12 ott 2015

Piazza Federico di Svevia, un’area pedonale frutto della partecipazione dei cittadini


Nel mese di maggio alcune associazioni e comitati hanno promosso una petizione popolare per chiedere all’Amministrazione la creazione di una zona pedonale nell’area compresa tra il prospetto frontale del Castello Ursino e quello laterale della chiesa di San Sebastiano, nel quale si trova un prezioso portale risalente agli inizi del XVIII secolo e appartenente alla chiesa San Nicolò Minore.

Firmatari della petizione: Lungomare Liberato, Movimento #salvaiciclisti, Associazione Gammazeta, Comitato Antico Corso, CentroContemporaneo, Associazione FARE (Catania), Associazione Etna Ngeniousa, Mobilita Catania.

Firmatari della petizione: #salvaiciclisti, Associazione Gammazeta, Comitato Antico Corso, CentroContemporaneo, Lungomare Liberato, Associazione FARE (Catania), Associazione Etna Ngeniousa, Mobilita Catania.

 

La petizione, attraverso la mobilitazione online e le firme raccolte durante la festa del Castello Liberato svoltasi a maggio, ha ottenuto molti consensi, raccogliendo 500 firme in pochi giorni. Dopo la protocollazione della petizione  l’Amministrazione si è resa subito disponibile a verificare insieme agli uffici competenti la fattibilità dell’intervento di pedonalizzazione e le eventuali criticità.

Negli scorsi giorni gli operai sono intervenuti per delimitare l’area pedonale: al momento tra le fioriere permane un varco che presto verrà chiuso, impedendo il transito dei veicoli non autorizzati.


I cittadini e i turisti potranno godere di una piccola area sgombra dalle auto in uno dei luoghi più suggestivi della nostra città.

Un successo dei cittadini e delle associazioni che hanno a cuore la propria città.


area pedonalecastello ursinocataniachiesa san sebastianomobilita cataniapedonalizzazionepetizioneportale chiesa san Nicolò Minoresalvaiciclisti

Un commento per “Piazza Federico di Svevia, un’area pedonale frutto della partecipazione dei cittadini
  • maxstrano 1
    12 ott 2015 alle 17:39

    l’ennesima sconfitta di una cittadinanza dormiente e lobotomizzata che si fa prendere in giro da una amministrazione strafottente, miope ed ignorante. Se questa viene intesa “area pedonale” nel 2015 significa che possiamo abbandonare qualsiasi speranza di far cambiare rotta a questa città in agonia


Lascia un Commento

Ultimi commenti