Articolo
21 ott 2021

Democrazia partecipata, nuovo sondaggio del Comune di Catania: dalle strade scolastiche al parco Gioeni

di Andrea Tartaglia

È stato reso noto il nuovo sondaggio del Comune di Catania, aperto a tutti i cittadini, inerente a un nuovo progetto da realizzare in città. Si tratta del consueto metodo della "democrazia partecipata" la cui applicazione, negli ultimi anni, ha portato risultati quali la riqualificazione delle spiagge libere, la piantumazione di duemila nuovi alberi e il restauro della Fontana dei Malavoglia, ad esempio. Quest'anno la scelta per la quale i catanesi sono invitati a esprimersi riguarda quattro possibilità: La realizzazione di un'area attrezzata per lo sport e il tempo libero nel Parco Gioeni; La riqualificazione di piazza 2 Giugno; La realizzazione di almeno tre “Zone Scolastiche” in altrettante aree cittadine; La riforestazione nei Parchi Gemmellaro, Ghandi, Lizzio e Fenoglietti con la realizzazione di aree di sgambamento per cani. Qui il collegamento per accedere al sito ufficiale del Comune di Catania: sondaggio di democrazia partecipata La scelta potrà inoltre essere effettuata tramite la pagina facebook ufficiale del Comune di Catania oppure inviando una mail a [email protected] o, ancora, sottoscrivendo la preferenza, entro il 14 novembre 2021, presso le sedi dell’URP in Palazzo degli Elefanti in piazza Duomo o nelle sedi dei sei Municipi.  

Leggi tutto    Commenti 0

Uno spazio pubblico riqualificato a misura di bambino connoterà la prima “Zona Scolastica” che verrà realizzata a Catania grazie alla collaborazione pubblico-privato, senza distogliere risorse dal bilancio comunale. Lo spazio, ricco di aiuole, piante, prati e giochi educativi, prenderà forma nella via Guardo, tra le vie Empedocle e Caronda, davanti alla scuola XX Settembre, nell’immediata prossimità della stazione di Catania Borgo della Ferrovia Circumetnea e della metropolitana.

Sono stati aggiudicati i lavori di riqualificazione dell’area che prevedono interventi di riqualificazione e manutenzione per cinque anni. Via Guardo era già stata pedonalizzata lo scorso anno per favorire la comunità scolastica e garantire condizioni di sicurezza negli orari di entrata e uscita dalla scuola XX Settembre.

Il progetto di riqualificazione, che trasformerà lo spazio prospiciente l’istituto scolastico, è stato elaborato dalle ditte Gardeniart srl e Ipp Costruzioni Srl, con gli architetti Loredana Cucinotta e Ignazio Biuso di Ferrovia Circumetnea, secondo le più avanzate pratiche della progettazione partecipata. L’iniziativa nasce da una collaborazione tra Legambiente Catania, l’istituto XX Settembre ed FCE.

«Il progetto che stiamo realizzando, il primo del suo genere a Catania, punta a sviluppare il coinvolgimento attivo degli studenti per la valorizzazione e il mantenimento dell’area -ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese-. La creazione di una Zona scolastica, introdotta dal Codice della Strada, consentirà di aumentare la sicurezza stradale, orientare la mobilità scolastica verso forme più sostenibili, contribuire all’autonomia degli studenti e alla conoscenza del territorio. Un’iniziativa partecipata a costo zero -ha concluso primo cittadino- che per la sua valenza sociale ed educativa contiamo di replicare anche in altre parti, per migliorare il decoro urbano della nostra città responsabilizzando i ragazzi fin dall’età scolare al rispetto dell’ambiente e al senso civico».

Tra tra i vari interventi previsti dal progetto, il rifacimento del manto stradale dell’area interessata alla riqualificazione; la realizzazione di aiuole; la posa in opera di giochi educativi con stampe in materiale termoplastico; l’installazione di quattro panchine e altrettante fioriere; la posa in opera di terra vegetale di coltivo; un impianto di subirrigazione automatizzato con programmazione a distanza; la messa a dimora di alberi, cespugli e tappeto erboso.

Ecco alcune immagini del progetto

I lavori, che avranno inizio subito dopo le festività pasquali, verranno eseguiti con metodi innovativi nel pieno rispetto dell’ambiente facendo ricorso a mezzi meccanici di ultima generazione, a basso impatto ambientale, anche per garantire alta efficienza produttiva ed elevati standard di sicurezza per gli addetti al cantiere.


cataniamobilita.orgpedonalizzazionevia Guardozona scolastica


Ultimi commenti