto    Commenti 1