19 giu 2019

Metropolitana, al via i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo


Le stazioni Italia e Borgo della metropolitana di Catania sono le più trafficate tra le quattro sotterrane operative dal 1999: Borgo, Giuffrida, Italia e Galatea. Borgo e Italia, però, soffrivano -e per il momento soffrono ancora- del cronico guasto di alcune scale mobili, pertanto inutilizzabili, con un certo disagio per l’utenza che da tempo reclama provvedimenti in tal senso.

Al riguardo, il bando di gara per la progettazione esecutiva e la realizzazione delle nuove scale mobili in queste stazioni è stato aggiudicato nello scorso settembre dalla Kone SpA di Pero (MI) per un importo complessivo di circa 430 mila euro.

Stamane sono cominciati i lavori di isolamento e messa in sicurezza degli accessi alle stazioni metro Borgo e Italia, per quanto riguarda le uscite rispettivamente su via Etnea e su via Oliveto Scammacca (foto di copertina), angolo via Firenze. Lavori propedeutici alla rimozione delle vecchie scale mobili, che sarà eseguita entro una settimana.

Per consentire un corretto svolgimento dei lavori in condizioni di sicurezza, la direzione Lavori Pubblici del Comune di Catania ha emesso un’ordinanza con la quale viene istituito divieto di sosta con rimozione coatta in via Etnea (in verità, formalmente già in vigore su tutto il lato est di via Etnea interessato) e divieto di transito ai pedoni nel tratto di marciapiede in corrispondenza con l’accesso alla stazione Borgo della metropolitana dalle ore 22:00 del 20 giugno alle ore 6:00 del 21 giugno; analogamente con decorrenza dalle ore 22 del 24 giugno alle ore 6 del 25 giugno sarà in vigore divieto di transito per tutti i veicoli  in via Oliveto Scammacca, nel tratto compreso tra Corso delle Province e via Firenze, nonché divieto di sosta con rimozione coatta in via Firenze, all’altezza dell’incrocio con via Oliveto Scammacca e per 26,50 metri, verso est (direzione viale Vittorio Veneto).

I lavori cominciati consistono nella rimozione delle vecchie scale mobili guaste. Entro i successivi centosessanta giorni, da contratto, dovranno essere installate le nuove scale mobili. Entro fine novembre, dunque, la metropolitana di Catania eleverà la qualità della sua accessibilità, che nei prossimi mesi è destinata a migliorare ulteriormente, nella considerazione che contestualmente saranno installati percorsi tattili orizzontali e verticali in tutte le stazioni che ne sono ancora prive. È in corso di definizione la gara per la sostituzione di tutti gli ascensori delle stazioni datate anni ’90, che addirittura non sono mai stati funzionanti, ma in questo caso si registra un rallentamento nell’iter a causa di un contenzioso in corso.

Foto di Simone Serpotta

Ti potrebbe interessare:

 


borgocataniaguastoitaliakonemetrometropolitanamobilita cataniascale mobili


Lascia un Commento