29 nov 2017

La Sicilia protagonista di 3 tappe del Giro d’Italia 2018: da dove transiterà la corsa rosa


Dopo la fortunata edizione 2017, che ha riscosso grande successo di pubblico nelle tappe Cefalù-Etna e Pedara-Messina, la gara ciclistica giunta alla 101esima edizione, avrà come protagonista la Sicilia per tre tappe. Il Giro d’Italia scatterà il 4 maggio 2018 in Israele, dove si disputeranno le prime tre tappe.

Nella quarta tappa la carovana rosa partirà dal centro di Catania e si giungerà a Caltagirone; il giorno seguente la carovana del “Giro d’Italia” prevede la partenza da Agrigento fino a Santa Ninfa, nella Valle del Belice, in ricordo del cinquantesimo anniversario del terremoto del 15 gennaio 1968.

L’ultimo giorno in Sicilia vedrà nuovamente l’Etna come protagonista: si partirà da Caltanissetta e si giungerà in all’Osservatorio astrofisico, con la scalata del Monte Vetore.

Ecco nel dettaglio le tre tappe siciliane:

Tappa 4: CATANIA – CALTAGIRONE (8 maggio 2018)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tappa molto mossa e costellata di difficoltà con numerosi saliscendi attraverso le asperità del sud della Sicilia. Due i GPM classificati, ma molte di più le salite compresa quella finale che porta nella parte alta di Caltagirone. La città viene attraversata nella sua parte centrale passando vicino a luoghi famosi come la Scalinata di Santa Maria del Monte tutta rivestita di ceramica multicolore.

Tappa 5: AGRIGENTO – SANTA NINFA (VALLE DEL BELICE) (9 maggio 2018)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tappa 6: CALTANISETTA  ETNA (10 maggio 2018)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Primo arrivo in salita del Giro 2018. Prima parte mossa con passaggi in Enna e Piazza Armerina come preludio alla scalata finale. Da Paternò si sale per 25 km con pendenze a crescere. Dopo Ragalna inizia la vera salita (inedita) su strada stretta attraverso parchi e colate laviche fino all’Osservatorio Astrofisico. L’osservatorio Astrofisico, che si trova circa 3 km prima del Rifugio Sapienza (già arrivo di più tappe), è la stazione montana dell’Osservatorio di Catania intitolata a M.G.Fracastoro che ne fu direttore a fine anni ’50.


2018caltagironecataniada dove transitaEtnagiro d'italiamobilita cataniamobilita.orgtappe


Lascia un Commento