Articolo
11 ott 2018

Allerta meteo arancione, domani scuole chiuse e niente lezioni a Catania

di Mobilita Catania

Come misura di prevenzione dell’allerta meteo “arancione” dichiarata per domani 12 ottobre, il Sindaco di Catania Salvo Pogliese, d’intesa con la Prefettura etnea, ha disposto la chiusura delle scuole e la sospensione delle lezioni scolastiche a Catania. Sono sospese anche tutte le attività didattiche (lezioni, esami, esercitazioni e altro) previste nei dipartimenti dell’Università di Catania, incluse le sedi di Ragusa e Siracusa, e nella Scuola Superiore di Catania. Dalle prime ore di domani, venerdì 12 ottobre 2018, e per le successive 24/36 ore si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2018

Al porto di Catania il cacciatorpediniere della Marina Militare: aperto alle visite oggi e domani

di Mobilita Catania

È arrivato al porto di Catania il cacciatorpediniere lanciamissili Francesco Mimbelli della Marina Militare Italiana. È un'unità multiruolo per la lotta antiaerea, lotta antisommergibile, lotta antinave e per il bombardamento a lungo raggio. Conta un equipaggio di 377 persone (di cui il 10% femminile) ed è dotata di armamento, consistente e differenziato che la rende idonea ad assolvere molteplici compiti fondamentali: in primis la difesa aerea di zona, concorrendo non solo alla protezione di formazioni navali e di convogli, ma anche alla difesa aerea nazionale e NATO. Inoltre il suo armamento la rende idonea al contrasto di unità subacquee e di superficie, al supporto di operazioni anfibie e all’impiego nel bombardamento costiero ed è adatta quale sede di comando complesso, compito svolto in più occasioni. La nave della Marina Militare parteciperà nei prossimi giorni all’esercitazione “Mare Aperto 2018-II” con lo scopo di assicurare la tutela degli interessi nazionali, la protezione delle linee di comunicazione marittima e le attività di presenza e sorveglianza nel bacino del Mediterraneo. Sarà ormeggiata al molo di Levante sabato e domenica e sarà aperta alle visite a bordo dalle 15:00 alle 18:00.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2018

Scossa di terremoto nella notte a Catania

di Mobilita Catania

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che le stazioni della Rete Sismica, alle ore 02:34:20 locali (00:34:20 UTC), hanno registrato un terremoto di magnitudo locale pari a 4.8 (±0.2). L'evento risulta localizzato a 1.9 km a S da Santa Maria di Licodia. Le coordinate ipocentrali sono le seguenti: latitudine 37.598 longitudine 14.893 (errore epicentrale 1.5 km) profondità 8.6 km (errore in profondità 1.1 km) Le tre località più vicine all'epicentro sono (in ordine di distanza): 1) Santa Maria di Licodia (CT) (1.9 km) 2) Paternò (CT) (3.6 km) 3) Biancavilla (CT) (5.5 km Prima di questa forte scossa se ne sono registrate altre, la prima con magnitudo 2.2 alle ore 2.14,  poi una di magnitudo 2.0 alle 2.26, successivamente alle ore 2.59, ancora una scossa nella zona di Biancavilla di magnitudo 2.5.  Si registrano cadute di calcinacci a S. Maria di Licodia e Paternò ma non si registrano feriti. IN AGGIORNAMENTO Foto di copertina Ciak Telesud, emittente di Paternò

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 ott 2018

Fontanarossa, superato il tetto di un milione di passeggeri anche a settembre

di Andrea Tartaglia

Nonostante le carenze infrastrutturali, recentemente mitigate dal nuovo Terminal C, l'aeroporto di Catania Fontanarossa continua a registrare numeri importanti. Per il terzo mese consecutivo, infatti, sono stati oltre un milione i passeggeri in transito dal principale scalo della Sicilia e del Mezzogiorno. In particolare, i passeggeri di settembre sono stati 1.033.763 a fronte dei 954.098 dello scorso anno, con un incremento dell'8,35%. Anche i movimenti sono cresciuti, con un +6,73%, passando dai 6.732 del 2017 ai 7.185 di quest'anno. È la prima volta che il milione di passeggeri viene superato anche nel mese di settembre. Tali numeri non fanno che ribadire l'urgenza del collegamento ferroviario a servizio dell'aeroporto ma anche dell'interramento dei binari di Bicocca in modo da consentire la realizzazione di una nuova pista, più lunga della corrente, che oltre a consentire atterraggio e decollo a velivoli di stazza superiore a pieno carico, permetterebbe anche un incremento sia della movimentazione oraria che delle piazzole di sosta a disposizione delle compagnie aeree, grazie alla trasformazione dell'attuale pista in pista di rullaggio. A questi interventi, per i quali purtroppo attualmente non ci sono tempi certi, dovrà aggiungersi la contestuale trasformazione dell'ex Terminal Morandi (l'aerostazione in uso sino a maggio del 2007) in Terminal B: l'iter burocratico è stato già avviato. Ti potrebbero interessare... Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri FOTO | L’aeroporto di Catania si fa grande: apre il nuovo Terminal C Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi Fontanarossa record, estate strepitosa e quinto posto nazionale riconquistato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 set 2018

Intesa Comune-Oda per garantire trasporto istituti a tutti i disabili

di Mobilita Catania

Sbocco positivo per potere assistere con mezzi dell’Oda e delle cooperative del privato sociale che si sono rese disponibili col Comune, tutti i 109 disabili che hanno necessità di essere trasportati negli istituti di cura. Lo rendono noto il sindaco Salvo Pogliese, l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo e il direttore dell’Oda Santo Nicosia a conclusione di una serie di incontri che si sono rivelati proficui per superare ogni ostacolo burocratico e rispondere così concretamente ai disagi delle famiglie causate dalle note difficoltà economiche dell’istituto diocesano. “Nei giorni scorsi -ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese- le famiglie hanno legittimamente protestato contro i vertici dell’Oda che non garantisce più il servizio di trasporto dei disabili per cui il Comune paga la retta. Ora finalmente grazie alla disponibilità della stessa Oda e all’impegno assiduo e concreto dell’assessore Giuseppe Lombardo nell’interesse delle famiglie dei disabili, siamo arrivati all’obiettivo auspicato di non fare mancare questo servizio ai disabili della nostra città”. Tre giorni fa in Municipio si è svolta riunione promossa dal sindaco Pogliese e dall’assessore Lombardo a cui hanno partecipato anche il direttore dell’Oda Santo Nicosia, una delegazione sindacale della Cgil e il presidente dell'associazione per disabili Come Ginestre Salvo Mirabella, in cui sono poste le basi per l’intesa siglata oggi: “Voglio ringraziare tutte le parti in causa -ha aggiunto l’assessore Lombardo- poichè ognuno per le rispettive comptenze ha permesso di chiudere la nuova intesa utile a dare adeguate risposte alle famiglie che hanno bisogno di questo servizio essenziale che ora finalmente sappiamo con certezza verrà garantito per tutte le 109 famiglie”.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ago 2018

Air France Experience fa tappa a Catania: ecco tutte le iniziative

di mobilita

Air France Experience, il progetto itinerante lanciato da Air France, fa tappa a Catania, nei giorni 8 e 9 settembre, nella piazza dell’Università, dove verrà installata la riproduzione di una scala passeggeri che diventerà il centro intorno al quale si svolgeranno numerosi eventi declinati nel puro stile francese.   Hostess e steward della Compagnia daranno il benvenuto al pubblico per illustrare il programma del giorno. La piazza diventa così il palcoscenico di Air France Experience, esperienza dedicata a tutte le età, a cui si può partecipare registrandosi al desk Air France alla base della scaletta. Numerose e variegate le iniziative in programma. Quello di Catania è il secondo appuntamento del tour Air France Experience dopo quello ospitato a Bari a fine luglio. Il programma prevede: French Portrait: un ritrattista con calcato in capo il classico basco alla francese, realizzerà ritratti artistici trasportando tutti i curiosi sulle romantiche sponde della Senna. Défilé de mode: alcune modelle sfileranno dall’alto della scaletta indossando abiti disegnati da designer emergenti quali Enrica Greco, Mariana Salvador Chavez e Pablo Gomez Jul che, provenienti da varie parti del mondo tra le quali l’Italia, hanno trovato in Francia la loro terra di formazione ed ispirazione, e che propongono in maniera originale uno stile personale ispirato all’alta moda italiana e francese. Apéritif: un aperitivo “alla francese” sarà servito agli ospiti al loro arrivo. Magic Show: un mago professionista apparirà dall’alto della scaletta e stupirà il pubblico con una serie di magie perché, si sa, la Francia è la patria dell’illusionismo. Ballon for all: un’attività pensata per i più piccoli che riceveranno gift e gadget originali realizzati con palloni colorati. Paper plane contest: tutti coloro che vorranno partecipare al contest saranno invitati a realizzare e far volare aerei di carta sfidandosi a gruppi di tre, chi farà arrivare l’aeroplano più lontano degli altri vincerà. Parkour explosion: in onore di questa disciplina nata in Francia ci saranno sfide tra i membri di un gruppo di artisti che praticheranno acrobazie da togliere il fiato. Can-can show: un quartetto di ballerine farà da richiamo al più famoso cabaret di Parigi, il Moulin Rouge, reinterpretato in uno spettacolo strabiliante.  A settembre tappe a Firenze, Padova e Bologna.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ago 2018

Legambiente: “una scelta dannosa riaprire al traffico via Dusmet”

di mobilita

In merito alla paventata riapertura al traffico di via Cardinale Dusmet, -su cui Mobilita Catania nei giorni scorsi ha espresso la propria opinione-, arriva la dura posizione di Legambiente.   Nei giorni scorsi il neo Assessore alle Attività Produttive del Comune di Catania, Ludovico Balsamo, ha manifestato la volontà di riaprire al traffico motorizzato via Cardinale Dusmet. Questo breve tratto di strada era stato inibito al transito e alla sosta in orario diurno dalla precedente amministrazione comunale parallelamente all’istituzione di un nuovo parcheggio in piazza Borsellino. “Sono stupito dalle dichiarazioni dell’assessore – dichiara Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia – secondo il quale la riapertura al traffico di via Dusmet non solo contribuirebbe a diminuire il diossido di azoto nell’aria, ma rappresenterebbe anche la soluzione alla crisi commerciale della Pescheria di Catania. La crisi del mercato storico viene da lontano ed è da addebitarsi soprattutto alla scelta scellerata di aver consentito l’apertura di un numero esorbitante di centri commerciali nell’hinterland cittadino. Incentivare l’utilizzo dell’auto nel centro storico – continua – oltre che una scelta dannosa per il futuro della città, è in assoluta controtendenza rispetto alle politiche adottate nei comuni più virtuosi, come certifica l’annuale rapporto “Ecosistema Urbano” di Legambiente. Catania è ormai una metropoli, una città importante, e non si può permettere scelte urbanistiche e di mobilità che rispondano non a dati scientifici comprovati ma a promesse pre-elettorali o a logiche para clientelari”. “Se la paventata riapertura di via Cardinale Dusmet dovesse concretizzarsi, Catania farebbe un passo indietro in tema di mobilità sostenibile – dichiara Viola Sorbello, presidente del circolo Legambiente di Catania -. Il risultato immediato sarebbe l’aumento dell’inquinamento atmosferico, acustico e visivo proprio a ridosso dei banchi di cibo della Pescheria. La chiusura al traffico di questo tratto di strada, sostenuta da Legambiente insieme a circa quaranta associazioni e da tanti cittadini, ha avuto come effetto positivo la valorizzazione di una via dall’enorme valenza turistica ed ha costituito, quindi, un valore aggiunto anche per lo storico mercato del pesce. Se i parcheggi selvaggi e gli ingorghi di auto che si creavano prima della pedonalizzazione dovessero ricominciare non si avrebbe la certezza di un ritorno economico in favore della Pescheria ma, quella sì, di un danno al comparto del turismo, cresciuto nell’ultimo anno in maniera straordinaria con l’incremento dei posti di lavoro e gli evidenti benefici per l’economia di tutta la città”. “Una mobilità più efficiente e una corretta gestione degli spazi pubblici – concludono Zanna e Sorbello – sono gli obiettivi che auspichiamo l’Amministrazione comunale persegua, con rigore e serietà, nei prossimi anni per migliorare la qualità della vita e l’economia della città. Legambiente è disponibile al dialogo e, soprattutto, alla collaborazione fattiva con gli attori istituzionali”. Ti potrebbe interessare: In auto, sempre e comunque, dappertutto: segnali preoccupanti a Catania

Leggi tutto    Commenti 0