24 feb 2018

Asse Rotolo-Ognina, finalmente la svolta per l’eterna incompiuta


Buone notizie per la viabilità catanese e per il quartiere di Ognina. La prossima settimana dovrebbero finalmente partire i lavori del cantiere di viale Alcide De Gasperi, nel tratto compreso tra via del Rotolo e Ognina.


I lavori sono stati aggiudicati dall’ATI Castrovinci Costruzioni Srl, (per l’importo netto di 867.390,67 euro compresi oneri della sicurezza, in forza del ribasso offerto del 27,7091% sull’importo a base d’asta), già nel settembre scorso ma mai consegnati a causa di un un ritardo della stessa ATI che non aveva ancora preso in consegna i lavori.

via-del-rotolo-1024x564 (2)

Il tratto aggiudicato è caratterizzato dalla presenza della scarpata dell’attuale linea ferroviaria, e attraversa il quartiere di Ognina in adiacenza ad un parcheggio di pertinenza di una clinica privata, in prossimità di un viadotto ferroviario esistente sulle vie Acireale e Pittoresca; questo viadotto è già stato realizzato in sostituzione del precedente, più piccolo.

La piattaforma stradale avrà una larghezza complessiva di 23,80 metri, e sarà costituita da due carreggiate separate da spartitraffico di larghezza di 1,80 metri con due corsie per ogni senso di marcia, ognuna delle quali sarà organizzata con un marciapiede di 2 metri, una banchina sul lato destro di 2 metri, una corsia per gli autobus di 3,50 metri, una corsia per le auto di 3,00 metri e una banchina sinistra di 0,50 metri.

L’intervento prevede inoltre la sistemazione della zona in prossimità della via Pittoresca e della via Acireale, dove è previsto lo svincolo di accesso al quartiere, con la creazione di una piazza.

L’innesto della strada sulla circonvallazione è previsto con due carreggiate di cui una, da realizzare su rilevato in terra rinforzata, consente l’imbocco della nuova strada ai veicoli provenienti dal viale Ulisse, mentre l’altra, realizzata su viadotto, consente il flusso veicolare in direzione AciCastello.

I lavori del nuovo asse dovrebbero durare circa un anno e, una volta completato, costituirà un asse parallelo al lungomare e si troverà vicinissimo alla nuova stazione Ognina del passante ferroviario e al parcheggio di 250 auto, adiacente alla stazione, appena realizzato da RFI.

L’appalto attuale prevede solo i lavori necessari al completamento del tracciato stradale principale dalla rotonda di via del Rotolo al Viale Ulisse e precisamente  la realizzazione del viadotto con travi prefabbricate per collegare la via Barracco con viale Ulisse.

Per il completamento definitivo dell’opera servirà un ulteriore appalto inserito nel “Patto per Catania” per un importo di circa 1,5 milioni di euro che consiste:

  1. Sistemazione stradale e impiantistica dell’area compresa tra la via Messina, la via Acireale e la via Pittoresca comprese le demolizioni dei fabbricati per la realizzazione della sede stradale.
  2. Muro in cemento armato da realizzare lungo il confine nord per la quale non si prevede indennità di esproprio poiché è in corso tra l’Amministrazione Comunale ed il proprietario un accordo bonario che riguarda anche le altre aree espropriate per la realizzazione dell’opera. Tale muro da realizzare a ridosso di altro muro in pietra esistente è stato previsto a seguito della constatata precarietà di una parte di esso che, per questo motivo, è già stata demolita.
  3. Emissario su via del Rotolo propedeutico al pieno funzionamento della fognatura sud.
  4. Impianto di illuminazione rimanente sul tracciato principale. Si dovrà realizzare solo la predisposizione dell’impianto che consiste nella sola posa in opera dei cavidotti e dei cavi conduttori mancanti e dei blocchi di fondazione per i pali.
  5. Segnaletica stradale. La segnaletica sarà realizzata successivamente dall’amministrazione.
  6. Parapetti metallici lungo il tracciato principale.
  7. Barriere di sicurezza stradale.
  8. Strati di pavimentazione stradale quali Binder e Usura.
  9. un accesso che colleghi la nuova arteria con il parcheggio e la stazione Ognina del Passante Ferroviario.

ognina-2-1024x497

L’arteria risulta molto importante per la viabilità catanese perché oltre a consentire di liberare dal traffico il lungomare di Catania, permetterebbe anche l’abbattimento del viadotto di Ognina che oggi separa l’omonimo Borgo dal mare, oltretutto proprio di fronte la chiesa storica della borgata, su un tratto di spiaggia che si affaccia sul porto del quartiere.

 

 


cataniacompletamentolavorilungomaremobilita cataniaoperaprogettoviale Alcide De Gasperi


Lascia un Commento

Ultimi commenti