09 ott 2015

EtnaRail, scopriamo la Linea Verde: dove transiterà la monorotaia


Vi abbiamo già annunciato il primo passo importante verso la realizzazione della metropolitana leggera denominata EtnaRail, ossia la Conferenza dei Servizi con la quale la monorotaia etnea ha compiuto il primo passaggio del lungo iter burocratico che dovrà affrontare. Delle due linee previste, la Verde e l’Arancione, la prima della quale si prevede la realizzazione sarà la Verde ed è bello associare questo colore a un mezzo di trasporto ecologico e silenzioso come la monorotaia, che sarà alimentata da motori elettrici la cui energia sarà fornita, in buona parte, da pannelli fotovoltaici ubicati nei parcheggi scambiatori a servizio del sistema. Vediamo come sarà articolata la linea Verde: 11.980 metri che collegheranno Pedara con Catania, passando da Mascalucia e Gravina di Catania. Ecco il percorso, da nord verso sud:

  • Pedara
  • Etna
  • Mascalucia 
  • Gravina 
  • San Paolo 
  • Fasano
  • Santa Sofia 
  • Policlinico
  • Cittadella Universitaria
  • Milo 
  • Stadio
linea-verde-small

Clicca sull’immagine e salvala per poterla consultare ingrandita

Le stazioni di Pedara, Etna, Mascalucia, San Paolo e Santa Sofia saranno in corrispondenza di altrettanti parcheggi scambiatori. L’ultimo di questi, in particolare, è già esistente ed è sito presso l’omonima arteria di Catania, a pochi passi dal PalaGalermo, dai campi da tennis del Centro Universitario Sportivo e dalla Facoltà di Agraria. La fermata Cittadella Universitaria sarà ubicata all’interno del campus dell’ateneo, salvo diverso parere dell’ente universitario, potendo servire numerose facoltà e permettendo anche un collegamento rapido e comodo con la fermata successiva in direzione sud, Milo, dove sarà presto operativa l’omonima stazione della metropolitana e dove attualmente transita la linea 1 del Brt in direzione Due Obelischi. A tal proposito, bisogna osservare che il percorso della monorotaia sostituirebbe, di fatto, quello del Brt1 per buona parte del suo percorso: pertanto quest’ultimo sistema andrebbe rivisto modificandone il tracciato o impiegandolo presso altre zone di Catania (ad esempio, Parcheggio Nesima-Asse dei Viali). Il capolinea sud, infine, ubicato in via Ala, servirà tutti gli utenti che dalla zona nord dell’area metropolitana di Catania vorranno recarsi allo stadio Massimino di Cibali e zone limitrofe.

La direttrice è stata concepita in funzione della larghezza delle strade esistenti ed in modo tale da utilizzare il parcheggio di scambio esistente in via Santa Sofia, previa consenso dell’Ateneo catanese. È prevista altresì anche la realizzazione di un deposito al capolinea nord per il ricovero dei convogli della linea verde, al lavaggio ed alla manutenzione leggera e pesante. In esso verrà ubicata anche la centrale di comando e controllo di tutto il sistema.

Elevate le frequenze previste, riassunte nella tavola seguente:

frequenze linea verde

Le frequenze previste della linea verde di EtnaRail, Pedara-Stadio


Approfondimenti sul progetto EtnaRail in esclusiva per il nostro sito (clicca qui sotto per consultarli):

  •  

cataniacatania monorailEtnaRailFCFfcf furnò costruzionilinea verdemetropolitanametropolitana di cataniametropolitana leggeramobilita cataniamonorailmonorotaiamonorotaia di Cataniaprogetto etnarailrailway catania


Lascia un Commento