20 nov 2019

Da Enjoy a AMI-GO: il car-sharing di Catania verso l’avvicendamento, ma con dei limiti da superare


Il car sharing sta ritornando: è l’annuncio del presidente dell’AMT Giacomo Bellavia, a margine dell’inaugurazione dei nuovi bus che andranno a ringiovanire la flotta aziendale.

Dal mese di maggio 2019 Catania è orfana del servizio car-sharing fornito da Enjoy a causa del basso livello di utilizzo dei veicoli, e non da ultimo, il numero elevato di atti vandalici subito dalle 500 rosse. Il testimone è stato raccolto da AMT che grazie ad una convezione con Amat di Palermo ha sviluppato un servizio di car sharing basato sulla piattaforma AMI-GO già attiva in gran parte della Sicilia.

Abbiamo già acquisito i servizi amministrativi e tecnologici da Amat Palermo Spa, -ha affermato il presidente AMT, Giacomo Bellavia-, e ringrazio il presidente Michele Cimino che ci ha portato una delle auto già in funzione

Il servizio esordirà con una flotta di 50 vetture, alcune delle quali ibride elettriche, e sarà limitato al solo perimetro urbano. Sarà comunque un punto di partenza per il rilancio del servizio, con la speranza che alcuni limiti vengano presto superati: la mancanza di una vasta area ZTL, dove i veicoli del car sharing possono circolare, e il ridotto perimetro operativo di esercizio, l’area all’interno della quale è consentito prelevare e rilasciare i veicoli, senza alcuna restrizione costituiscono dei disincentivi all’utilizzo del servizio da parte dei cittadini.


amatami.goamtcar sharingcatania


Lascia un Commento