28 ott 2015

Catania non è Barcellona, un’analisi sulla mobilità


Da alcune ore gli utenti Facebook residenti a Catania per un errore del social network sono catalogati come cittadini catalani nelle informazioni del proprio profilo.

Ma Catania non è Barcellona. Questo è palese, forse il calore della città della Catalogna ci avvicina a Barcellona, ma le somiglianze si fermano lì.

Approfittiamo del curioso errore per dimostrare questa ovvietà, quest’analisi riguarda solo le tematiche inerenti alla mobilità urbana.

Se Catania fosse davvero come Barcellona ci sarebbe un piano per migliorare la mobilità urbana già dal 2006 (Plan de Movilidad Urbana), ci sarebbero chilometri di ciclabili diffuse e ben connesse, ci sarebbe un bike sharing con centinaia di stazioni e migliaia di bici, invece nella nostra città il servizio non è mai stato attivato.

Bike sharing Barcellona

Bike sharing Barcellona

 

Se Catania fosse Barcellona ci sarebbe la volontà di ridurre l’inquinamento attraverso un piano che si concentra su alcune zone più inquinate della città, le cosiddette “zone di protezione speciale” (ZPE), dove s’intende agire per ridurre al 2010 fino al 30% degli inquinanti più nocivi (NO2 e il PM10).

Se Catania fosse Barcellona le politiche sulla mobilità punterebbero  sull’uso più razionale delle automobili, a partire dall’aumento del tasso di occupanti per veicolo; si investirebbero risorse nel trasporto pubblico e campagne di promozione del suo utilizzo.

Autobus Barcellona

Trasporto pubblico locale Barcellona

Se Catania fosse Barcellona le nostre strade non sarebbero ingolfate di auto, ma somiglierebbero alla Rambla, un percorso interamente pedonale e ciclabile.

Se Catania fosse Barcellona non sarebbe relegata in fondo alla classifica sulla vivibilità.

Ieri i catanesi hanno percorso le strade della propria città e sono rimasti bloccati per ore, i cittadini di Barcellona probabilmente no.

Traffico via Ala, Catania [foto Catania Pubblica]

Traffico via Ala, Catania
[foto Catania Pubblica]

 


 

BibliografiaOsservatorio Città Sostenibili, Dipartimento Interateneo Territorio Politecnico e Università di Torino 

Ti potrebbe interessare: 

VIVIBILITÀ CATANIA | Un disastro su tutti i fronti: il rapporto Ecosistema Urbano

 


ambientebike sharingcataniacatania barcellona facebookciclabilitàmobilita cataniamobilità sostenibilepiste ciclabili


Lascia un Commento

Ultimi commenti