Articolo
16 mar 2017

Onorato Armatori annuncia un nuovo collegamento con il porto di Catania

di Mobilita Catania

Un nuovo collegamento merci con una nave dedicata sulla rotta Catania-Malta. Il Gruppo Onorato Armatori continua la sua operazione di consolidamento in Sicilia, con una grande novità che a partire da fine marzo darà agli autotrasportatori un ventaglio ancora più esteso di offerte delle rotte da e per la Sicilia. L’apertura di un collegamento (in aggiunta a quello settimanale già esistente), operato con una nave dedicata, sulla rotta Catania-Malta con quattro partenze settimanali da ciascun porto e con orari tarati specificamente sulle necessità del settore merci, in particolare per il settore alimentare. La nave, 1500 metri lineari, trasporterà sia trailer che veicoli guidati. Il nuovo operativo consentirà ai trasportatori un ulteriore miglioramento delle performance in termini di orari, sia di percorrenza che d’arrivo. E le novità non finiscono qua, perché Onorato Armatori prosegue nella politica di rafforzamento del suo network. In Sicilia è previsto il rafforzamento dell'offerta con l’inserimento di una ro-ro da 2600 mt (20 kts di velocità) sulla tratta Genova-Livorno-Catania che consentirà la programmazione di un operativo più efficiente in termini di resa dei mezzi e che soddisferà così ancora di più le esigenze del settore. In primavera il dipartimento merci si rafforzerà ulteriormente con l’inserimento di una ro-ro di 3500 mt (27 kts di velocità) che consentirà una maggiore efficienza sia sui tempi di percorrenza che sui tempi di consegna della merce. “Non possiamo che ringraziare tutti i nostri clienti che ci stanno sostenendo fortemente nel nostro importante piano di espansione – dice il Direttore commerciale merci di Tirrenia, Pierre Canu –, in particolare in Sicilia. Grazie al loro supporto siamo certi che nel breve periodo riusciremo a completare la nostra offerta per fornire loro il miglior servizio”. Una politica di investimenti, quella del Gruppo, che sta già dando ottimi frutti. Nel nuovo anno infatti continua a registrarsi una forte crescita sia per Moby che per Tirrenia. Anche a febbraio il trend si conferma positivo, con un incremento complessivo del traffico merci del Gruppo del 10%, il doppio rispetto al mese precedente. E solo in Sicilia, nei primi due mesi del 2017 è stato registrato un +24%. Ti potrebbe interessare: Porto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 feb 2017

Porto di Catania, traffico merci in aumento con le “autostrade del mare”

di Roberto Lentini

Un risultato straordinario è stato ottenuto in Sicilia, dove nell'ultimo mese il traffico merci rotabile ha registrato un aumento del 20%. Numeri raggiunti grazie all'offerta diversificata di rotte di Tirrenia da e per l'Isola, in particolare grazie alla Genova-Livorno-Catania (con collegamento a Malta), linea partita lo scorso novembre e che si conferma strategica per gli autotrasportatori, in sinergia con le rotte “storiche” di Tirrenia, come la Ravenna-Brindisi-Catania, la Napoli-Palermo e la Cagliari-Palermo. Catania diventa quindi hub del Meditterraneo con l’obiettivo di rafforzare l’offerta verso e dalla Sicilia e Malta. Un servizio pensato con gli autotrasportatori e realizzato per gli stessi professionisti del settore, con una programmazione oraria pensata per rispondere alle esigenze delle aziende che, con l’incremento delle rotte,hanno la possibilità di ottimizzare le loro operazioni. Estremamente significativo anche l’indotto che, dopo lo sbarco a Catania della Compagnia, si è generato nel porto di Catania, con la creazione di nuovi posti di lavoro e un processo di consolidamento dei rapporti con gli stakeholder locali che si rafforzano giorno dopo giorno. “Siamo soddisfatti del trend riscontrato negli ultimi mesi sulle rotte nazionali – dichiara il Vice presidente di Moby e consigliere delegato al commerciale di Onorato Armatori, Alessandro Onorato –. Stiamo notando diverse aziende che stanno emergendo sul mercato alle quali vogliamo continuare a dare una grande prospettiva di crescita futura, tanto da valutare ulteriori implementazioni del nostro network. Cogliamo l'occasione – prosegue – per annunciare l’ingresso, a partire da tarda primavera, di una nuova unità da 3500 metri lineari e 27 nodi di velocità e per ringraziare i trasportatori per la fiducia che da sempre ci danno e rinnovare il nostro impegno a garantire la puntualità e la cura dei mezzi, che sosterremo in misura sempre più importante grazie a operazioni portuali ancora più accurate nei terminal dove operiamo”. Ti potrebbero interessare: La Moby inaugura la nuova rotta Catania-Malta operata da Tirrenia Porto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2016

La Moby inaugura la nuova rotta Catania-Malta operata da Tirrenia

di Roberto Lentini

Nei giorni scorsi è partita dal porto di Catania la nave Moby Aki del gruppo Onorato Armatori per il viaggio di presentazione della tratta Catania-Malta e Catania-Livorno (vedi articolo Autostrade del mare: nuove rotte per Livorno e Malta dal porto di Catania) operata da Tirrenia con giornalisti e autorità locali al seguito. Tirrenia, come si ricorderà, è stata acquisita dalla Compagnia Italiana di Navigazione (CIN) a luglio 2012, dopo una lunghissima serie di tentativi da parte dello Stato di mettere a gara compagnia di bandiera e servizi, incluse le compagnie regionali. Oggi CIN è formata da Onorato Armatori  al 100% . Proprio in questo viaggio di presentazione la Onorato Armatori ha comunicato di aver stretto un’intesa con il gruppo Aponte (Grandi Navi Veloci, Snav, MSC) . Con la nuova acquisizione Tirrenia ha intrapreso una nuova filosofia dei traghetti. Non più solo trasporto di mezzi ma una vera e propria crociera tra eleganti salotti, cocktail a bordo piscina e concerti. Oltre agli investimenti su nuove rotte Tirrenia annuncia l'intenzione di alcuni investimenti all'interno del porto di Catania, in collaborazione con le autorità locali come la Capitaneria e l’Autorità portuale, per creare infrastrutture personalizzate e adatte alle proprie esigenze. Lo scopo è quello di creare a Catania un vero e proprio hub per i futuri collegamenti con il nord Africa e il bacino del Mediterraneo. Le nuove rotte  che verranno inaugurate a settembre  (Livorno-Catania e Catania-Malta) saranno ro-pax, destinate solo alle merci, ma si spera che in un futuro possano essere utilizzate pure per i passeggeri con macchina al seguito, vista la forte domanda. La compagnia impiegherà per le nuove tratte tre nuove navi che, a regime, daranno occupazione a circa 350 marittimi.     

Leggi tutto    Commenti 0