19 mag 2017

Il porticciolo di Ognina si trasforma: una nuova piazza e un’area verde a ridosso del mare


I lavori di riqualificazione della passeggiata lungo il porto pescherecci di Ognina sono terminati ed oggi il nuovo spazio pubblico è stato riconsegnato ai cittadini; il progetto nasce nel 2011 grazie all’impulso del comitato dei festeggiamenti della madonna di Ognina e della stessa comunità ogninese, ed è stato redatto da Serena Baldanzini, ricevendo i finanziamenti della della Regione Siciliana.


I lavori per la realizzazione della piazza, costati 138 mila euro, sono stati realizzati dall’impresa aggiudicataria, la Edil Aurora Strade di Favara, in anticipo rispetto ai tempi fissati. Accanto alla parte iniziale del molo stata realizzata un’area a verde di trecento metri quadrati, delimitata da una ringhiera in ferro zincato, che consente anche di agevolare l’accesso al solarium messi a disposizione di cittadini e turisti ogni estate dal Comune di Catania.

L’area è servita da una scala di accesso e da una scivola per diversamente abili, entrambe in pietra lavica. Dello stesso materiale è la pavimentazione della piazzetta, che ha una lunga seduta in calcestruzzo e quattro panchine, impianti di illuminazione e di irrigazione automatici ed è ornata da sei alberi di Hibiscus dell’isola di Norfolk (Lagunaria patersonii) e arbusti di lentisco e lantana nelle aiuole.

Alla consegna della piazza alla città erano presenti, oltre al Sindaco, all’assessore Bosco e alla Preside Morsellino, anche l’assessore Rosario D’Agata, il vicepresidente del Consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono, il presidente del Consiglio di quartiere Enzo Li Causi, il parroco di Ognina padre Franco Luvarà, la docente del Nautico Barbara Bellomo e Rosario Marino degli Interventi speciali della Segreteria del Sindaco.
La Nopaquie, la barca a vela da regata dell’Istituto Nautico, è rimasta nel golfo per tutta la durata della manifestazione.

Lo spazio pubblico è un luogo fisico in cui la fruizione è collettiva: è lo spazio della comunità e delle relazioni sociali. Gli interventi di riqualificazione degli spazi pubblici determinano un beneficio alla collettività, migliorando la qualità della vita.

I cittadini potranno godere di un’area riqualificata a ridosso del mare, che rappresenterà un tassello per il miglioramento degli spazi pubblici della nostra città, aggiungendosi agli altri interventi attualmente in corso in piazza Giuseppe Sciuti, a pochi passi da piazza Carlo Alberto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

“Il porticciolo di Ognina – ha detto il sindaco Bianco – è uno dei luoghi più belli della città. Grazie a un’azione importante di recupero cominciata quattro mesi fa e conclusa con due mesi d’anticipo rispetto al previsto, quella che era una sciara è diventata una piazzetta, un punto d’aggregazione per il quartiere con una vista meravigliosa tra l’Etna e il mare. Ci sono alberi, panchine, impianti di illuminazione e di irrigazione. Oggi lo consegnamo a quegli stessi cittadini del quartiere dai quali il progetto è nato e la cosa più bella è che i ragazzi di una classe del Nautico hanno deciso di diventare custodi di questo spazio: vigileranno e interverranno per far sì che venga mantenuto com’è adesso. E avranno anche un numero di telefono cui chiamare per segnalarci qualunque problema”.

“Questo spazio – ha confermato Brigida Morsellino, dirigente dell’Istituto Nautico Duca degli Abruzzi -, per quanto piccolo è importante e bello e rappresenta una grande ricchezza. Per questo i ragazzi della Terza E del nostro Istituto lo hanno oggi ufficialmente preso in carico e si sono impegnati a tenerlo ordinato e pulito. Tutti noi invitiamo dunque coloro i quali, catanesi e non, verranno a godersi questo splendido posto a rispettarlo, mantenendolo così come lo trovano. Chiediamo rispetto per l’Ambiente, per la città di Catania e anche rispetto per i nostri ragazzi che hanno deciso di prendere l’impegno di mantenere questa piazza sempre così com’è oggi”.

“Questa piazzetta – ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici Luigi Bosco – ha anche una funzione strategica: permettere infatti anche a chi ha problemi di deambulazione, un agevole ingresso al solarium qui realizzato ogni anno dall’Amministrazione comunale. In questo momento Ognina vive un momento positivo di trasformazione. La realizzazione della fermata della metropolitana delle Ferrovie dello Stato, con un grande parcheggio da 120 posti, consentirà di liberare dalle auto la piazza Mancini Battaglia, che potrà mostrarsi in tutta la sua bellezza”.


cataniaedil autoramobilita cataniaogninapiazzetta ogninaporticiriqualificazione


Lascia un Commento