16 feb 2018

Abbonamento Metro-Bus: a breve per la comunità universitaria. Primi passi verso l’integrazione tariffaria


Ha esordito lunedì la nuova linea di autobus denominata 504M al servizio del Centro storico  con partenze ogni dieci minuti: uno dei tasselli adottati dall’Amministrazione e da AMT per decongestionare il centro, creando un collegamento rapido, con frequenza di dieci minuti, tra il parcheggio R1 via Plebiscito 747 e la stazione Stesicoro della metropolitana.

La nuova linea rientra in un piano di mobilità più ampio frutto di un accordo condiviso tra Comune, Università di Catania, AMT e Ferrovia Circumetnea, gestore del servizio della metropolitana, che prevede anche tariffe speciali rivolte a studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo per l’utilizzo del parcheggio AMT di via Plebiscito.

Tra alcune settimane saranno inoltre istituite tariffe speciali riservate alla comunità universitaria per l’utilizzo della combinazione Metro+Bus con un abbonamento integrato mensile di 15 euro che include l’uso della metro FCE e della linea AMT 504M. È comunque già disponibile per tutti gli utenti l’opzione del singolo biglietto integrato di 1,20 euro per 90 minuti.

Le politiche di sinergia tra AMT e il servizio della metropolitana gestita da Ferrovia Circumetnea avranno un ulteriore sviluppo tra febbraio e marzo con l’istituzione della linea 613M che collegherà alle stazioni metro Nesima e San Nullo i residenti di questi quartieri.

Si fanno finalmente i primi concreti passi verso l’integrazione tra servizio bus, fornito da AMT e il servizio della metropolitana gestito da Ferrovia Circumetnea: due mezzi di trasporto complementari e non concorrenti.

In tutte le città europee, infatti, ormai da diverso tempo è in vigore un sistema di “abbonamento integrato” fra diversi servizi di trasporto pubblico. Tale facilitazione si è rivelata determinante per spingere i cittadini ad abbandonare il trasporto privato a favore di quello pubblico. Il nuovo abbonamento metro-bus riservato alla comunità universitaria, che sarà a breve disponibile, segnerà il primo passo in questa direzione, ma per modificare le abitudini dei cittadini sarà necessaria l’estensione di questa facilitazione a tutte le categorie di utenti.


Ti potrebbero interessare:

 


504Mabbonamento integratocataniaintegrazione tariffariametro busmobilita catania

Un commento per “Abbonamento Metro-Bus: a breve per la comunità universitaria. Primi passi verso l’integrazione tariffaria

Lascia un Commento

Ultimi commenti