Articolo
09 mar 2016

Manifestazione Coldiretti, attesi migliaia di agricoltori: le disposizioni e i divieti stradali

di Amedeo Paladino

Migliaia di agricoltori del sud si sono dati appuntamento oggi e domani, giovedi 10 marzo 2016, per difendere l'agricoltura Made in Italy Alla mobilitazione di domani alle 9,30 a Catania al Teatro Metropolitan e nell'area circostante in Via Sant'Euplio, è annunciata la partecipazione del ministro dell'ambiente Gianluca Galletti, de presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, della Regione Calabria Mario Oliverio e del presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo. Prevedendo una numerosa affluenza l'Ufficio Traffico Urbano del comune di Catania ha disposto alcune misure riguardanti la circolazione: oggi dalle 14 alle 20 sul lato sud di piazza Verga- nel tratto compreso tra via Excelsior e via Crispi- sarà istituito il divieto di sosta con rimozione dei veicoli; domani, giovedi 10 marzo, divieto di sosta con rimozione anche dalla mezzanotte di oggi e fino alle 15 di domani in via Sant'Euplio, nel tratto compreso tra via Litrico e via Pacini e nell'area centrale di Largo Paisiello.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mar 2016

“La via dei Castelli dell’Etna”: l’itinerario sui binari della circum in programmazione

di Roberto Lentini

La Ferrovia Circumetnea, con i treni storici l’Aln56 sarà ancora una volta protagonista per la valorizzazione della nostra “Muntagna”, stavolta per promuovere le fortezze e i Castelli Etnei L’iniziativa regionale, denominata “La via dei castelli dell’Etna”, è stata già presentata dall’assessore Regionale al turismo e allo spettacolo, Anthony Barbagallo, nelle settimane scorse ed ha lo scopo di promuovere il patrimonio architettonico etneo. “Ritengo che la strada della strutturazione di una offerta turistica integrata sia quella da seguire per valorizzare il nostro patrimonio culturale e le nostre eccellenze enogastronomiche, creando davvero le condizioni per la destagionalizzazione dei flussi turistici - ha dichiarato l’assessore Barbagallo a margine dell’incontro -. La Sicilia, e Catania in particolare, non è solo mare e sole. E' nostro compito valorizzare l’enorme eredità storica, artistica e monumentale che abbiamo ricevuto in eredità dalla nostra storia millenaria”. Il percorso turistico-monumentale interesserà le fortezze e i castelli di Aci Castello, Catania, Motta Sant’Anastasia, Paternò, Adrano, Bronte, Randazzo, Calatabiano e Castiglione di Sicilia. In convenzione con la Ferrovia Circumetnea verrà predisposto un biglietto unico per accedere a tutti i castelli e la mobilità verrà garantita attraverso i binari della circum. A breve verrà predisposto il calendario delle iniziative e inizierà l'attività di promozione del percorso attraverso materiale informativo plurilingue, la creazione di pagine social e di una app per tablet e smartphone dedicate; verranno curati gli aspetti logistici, indispensabili a una buona fruizione dei siti, come la segnaletica. Ti potrebbero interessare: La storia dei treni della Ferrovia Circumetnea; Parte il 30 aprile il primo “Treno dei vini dell’Etna” foto di copertina: automotrice Aln56.06 - Maletto - 9 Maggio 2015, by Damiano Piovanelli  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mar 2016

Il mercatino delle Pulci si sposta temporaneamente presso la Vecchia Dogana

di Amedeo Paladino

Il mercatino delle Pulci si sposta nuovamente: a causa dei lavori di realizzazione dell'impianto idraulico la collocazione temporanea sarà la Vecchia Dogana. Il no degli operatori e i dubbi del gestore. Negli ultimi anni le aree destinate agli operatori del mercatino sono state piazza Carlo Alberto e piazza Dante; dall’autunno 2014 la collocazione si è spostata all’interno del Porto. A causa dei lavori di realizzazione dell'impianto idraulico, in corso già da alcuni mesi nell'area portuale, l'Assessore alle Attività Produttive, Angela Mazzola, ha disposto a partire da domenica prossima lo spostamento degli operatori del mercatino delle pulci, una soluzione resasi necessaria perché il cantiere in queste settimane si sposterà proprio a ridosso dell'attuale area dedicata agli espositori. Proprio negli ultimi giorni l'edificio della Vecchia Dogana è stato al centro del dibattito cittadino dopo la denuncia di Catania Bene Comune in merito all'utilizzo come discoteca di questo spazio pubblico gestito dalla Vecchia Dogana Spa. Gli operatori e il gestore della Vecchia Dogana, come riportato oggi dal quotidiano La Sicilia, si dicono contrari alla nuova collocazione temporanea, soprattutto per motivi logistici. Inoltre attualmente i locali sono privi di bagni fruibili, gli ascensori sono fuori servizio, mancano montacarichi e i teloni che coprono l'edificio sono strappati. Già alcuni mesi addietro l'assessore Mazzola aveva annunciato lo spostamento degli operatori nell’area adiacente la sede dell’Autorità Portuale, ipotesi che però non si è concretizzata. Da alcuni mesi sono in corso lavori di riqualificazione del basolato lavico, per un costo di 3,5 milioni di euro; entro aprile si dovrebbero concludere i lavori per la realizzazione della nuova rete idrica, fognaria e antincendio. Come annunciato dal sindaco Bianco e dal commissario dell'Autorità portuale Cosimo Indaco il 25 aprile verrà aperto il varco doganale di via Dusmet, step propedeutico ai lavori di riqualificazione del molo foraneo.      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2016

Domani ritorna il Lungomare Liberato con tantissime iniziative

di Alessio Marchetti

Questa domenica 6 marzo ritornerà il Lungomare Liberato. Dalle 10.00 alle 18.00, il tratto da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia si trasformerà nuovamente in una grande isola ciclo-pedonale per dare la possibilità ai cittadini di trascorrere qualche ora senza smog né rumori, socializzare e divertirsi. Ricordiamo che l'evento è stato reso possibile, a partire da giugno 2014, grazie molti cittadini che firmarono una petizione on line promossa dal comitato spontaneo Lungomare Liberato, la quale superò in pochi giorni 1200 sottoscrizioni e che venne accolta dall'amministrazione comunale. In questa edizione si terranno nuove interessanti attività ed alcuni grandi ritorni: L’accesso alla strada sarà consentito solo ai veicoli autorizzati, ossia quelli dei residenti, dei diversamente abili, di chi è ospite o deve raggiungere gli alberghi e di chi è in possesso dei pass perché proprietario o lavoratore in esercizi della zona. Come sempre inoltre si potrà raggiungere il Lungomare gratuitamente grazie ai bus dell’AMT parcheggiando l’auto, sempre gratis, nell’area di viale Raffaello Sanzio. Qui gli orari ed il percorso della navetta. Avremo il grande ritorno dei danzatori di Sicilyinswing, che tanto successo hanno ottenuto con le loro coinvolgenti esibizioni sul Lungomare. Sarà possibile noleggiare biciclette in diversi punti dell’isola pedonale. Nella zona del monumento ai Caduti ci sarà il meccanico di biciclette Gianbike pronto a riparare i vostri guasti e anche in questa edizione tornerà il Tandem-sax con tanta buona musica dal vivo con la sassofonista Valeria Vitale a bordo di un tandem d’epoca. Parteciperanno come sempre anche il gruppo di ciclisti “Ruote libere” ed i pattinatori di “Total Roller”. Riguardo alle manifestazioni, visto che nei prossimi giorni sarà celebrata la giornata internazionale della donna, i membri di Glory Dance Academy, si esibiranno in una performance contro il femminicidio e la violenza sulle donne che culminerà in un flash mob dal titolo “Break the chain“. Inoltre, Popupsunsaymorning ha lanciato per la domenica sul Lungomare un contest dal titolo “Woman’s Face”: le immagini dei fotografi Salvo Puccio e Francesco Molino saranno caricate su Facebook e quella che riceverà più like vincerà l’ideale titolo. La proprietaria della “faccia da donna” riceverà in omaggio il proprio ritratto stampato in grandi dimensioni. Oltre al contest, di fronte al monumento ai Caduti, il Pop Up Market Sicily nell’edizione Popupsundaymorning proporrà, ancora una volta, manufatti di grande creatività e riciclo creativo. Ci sarà anche una bella novità, lezioni collettive di yoga dinamico, proposte dalla Yoga Pilates Catania Lakshmi Home ed a cura di Alessia La Rosa. Nicola Savoca e Ornella Nicosia accompagneranno la lezione con le campane tibetane e il violino. Tornerà anche RipuliAMO Catania, ad un anno di distanza, con appuntamento in Piazza Nettuno alle ore 11. Il gruppo ha fatto sapere che ha intenzione di parlare con i cittadini avviando un momento di confronto con tutti coloro i quali tengono davvero a questa nostra città e, se vedono qualcosa che non va, non si voltino dall’altra parte facendo finta di nulla. Qui l'evento. Alle 10:30 appuntamento in piazza Nettuno con i Jack Russell e gli amici di Catania ama il Jack, per una passeggiata a 4 zampe. Ci saranno laboratori per grandi e piccini tenuti dai rappresentanti dell’associazione “Artigiani Riuniti” nata per diffondere l’espressione manuale e creativa, confrontando gli antichi mestieri con una nuova iconografia e forma. Mattinata dedicata ai bambini anche da parte dell’Autobooks del libero scambio con un nuovo carico di libri, che sosterà dalle 10 alle 14 davanti al monumento ai Caduti. I ragazzi di Nhex Parkour&Freerunning Academy saranno presenti come sempre al monumento dei caduti con le loro spettacolari acrobazie. In piazza Tricolore, poi, ci sarà un punto informazione dei giovani del comitato di Catania della Croce rossa italiana impegnati in una campagna di sensibilizzazione sui temi del Terzo settore. Con loro saranno i volontari in sella alle Cri Bike che attueranno un servizio di soccorso in bici. ___________________________________________________ Qui l'evento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2016

Due nuovi percorsi eno-gastronomici sull’Etna: Il “Water Tour” e il “Fire Tour”

di Roberto Lentini

L'Etna sarà protagonista al prossimo Salone del Gusto che si terrà a Torino dal 22 al 26 settembre 2016 per valorizzare e far conoscere il patrimonio naturale  e le risorse gastronomiche del territorio etneo. L'obiettivo è di offrire un’opportunità turistica con sette/otto itinerari attorno all’Etna e offrendo, al contempo, prodotti d’eccellenza attraverso i presidi slow food che coinvolgeranno i prodotti tipici dei singoli Comuni.  "Continuiamo a perseguire l’obiettivo di uniformare l’offerta turistica siciliana - afferma l'assessore Barbagallo- e le iniziative che presentiamo si inquadrano nell’ambito delle iniziative eno-gastronomiche, ma non solo". Verranno utilizzati i percorsi allestiti da Around Etna nell’ambito del Gal Etna presieduto da Concetto Bellia. Dal terminal bus di Recanati, ci sarà un bus cabriolet con la scritta Around Etna e  partirà per compiere il Water tour e raggiungere Calatabiano, le Gole dell’Alcantara, Francavilla di Sicilia, Castiglione di Sicilia e Linguaglossa, dove ad attenderlo ci sarà l’altro bus chiamato a percorrere il Fire tour e raggiungere Randazzo e Piano Provenzana sull’Etna a 2000 metri di altezza. Il turista con lo stesso biglietto potrà salire e scendere dove vuole e quando vuole, mattina e pomeriggio, e potrà tranquillamente godersi le attrazioni preferite per poi risalire e tornare al capolinea. Con il Water Tour si partirà dalle colonie della Magna Grecia e si potranno ammirare le roccaforti medievali ricche di castelli che si affacciano a strapiombo sul mare, ammirare le cascate ripide e selvagge dell’Alcantara; il Fire tour vi porterà ad altissima quota per una vista ravvicinata del Vulcano attivo più alto d'Europa, patrimonio Unesco dell'Umanità e dei suoi conetti vulcanici.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 mar 2016

La marionettistica dei fratelli Napoli: un’arte da salvare e tramandare in attesa di uno spazio adeguato

di Mobilita Catania

La marionettistica dei fratelli Napoli, fondata nel lontano 1921 da Don Gaetano Napoli e oggi giunta alla sua quinta generazione, da sempre combatte contro la sordità delle Istituzioni per portare avanti la tradizione catanese dell’arte dei Pupi, dal 2001 patrimonio dell’Unesco. Nel 2014 sono stati costretti a lasciare lo spazio all'interno della Vecchia Dogana, trovando ospitalità in un centro commerciale. In attesa della- già da lunghissimo tempo- promessa riconsegna del Teatro Stabile delle Ciminiere  e dopo le stagioni del Teatro-Museo nei locali di Vecchia Dogana, complesso chiuso a causa dell’insipienza intellettuale dei titolari d’impresa, i fratelli Napoli sono stati costretti a chiudere i propri paladini in un garage in attesa di una sede permanente. Ma perché  le istituzioni non accelerano i tempi di riconsegna del Teatro delle Ciminiere (quando? Alle Calende greche?), magari fornendo ai Napoli nei locali del centro fieristico un adeguato spazio museale per i loro materiali storici? E così i Pupari, gli stessi che  un tempo viaggiavano con la tradizione per conquistare il mondo, oggi, se per causa di forza maggiore si paventasse l’esigenza di uno sgombero dei locali alle Porte di Catania, a causa di un sistema burocratico dedalico e l’indifferenza di chi dovrebbe vigilare e promuovere crescita e sviluppo, rischiano di scivolare nell’oblio insieme all’intera identità siciliana. Gesualdo Bufalino scriveva: Vi è una Sicilia "babba", cioè mite, fino a sembrare stupida; una Sicilia "sperta", cioè furba, dedita alle più utilitarie pratiche della violenza e della frode. Vi è una Sicilia pigra, una frenetica; una che si estenua nell'angoscia della roba, una che recita la vita come un copione di carnevale; una, infine, che si sporge da un crinale di vento in un accesso di abbagliato delirio… Tante Sicilie. Chiunque aspiri ad una Sicilia ribelle e fiera deve iniziare col difenderla da chi minaccia di derubarla della sua storia e della sua tradizione.  Se  le istituzioni non sono in grado di garantire la conservazione del patrimonio culturale, spetta al cittadino prendersene cura e intervenire. Presto, anzi subito, prima che sia troppo tardi.   Questo articolo è interamente un contributo di Erika Magistro, dottoressa in lettere classiche e specializzata in archeologia. Collabora da un anno con la casa editrice catanese Villaggio Maori, presidente dell'associazione culturale Talìa.  

Leggi tutto    Commenti 0