Articolo
25 ago 2015

Il triste declino delle fontanelle pubbliche

di Alessio Marchetti

E' veramente desolante girare la città e trovare ogni giorno che passa una fontanella che "muore" inghiottita dal degrado. Dopo aver eliminato quella in piazza Federico di Svevia, sempre più fontanelle continuano a scomparire nella nostra città: alla Stazione Centrale restano solo tanti "scheletri" ed anche quella al suo esterno è da tempo ormai lasciata al degrado. In quella zona non è più possibile bere acqua acqua pubblica mentre, solo diversi anni fa, le fontanelle funzionanti erano tantissime. Anche quela in piazza Palestro, proprio dove sono presenti i giochi per i bambini è stata chiusa di recente. Come se non bastasse, quando si guastano le fontanelle, vengono usate come cestino per rifiuti dando un senso di degrado enorme! Bisogna fare qualcosa per invertire questa tremenda tendenza che sta portando Catania nell'abisso di una città in cui, anche il diritto all'accesso all'acqua, rischia di non essere più garantito. Comunicheremo la mancanza all'Amministrazione, nella speranza che la mancanza venga presa in carico. Potete utilizzare l'apposita sezione del nostro sito per segnalare le criticità e i problemi generici o specifici della tua città.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
24 ago 2015

Autostrada Catania-Siracusa al buio, Anas annuncia l’inizio dei lavori

di Amedeo Paladino

A quattro mesi dall'arrivo del finanziamento di 1,1 milione di euro e a tre dalla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria, dopo un ritardo di quasi due mesi dall'inizio previsto dei lavori l'ANAS ha annunciato i primi interventi per il ripristino di tutti gli impianti tecnologici relativi all’impianto di illuminazione della galleria e alla rete di fibra ottica, colonnine SOS e rilevazione incendi. L'inizio dei lavori è previsto per la fine di questa settimana, ma dipenderà anche dalle verifiche all'affidamento dei lavori imposte dal protocollo di legalità. L'annuncio è arrivato attraverso un comunicato dell'ANAS, facendo seguito alla denuncia sul ritardo dei lavori dell'associazione Codici Sicilia. Gli interventi dureranno almeno un anno e prevedono l'installazione di sofisticati sistemi per scongiurare ulteriori furti di rame.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 ago 2015

View, il software catanese che azzera le code e salva i bagagli in funzione a Fontanarossa

di Amedeo Paladino

La società catanese Bizmate operante nel settore dei servizi informatici ha sviluppato il software VIEW che consente di gestire e processare  in tempo reale una grande mole di dati inerenti ai voli, traffico passeggeri in attesa, in transito e in corso d'imbarco, operatività dei gate. Ma le applicazioni del programma possono essere trasversali, oltre ai trasporti anche il processo produttivo dell''industria e la sanità generano una grande quantità di dati che devono essere costantemente analizzati. View dal mese di giugno è utilizzato dalla SAC S.p.a, società che si occupa della gestione dell'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania-Fontanarossa, il software interfacciato con i sistemi informatici dello scalo, è in grado di raccogliere e gestire le informazioni eterogenee dell'aeroporto più trafficato del Meridione, permettendo al managment di migliorare la qualità del servizio e sulla sicurezza globale dei passeggeri e del personale all'interno dell'Aeroporto. Nel dettaglio grazie all'analisi  della grande quantità di dati e di variabili, gli operatori aeroportuali sono in grado di minimizzare i tempi d'attesa dei passeggeri in particolare per l'accesso all'area sterile, cioè dal metal detector all’imbarco, adeguando i punti di accesso in base al traffico reale di utenti in transito. View inoltre monitora anche i bagagli, registrando il tempo di percorrenza di ciascuna valigia dal banco del check-in alla stiva dell’aeromobile, aiutando il personale a rispettare i tempi di consegna dettati dalle linee guida nazionali ed europee. Il software identifica anche possibili anomalie nel controllo passeggeri, effettuando confronti incrociati sui varchi di sicurezza, sulle carte di imbarco e sul tempo medio di permanenza dei passeggeri, evidenziando così eventuali condizioni sospette che richiedono un maggiore controllo da parte della Security. Il sistema avvisa costantemente gli operatori portuali tramite un sistema di allarmistica integrato del verificarsi di eventuali anomalie relative alla Security, alle operations e al livello di servizio erogato; le ripercussioni positive di questo software sono tangibili in termini di qualità del servizio, sicurezza globale dei passeggeri e del personale all'interno dell'Aeroporto. La sperimentazione presso lo scalo di Fontanarossa ha riscontrato grande successo, ora l'obiettivo della società catanese Bizmate è applicare il sistema ad altri scali italiani.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ago 2015

Metropolitana, stazione Nesima: da domani lavori in carreggiata nord circonvallazione

di Amedeo Paladino

Da domani, giovedi 20 agosto, i lavori della metropolitana interesseranno la carreggiata nord di Viale Bolano: coloro che provengono da Ognina direzione Misterbianco dovranno percorrere la carreggiata sud, che dal 3 agosto fino ad oggi è rimasta chiusa a causa degli stessi lavori. Rimarrà inalterata la vigente deviazione del transito proveniente da Misterbianco e diretto verso Ognina: il percorso alternativo per i veicoli in direzione est, ad esclusione dei tir, interessa le vie Antonio Mirone, Paolo Orsi e Francesco Durante; i mezzi pesanti verranno deviati sulle vie Antonio Pacinotti, San Pio X e Francesco Miceli. Il piano viario precedente prevedeva che tutti i veicoli, mezzi pesanti compresi, si immettessero sulle vie Mirone, Orsi e Durante, ma dopo le dure proteste dei residenti e dei commercianti le deviazioni sono state modificate in favore del piano vigente. Gli interventi finora eseguiti hanno riguardato lo spostamento di cavi Enel di media tensione per il completamento della stazione metropolitana nord di Nesima e si stima termineranno a dicembre. Nel mese di giugno avevamo documentato lo stato dei lavori della stazione Nesima, nodo nevralgico per il collegamento con il centro, che secondo il cronoprogramma dei lavori sarà in esercizio a giugno 2016, e con Monte Po, il cui cantiere è stato inaugurato il mese scorso.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ago 2015

Autostrada Catania-Siracusa, 3 mesi dopo l’appalto dei lavori ancora al buio

di Roberto Lentini

Tardano  a partire i lavori per ripristinare l’illuminazione nelle gallerie dell’autostrada Catania-Siracusa.  A denunciarlo è il deputato regionale Vincenzo Vinciullo. «L'Anas - sostiene Vinciullo - non mantiene le promesse fatte. Attraverso i comunicati stampa e attraverso le risposte ufficiali fatte pervenire all’ARS, aveva assicurato e garantito di avere già aggiudicato i lavori per la realizzazione dell’impianto elettrico all’interno delle gallerie maggiori di 500 metri sulla Siracusa-Catania e che entro luglio sarebbero iniziati i lavori.  Spiace ricordare che luglio 2015 è già venuto meno e che nemmeno il mese di agosto ha visto gli operai della ditta che si è aggiudicata i lavori iniziare gli stessi.» I lavori già appaltati, la cui consegna alla ditta aggiudicatrice è avvenuta lo scorso maggio, riguardano il ripristino di tutti gli impianti tecnologici relativi all’impianto di illuminazione delle gallerie, alla rete di fibra ottica, colonnine SOS, rilevazione incendi e di telecamere di vigilanza per evitare il ripetersi dei furti di rame. Oltre alla ormai nota galleria Filippella rimane al buio anche la galleria San Demetrio, 3 chilometri di lunghezza tra i territori di Catania e Siracusa. I lavori avranno bisogno di circa un anno di tempo per essere svolti e si dovrebbero concludere entro il mese di luglio 2016. Per ritornare a vedere le gallerie illuminate come in foto bisognerà ancora attendere.

Leggi tutto    Commenti 1

Ultimi commenti