Articolo
12 mag 2017

Differenziata: dalla prossima settimana nuove ditte al lavoro, obiettivo 33% in 3 mesi

di Mobilita Catania

Si metteranno al lavoro la prossima settimana le ditte dell'Associazione temporanea d'impresa Senesi ed Ecocar, aggiudicatari della gara, per 106 giorni rinnovabili, che prevede il raggiungimento dell'obiettivo del 33% della raccolta differenziata già nei primi tre mesi e, in caso di proroga, fino all'obiettivo di legge del 65%. L'Amministrazione sta inoltre lavorando per combattere l'impennata dei rifiuti indifferenziati, circa undici milioni di chili in più nel mese di marzo, provenienti dai paesi pedemontani, che creano un considerevole danno economico alla città. Inoltre per scoraggiare le numerose micro discariche che si vengono a creare, verranno installate telecamere mobili capaci di registrare il numero di targa delle auto di chi sporca la città. "Quello del pendolarismo - ha spiegato l'assessore all'Ecologia Rosario D'Agata - è uno dei problemi più gravi: soltanto nell'ultimo mese hanno superato il centinaio le salate multe, che si aggirano intorno ai cento euro, che la Polizia municipale ha elevato a coloro i quali, cittadini di altri Comuni, sono stati sorpresi a scaricare immondizia a Catania.  L'Amministrazione ha inoltre intensificato i controlli per verificare il rispetto da parte degli utenti del calendario fissato per la raccolta dei rifiuti Differenziati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mag 2017

Pulizia straordinaria e bonifica dei torrenti cittadini Acquicella, Arci, Forcile e Acqua Santa

di Mobilita Catania

È in corso da diversi giorni una bonifica di alcuni corsi d'acqua che attraversano il perimetro urbano di Catania per evitare allagamenti in caso di maltempo in particolare nella zona sud. L'assessore Di Salvo, "Gli interventi del 2016 determinanti nell'evitare grossi problemi durante le ondate di maltempo. Gli operatori della Direzione Manutenzione, conclusa la pulizia straordinaria delle spiagge libere, hanno avviato ormai da diversi giorni i lavori di bonifica degli alvei dei corsi d'acqua che attraversano il perimetro urbano di Catania. Questi interventi - effettuati con l'ausilio dei mezzi di movimento terra in dotazione dell'Amministrazione comunale - devono essere svolti periodicamente per evitare allagamenti in caso di maltempo in particolare nella zona sud di Catania. "L'operazione di pulizia ha ricordato l'assessore Salvo Di Salvo compiuta tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre del 2016 fu determinante per evitare grossi problemi durante l'ondata di maltempo che colpì Catania il 25 gennaio scorso. Adesso ci stiamo muovendo con considerevole anticipo, ma non escludiamo nuovi interventi al termine della stagione balneare". I torrenti sui quali si sta intervenendo sono Acquicella, Arci, Forcile e Acqua Santa e i lavori proseguiranno per tutto il mese di maggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mag 2017

Collettore fognario di Aci Castello, i cantieri proseguono: le disposizioni di viabilità

di Roberto Lentini

I lavori per il collettore fognario di Aci Castello da oggi  si spostano nel tratto di strada di via IV Novembre, compreso tra la via XXI Aprile e la via Dietro Le Mura; pertanto nel punto in questione sarà vietato il transito e verrà istituito il divieto di sosta dalle ore 00.00 alle ore 24.00. Tale decisione è stata assunta a seguito di un incontro tecnico che si è svolto questa mattina al comune, alla presenza dei rappresentanti della ditta appaltante e di alcuni commercianti le cui attività insistono nell'area interessata dai lavori. Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mag 2017

Raccolta differenziata, dall’8 maggio parte il settimo step: le vie interessate e i dettagli sul conferimento

di Roberto Lentini

Inizia lunedì 8 maggio 2017 il settimo step della raccolta differenziata porta a porta a Catania, avviata dall'amministrazione Bianco con il supporto del CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi). Queste le vie interessate nel settimo step: viale Libertà (da piazza Jolanda a via Archimede), via Gargano, via Alfonzetti, via Pietro Mascagni (fino a viale Libertà), via Gabriello Carnazza (fino a via Camillo Finocchiaro Aprile), via Vecchia Ognina (fino a piazza Jolanda), via Conte di Torino, via Francesco Cilea (fino a via D'Amico), via Ursino, via Sergio Forti, via Case Rosse, via Trigona, via De Branca, via Campofranco, via D'Amico (fino a viale Libertà), via Luigi Capuana (fino a via Guglielmo Oberdan), via Giuseppe Verdi (fino a via Guglielmo Oberdan), via Francesco Crispi (da via Camillo Finocchiaro Aprile a via D'Amico), via Cucinotta, piazza Bovio, via Napoleone Colajanni (fino a via D'Amico), via Monsignor Ventimiglia (da via Camillo Finocchiaro Aprile a via D'Amico), via Celeste (fino a via D'Amico), Via San Vincenzo De' Paoli, Via Guglielmo Oberdan (da piazza Ettore Majorana), via Maddem, via Musumeci (fino a via Camillo Finocchiaro Aprile), via Carmelitani, via Giordano Bruno (fino a via Guglielmo Oberdan). I cassonetti della zona saranno tutti rimossi entro lunedì mattina. La raccolta differenziata porta a porta si effettua conferendo le varie frazioni di rifiuto negli orari stabiliti (dopo le ore 20,00 ed entro le ore 22,30), secondo il calendario stabilito nei vari giorni della settimana che è diverso per le utenze domestiche (cioè le utenze familiari) e per le utenze non domestiche (uffici, negozi, artigiani ecc). Calendario utenze domestiche: Lunedì: Indifferenziato Martedì: Organico Mercoledì: Carta, cartone e cartoncino Giovedì: Organico Venerdì: Plastica e metalli Sabato: Organico Domenica: Vetro Calendario utenze non domestiche: Lunedì: Indifferenziato, Organico Martedì: Vetro, Organico Mercoledì: Carta, Organico Giovedì: Cartone, Organico Venerdì: Plastica e metalli, Organico Sabato: Cartone, Organico Domenica: Plastica e metalli, Vetro Raccolte straordinarie Sono attive inoltre raccolte straordinarie di specifiche tipologie di rifiuti, realizzate per venire incontro ad alcune esigenze particolari di determinate categorie di utenti. ogni giovedì si effettua una raccolta straordinaria di pannolini e pannoloni sia per utenze domestiche che non (utenze deboli  ad es. famiglie, casa di cura, etc); ogni giovedì si effettua una raccolta di rifiuto indifferenziato esclusivamente per parrucchieri e barbieri.   Per ulteriori informazioni: Via Etnea n.603 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 Numero Verde 800 594 444

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mag 2017

Lungomare Liberato: domani primo appuntamento di maggio

di Mobilita Catania

È fissato per questa domenica il primo appuntamento di maggio con il Lungomare Liberato. La grande isola pedonale tra le piazze Europa e Mancini Battaglia sarà nuovamente fruibile, dalle 10 alle 20. Per raggiungere il Lungomare sarà possibile parcheggiare l'auto gratuitamente nel piazzale Sanzio e da lì utilizzare le navette gratuite messe a disposizione dall'Amt. Nell'isola pedonale saranno presenti gli stand di numerose organizzazioni di solidarietà, a cominciare dalla Corri Catania, nell'imminenza della grande passeggiata di solidarietà. E ci saranno gruppi di Total Roller e Ruote Libere, anche perché in molte aree del Lungomare il tappeto d'asfalto è stato da poco sistemato e questo agevola soprattutto pattinatori e ciclisti. Inoltre, chi non possiede una propria bicicletta potrà noleggiarla, così come i risciò a pedali, in diversi punti dell'isola pedonale. Ci saranno inoltre, come sempre, i cinofili con i loro amici cani. Ci saranno diversi momenti d'attrazione, con numerosi artisti da strada, e l'Autobooks, la biblioteca ambulante del Comune sulla quale possibile è scambiare i libri: romanzi di autori italiani e stranieri, classici (edizioni non scolastiche), volumi per ragazzi e bambini saranno i benvenuti a bordo. Previsti anche, a partire dalle 11, alcuni momenti di spettacolo. Si esibiranno infatti Lidia Randis e Andrea Platania, dell'Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, che fanno parte della sezione dei primi violini dell'Orchestra Giovanile dell'Istituto (Ogib).

Leggi tutto    Commenti 0
Proposta
03 mag 2017

Navette bus gestite dai lidi Playa per raggiungere il litorale senza auto e caos

di Viola Sorbello

Per il "One Day Music Festival”, un evento organizzato per l’uno maggio alla Playa di Catania, gli organizzatori si aspettavano una grande affluenza.  Hanno così previsto delle navette da e per il centro di Catania, con una frequenza oraria. Assodato che l’AMT o l'Amministrazione comunale non riescono a programmare una piano di mobilità sostenibile o anche solo dei microprogetti che possano agevolare una mobilità più intelligente in città ci chiedevamo se non fosse il caso che l’iniziativa venga presa a questo punto dalla imprenditoria privata. I gestori dei lidi della Playa non potrebbero organizzare ad esempio per il periodo estivo delle navette per portare i catanesi a mare ed evitare lo scempio dei parcheggi abusivi ed il tappeto di auto che si crea nei torridi mesi estivi? Le navette potrebbero partire dal parcheggio scambiatore di piazza Borsellino (già Alcalà) ed anche da diversi punti della città (dal parcheggio Sanzio ad esempio). Nell'operazione ci guadagnerebbero tutti. I lidi che, a fronte di una spesa contenuta (che comunque verrebbe divisa fra tutti), porterebbero tanta gente alla Playa; gli utenti che non vivrebbero l'incubo di fare code nel traffico sotto il sole rovente. La dignità di una città che a causa della propria inefficienza è costretta a tollerare, chiudendo gli occhi, parcheggi abusivi gestiti dalla mafia. L'ambiente che non verrebbe saturato di smog per un percorso in fondo assai breve. I ciclisti e chi decide di raggiungere la Playa in modo sostenibile (con i mezzi pubblici ad esempio). Il decoro della Playa che potrebbe essere restituito a cittadini ma soprattutto a turisti che potrebbero essere attratti dalla originalità di un bel litorale sabbioso in città. L'economia del comparto dell'accoglienza del turismo che (magari partecipando alla spesa insieme ai lidi) potrebbe "vendersi" il mare in città. Senza contare poi che la attività, gestita da una impresa privata, farebbe nascere posti di lavoro legali che andrebbero a sostituirsi a quelli illegali dei parcheggi gestiti da parcheggiatori abusivi. Che ne pensate? Mobilità sostenibile Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 apr 2017

Verso la costituzione dell’Ecomuseo “Riviera dei Ciclopi”: firmato il protocollo d’intesa partnership

di Mobilita Catania

La scorsa settimana è stato firmato nel Municipio di Acicastello, il protocollo d'intesa per la partnership dei soggetti aderenti all'Ecomuseo "Riviera dei Ciclopi". L’istituzione dell’Ecomuseo “Riviera dei Ciclopi” mira alla creazione di un vero e proprio scrigno dei tesori architettonici, etnoantropologici e culturali del territorio castellese e sarà il primo della riviera jonica per diventare un vero e proprio punto di riferimento per l’intera Sicilia Orientale. L’Ecomuseo interesserà le quattro frazioni del comune rivierasco e servirà a tutelare e valorizzare luoghi come il megapillows dell’ex stazione di Aci Castello, i basalti colonnari di Aci Trezza, il Sentiero delle fate di Ficarazzi, l’antica fontana di via Stazione, le grotte di Ulisse di Cannizzaro, oltre alla promozione dei luoghi storici e culturali di Aci Castello. Superata la prima fase di istituzione dell'Ecomuseo con l'approvazione dello Statuto e del Regolamento da parte del Consiglio comunale, l'assessorato alla Cultura guidato da Gisella Patanè ha avviato le procedure per la costituzione degli organismi che dovranno sviluppare il progetto messo a punto dal Comitato tecnico scientifico presieduto dal professor Salvo Cannizzaro, secondo i dettami e le linee guida della Legge regionale in materia di Ecomusei. A sottoscrivere il documento sono state oltre 10 realtà associative locali, cui si aggiungono l'Area Marina Protetta "Isole Ciclopi" ed altri enti che sono pronti a fornire apporto partecipativo al progetto ecomuseale. Prossima tappa, adesso, sarà la trasmissione alla Soprintendenza dei Beni culturali ed ambientali di Catania per l'avvio del procedimento di riconoscimento formale dell'Ecomuseo da parte dell'Assessorato regionale del Beni culturali.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti