Articolo
20 giu 2018

A18 Messina-Catania, frana di Letojanni: approvato il progetto per l’eliminazione e ripristino viabilità

di Mobilita Catania

Dopo il nulla osta del Ministero delle Infrastrutture dello scorso maggio, ulteriore passo avanti per la risoluzione della frana di Letojanni: la Conferenza dei Servizi indetta dal Provveditorato OO.PP. per la Sicilia e la Calabria ha approvato il progetto di ricostruzione dei luoghi con eliminazione della frana avvenuta a novembre 2016. La Conferenza si è fatta carico anche delle raccomandazioni del Sindaco di Letojanni per quanto riguarda l’area urbanistica a ridosso della stessa frana. Sulla base di tale ulteriore avanzamento delle procedure, entro la prima metà di luglio dovrebbe essere espresso il parere di verifica del Provveditorato alle OO.PP., a seguire le procedure degli atti di gara, quindi il cronoprogramma degli interventi operativi. Una tappa importante per potere ristabilire la viabilità nella intera Messina-Catania, eliminando l’ultima delle deviazioni rimaste dopo che è stata riaperta alla circolazione anche la Galleria Sant’Alessio, chiusa per oltre un anno per lavori di messa in sicurezza. La viabilità della A18 è stata una delle grandi questioni attenzionate dal Governatore della Regione Siciliana Musumeci fin dal suo insediamento chiedendo il massimo impegno per i lavori ed una loro sollecita conclusione. "Sono lieto di questa decisione" ha sottolineato l’Assessore Falcone, che ha seguito passo dopo passo tutta la fase di rilancio del CAS per uscire dalle criticità gestionali. Su questo obiettivo anche il Direttore Generale delle Autostrade e Trafori Cinelli che nel recentissimo incontro operativo al Ministero delle Infrastrutture – presenti l’intero team alla guida del Consorzio la Presidente Trombino con il Vice Presidente Siragusa ed il DG Santoro - ha condiviso il fitto e concreto piano dei lavori predisposto di recente dal CAS per eliminare le criticità di questi anni mettendo in sicurezza l’intera rete autostradale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 mag 2018

Raddoppio della linea ferroviaria Messina-Catania: nel 2019 i cantieri

di Roberto Lentini

L'iter per il raddoppio ferroviario della tratta Giampilieri-Fiumefreddo, facente parte della linea Messina-Catania, va avanti e già il prossimo anno dovrebbero essere aperti i cantieri. Lo ha annunciato il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, intervistato da "Il Sicilia". Con l’intervento si otterrà una variazione della velocità massima di tracciato da 160 a 200 km/h, che consentirà una diminuzione dei tempi di percorrenza di circa 25 minuti; inoltre, la realizzazione del raddoppio consentirà l’aumento della capacità potenziale della linea, da ottanta a duecento treni al giorno. Il raddoppio in variante della tratta Giampilieri-Fiumefreddo è di circa 42 Km e si sviluppa, a monte della linea storica, per l’85% in galleria; il progetto prevede anche la realizzazione di due nuove stazioni: Fiumefreddo e Sant’Alessio Siculo-Santa Teresa Riva e di quattro nuove fermate (Alcantara, Taormina, Nizza-Alì Terme, Itala-Scaletta). La nuova fermata di Taormina sarà realizzata sotto il piazzale della Madonnina, in un tratto poi collegato direttamente con il parcheggio Lumbi tramite veloci ascensori. Il 25 maggio ci sarà una riunione nella quale si arriverà al parere vincolante del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici; successivamente si potrà andare ad indire il bando di gara, con la possibilità nell’arco di un anno di determinare due lotti di appalto, uno che concerne il raddoppio della linea ferroviaria da Taormina a Fiumefreddo, e l’altro invece da Taormina a Giampilieri. Attualmente sono previsti 826 milioni di euro relativi al primo lotto del raddoppio della linea Messina-Catania facente parte integrante del Corridoio Europeo n.5, il cui tracciato unisce i paesi del Nord Europa con il Sud.   Ti potrebbe interessare: Taormina, ecco come sarà la nuova fermata ferroviaria

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
04 mag 2018

A18 Messina-Catania, passi avanti per la risoluzione della frana di Letojanni

di Mobilita Catania

Il Ministero delle Infrastrutture, con provvedimento n. 9194 del 2-5-2018 ha reso il “Nulla Osta” di competenza sul progetto relativo ai lavori di messa in sicurezza della tratta autostradale nei luoghi della frana di Letojanni redatto dalla struttura commissariale di Protezione civile regionale. Lo ha reso noto il Direttore Generale della Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali Vincenzo Cinelli al Direttore Generale del CAS Leonardo Santoro che lo aveva sollecitato in un recente incontro operativo svoltosi al Ministero finalizzato ad illustrare l’urgenza dell’adempimento per ristabilire la normale viabilità della tratta autostradale. Il Direttore Santoro, al fine di consentire la prosecuzione dell’iter approvativo, ha immediatamente trasmesso tali atti al Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Sicilia e la Calabria per l’acquisizione del parere del Comitato Tecnico Amministrativo e, contestualmente, richiedendo la riattivazione delle procedure della Conferenza dei Servizi. A seguito del recente incontro al Ministero, ha evidenziato il Direttore Generale del  CAS, è stata condivisa la necessità di imprimere una accelerazione alle procedure autorizzative volte a velocizzare il ripristino di una tratta autostradale strategica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 gen 2018

A18, ripristino guard rail tra Taormina e San Gregorio; avviata manutenzione impianti ricetrasmettitori

di Mobilita Catania

E’ stato avviato il cantiere per ripristinare le barriere incidentate nella tratta autostradale compresa tra Taormina e San Gregorio (A18), in entrambe le direzioni di marcia. Gli interventi si concluderanno entro il prossimo 8 marzo. Per eseguire i lavori, se necessario anche in orario notturno, saranno parzializzate le carreggiate e chiuse di volta in volta le corsie di emergenza, di marcia e di sorpasso. In corrispondenza delle manutenzioni il limite massimo di velocità è fissato in 60km/h e divieto di sorpasso, il limite scende a 40km/h nelle rampe dello svincolo. Gli interventi sono a carico del Consorzio Autostradale e la Ditta esecutrice individuata è la MI.CO. srl di Mussomeli (CL). Inoltre è in corso di esecuzione la manutenzione degli impianti ricetrasmettitori presso gli imbocchi delle gallerie della A18 ME-CT e della A20 Me-Pa. Tali interventi si concluderanno a fine dicembre 2018 per il gran numero di apparati installati lungo la rete autostradale cui effettuare adeguati controlli e supervisioni al fine di garantire l’efficienza del segnale radio diffuso, pertanto le ditte incaricate dovranno di volta in volta indicare preventivamente agli Uffici Tecnici del CAS gli interventi da eseguire, l’ubicazione, e la tipologia delle lavorazioni in modo da assicurare al meglio il servizio che si intende conseguire nell’interesse degli utenti. In tutti i casi sarà posta appropriata cartellonistica in corrispondenza dei luoghi (gallerie) in cui saranno svolte le manutenzioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 gen 2018

Autostrada Messina-Catania, affidati i lavori sull’illuminazione di gallerie e svincoli

di Mobilita Catania

La Direzione e gli uffici tecnici del Consorzio hanno proceduto - ai sensi della vigente normativa in materia di lavori ed appalti - alla “consegna dei lavori” alla impresa che dovrà eseguire tutti gli interventi di manutenzione (sotto specificati) degli impianti elettrici delle gallerie e degli svincoli della A 18 da concludersi in 100 giorni. L'importo dei lavori € 784.306,39 al lordo del ribasso d’asta (importo base € 992.390,67); alla gara (cig:7055635E2E) sono state ammesse tutte le 16 imprese che hanno fatto richiesta di partecipazione secondo il bando pubblicato nei modi di legge anche nel sito istituzionale del CAS. La gara (procedura negoziata ai sensi dell’art. 16 c.2 lettera b del D.Lgs 50/2016) è stata aggiudicata all’A.T.I. ELLEBI-s.t.s.r. (Impresa Mandataria) - Augusto snc Di Bella CAMERA GIANNI & DANILO (impresa mandante cooptata) di Roma che ha offerto un ribasso del 27,579% . Di seguito gli interventi da eseguire: • riparazione guasti, cambio lampade, ripristino cavidotti e dorsali danneggiati e passaggio cavi in sostituzione dei conduttori danneggiati, ammalorati o trafugati; • interventi sugli impianti di media e bassa tensione con relative pertinenze costituite da cabine elettriche e dagli impianti di illuminazione e ventilazione negli svincoli autostradali della barriera di Catania, degli svincoli di Giardini Naxos e Taormina e delle gallerie Giardini, Taormina, S. Antonio Capo Pietre; • ristrutturazione della galleria svincolo della stazione di Taormina con rimozione dell’impianto di illuminazione esistente e sostituzione dello stesso con plafoniere del tipo a Led, previa esecuzione della pulizia della galleria, rifacimento dell’impermeabilizzazione delle pareti con captazione e regimentazione delle venute d’acqua, risanamento corticale e rivestimento drenante dei piè dritti; • interventi nei fabbricati di stazione, nelle gallerie presenti nell’autostrada ME-CT ed altre prestazioni che si renderanno indispensabili nella tratta per garantire l’efficienza di tutti gli impianti sopra elencati. L’impresa e gli uffici tecnici hanno convenuto l’apertura dei cantieri a metà della prossima settimana. Il CAS si riserva di comunicare, di volta in volta, le necessarie modifiche viarie in parallelo ai lavori da attuare. "I tempi sono stati fissati dal rigoroso rispetto della normativa in materia di appalti e lavori", ha affermato il Presidente del Consorzio Autostrade Siciliane, Rosario Faraci; “ora siamo finalmente in grado di fare un ulteriore passo per migliorare la sicurezza autostradale di una tratta che mostra tutti i suoi anni di costruzione”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 nov 2017

A18 | Svincolo Acireale, proseguono i lavori: il calendario

di Mobilita Catania

Proseguono senza intralci e secondo cronoprogramma i  lavori di bitumazione allo svincolo di Acireale iniziati lo scorso 25 ottobre.   Ora è la volta delle rampe di entrata ed uscita dello svincolo i cui interventi saranno effettuati dal 2 al 14 novembre e soltanto nelle ore notturne. A tale scopo, le rampe saranno alternativamente chiuse nella fascia oraria compresa tra le 22:00 e le 6:00. Di seguito il calendario: chiusura della rampa di uscita dallo svincolo di Acireale per i veicoli provenienti da Catania per ME dalle ore 22.00 del giorno 03/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 04/11/2017 chiusura della rampa di uscita dallo svincolo di Acireale per i veicoli provenienti da Messina per CT dalle ore 22.00 del giorno 06/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 07/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 07/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 08/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 8/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 09/11/2017 chiusura della rampa di entrata nello svincolo di Acireale per i veicoli diretti a Catania dalle ore 22.00 del giorno 09/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 10/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 10/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 11/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 13/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 14/11/2017   Tutta l’area sottoposta alle manutenzioni è assoggettata al limite di velocità ed al divieto di sorpasso. In loco specifica cartellonistica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ott 2017

Autostrade siciliane, avviati i lavori di rifacimento asfalto in alcuni svincoli A18 e A20

di Mobilita Catania

Gli Uffici Tecnici del Consorzio Autostrade Siciliane hanno avviato i lavori di rifacimento della pavimentazione nella Messina-Catania e nella Messina-Palermo che erano stati inclusi in progetti di messa in sicurezza delle due autostrade in attesa della definizion –tra Stato, Regione e CAS-della assegnazione dei fondi del Patto per il Sud 2016 al Consorzio in cui sono previsti anche interventi di bitumazione a tappeto per tratta intera, rispetto quelli di ordinaria manutenzione già eseguiti o in corso d’opera. Di seguito quelli avviati in questa settimana : Autostrada Messina-Catania (tratta tra lo svincolo di Taormina e lo Svincolo Messina-Tremestieri). Lunedi 23 ottobre è stato reso operativo il cantiere per gli interventi di rifacimento della pavimentazione di alcuni parti particolarmente usurate della tratta tra Taormina e Messina-Tremestieri, in entrambe le direzioni di marcia. La conclusione è prevista per i primi giorni del prossimo dicembre. La spesa a carico del bilancio dell’ente ammonta a circa 1.000.000 di euro. Ditta esecutrice Impresa SCR srl di Agrigento. Autostrada Messina-Catania (svincolo di Acireale) A partire dalle ore 22:00 di domani 25 ottobre saranno eseguiti – per circa 10 giorni – i lavori di bitumazione dell’intero svincolo di Acireale che erano stati postergati per dare corso al piano messo in atto per il G7 di Taormina. Gli interventi, secondo accordi definiti presso la Prefettura di Catania, saranno eseguiti soltanto in notturna e specificatamente nella fascia oraria 22:00/06:00. Spesa di circa 1.000.000€ a carico del CAS. A seguire si procederà alla ripavimentazione dello Svincolo di Giarre. Autostrada Messina-Palermo (tratta Rometta – Milazzo) Da domani e fino al prossimo 23 novembre, saranno eseguiti semplici rappezzi della pavimentazione nei punti più essenziali del tratto compreso tra Rometta e Milazzo, sia a monte che a valle. Anche in questo caso i costi sono a carico del Consorzio. Ditta esecutrice Venumer srl di San Filippo del Mela. Per effettuare le manutenzioni in tutti i luoghi descritti in premessa, saranno di volta in volta parzializzate le carreggiate e/o chiuse alternativamente le corsie di marcia, di sorpasso e di emergenza. Limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso. Limiti ridotti a 40km/h nelle rampe degli svincoli. Prevista la possibilità di eseguire alcuni lavori anche in notturna. Deviazioni, restringimenti e possibili code saranno segnalati da apposita cartellonistica.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti