Articolo
18 mag 2017

Porto di Catania, cinquemila croceristi nel fine settimana. Nel 2018 ritorna Costa Crociere

di Roberto Lentini

Per questo fine settimana sono previsti circa cinquemila croceristi che attraccheranno nel porto di Catania. Si comincia oggi con la Rhapsody of the Sea della Royal Carribbean con 2.435 fra passeggeri. Sabato sarà la volta della Mein Schiff 2 della Tui Cruises con 1.886 tra passeggeri, mentre domenica 21 maggio saranno presenti ben due navi da crociera, la Island Sky della Noble Caledonia con 120 passeggeri e la Insigna della Oceania Cruises con 700 passeggeri. Il dato del traffico crocieristico per il 2017 rimane tuttavia in flessione rispetto allo scorso anno: ci saranno infatti circa 20.000 passeggeri in meno con un calo di circa il 20%. Una buona notizia invece arriva da Costa Crociere  che dal 4 aprile al 22 maggio e dal 2 ottobre al 20 novembre 2018, ogni mercoledi, attraccherà nel porto di Catania con la Costa Fascinosa capace di ospitare ben 3800 passeggeri. Diventa quindi importante, per un serio rilancio del nostro porto, migliorare i servizi di accoglienza dei passeggeri. La vecchia dogana, una volta destinata all'accoglienza dei turisti adesso si è trasformata in discoteca, abbandonando quindi la vocazione turistica. I croceristi che arrivano a Catania oggi sono accolti in strutture precarie, nei pressi del terminal, dove sono stati rappresentati i territori con stand dedicati alla promozione dell’enogastronomia e dell’artigianato tipico ma mancano i servizi volutamente studiati per rendere il più piacevole possibile la sosta dei croceristi in partenza. foto di copertina di Roberto Munao: nave da crociera “Mein Schiff 3″ della flotta TUI, durante uno scalo al porto di Catania Ti potrebbero interessare… FOTO | Restituire il porto alla città: il progetto FOTO | Integrazione Città-Porto secondo il progetto ANCE Porto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2017

Calendario crociere 2017: MSC e Costa Crociere grandi assenti

di Roberto Lentini

Quest'anno, secondo i dati provvisori forniti da Catania Cruise Terminal, ci saranno 53 approdi con 87 mila croceristi che approderanno al porto di Catania, in calo rispetto allo scorso anno, c'è comunque da precisare che i dati attualmente forniti sono provvisori e potrebbero subire delle aggiunte anche significative. La prima nave da crociera approderà al porto di Catania il 23 aprile 2017 con la Aegean Odissey di VOYAGES TO ANTIQUITY, l'ultima nave è invece prevista il 3 dicembre e sarà la Pacific Princess  della PRINCESS CRUISES . Diverse saranno le compagnie crocieristiche che approderanno al porto di Catania, ci sarà la  TUI CRUISES, la NOBLE CALEDONIA, la WINDSTAR CRUISE, la CELEBRITY, la ROYAL CARIBBEAN, la OCEANIA CRUISES. Le new entry saranno la VOYAGES TO ANTIQUITY, la LOUISE CRUISES, la P&O Cruises, la PONANT e l'HOLLAND AMERICA, grandi assenti saranno Costa Crociere e MSC Crociere, la seconda non approda a Catania dal 2012. La nave più grande che approderà al porto di Catania sarà la HOLLAND AMERICA con 2650 passeggeri attesa per il 23 ottobre 2017.   foto di copertina di Roberto Munao: nave da crociera "Mein Schiff 3" della flotta TUI, durante uno scalo al porto di Catania Ti potrebbe interessare: Porto di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2015

Darsena commerciale del Porto: tra 10 giorni apertura parziale, a fine mese inaugurazione con il Ministro Delrio

di Amedeo Paladino

La nuova darsena commerciale è ormai ultimata, i lavori sono terminati con il recupero di alcuni relitti nel fondale per aumentare il pescaggio fino a 13 metri, uno dei pochi porti del Mediterraneo con un fondale così profondo. L'infrastruttura adiacente all'area del faro Biscari si estende per 16o mila metri quadrati di piazzale e 190 mila considerando anche lo specchio d'acqua delimitato dalla banchina di 1100 metri lineari. L'inaugurazione sarebbe dovuta avvenire già all'inizio di maggio, ma durante il collaudo 3 delle 53 bitte,  basse e robuste colonne che si trovano sulle banchine dei porti e sui ponti delle imbarcazioni, e alle quali vengono legati o avvolti i cavi d’ormeggio delle navi, non hanno superato il test per verificarne la capacità di carico. Il commissario straordinario dell'autorità portuale Cosimo Indaco ha quindi preferito sostituire tutte le bitte d'ormeggio per garantire la totale sicurezza, e per avere la certezza che il carico delle grandi navi venga sopportato. Tra dieci giorni circa una parte della darsena entrerà in servizio, mentre per l'apertura definitiva si dovrà aspettare la fine di luglio, quando alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio l'intera struttura sarà operativa; nel frattempo il Commissario straordinario Cosimo Indaco ha manifestato l'intenzione di fornire il nuovo grande piazzale di strutture che ospiteranno una biglietteria e una piccola stazione marittima per accogliere non solo le merci, ma anche i passeggeri dei traghetti. Nella nuova Darsena si potranno accogliere contemporaneamente 6 o 7 navi di cui 3 o 4 grandi traghetti e, con un fondale di circa 13 metri, potranno essere ospitate come avviene per pochi porti nel Mediterraneo, le navi crociera di grandi dimensioni con pescaggio di 11 metri; inoltre la nuova infrastruttura sarà un'opportunità possibilità per separare l’area commerciale dello scalo, incluso il transito dei tir, da quello crocieristico, che invece sarà ospitato dall'odierna area del molo di levante. La vecchia darsena sarà destinata solo alla crocieristica, diventando così uno scalo di partenza e permettendo alle navi da crociera di poter sostare anche la notte con notevoli vantaggi per l’economia cittadina e il turismo visto che le navi si approvvigioneranno a Catania, verrà rivalutato anche il molo di levante che si trasformerà in passeggiata ciclo-pedonale.

Leggi tutto    Commenti 2