01 mar 2017

Il trasporto pubblico nei paesi etnei | Acireale


Su catania.mobilita.org stiamo approfondendo i temi inerenti al trasporto pubblico locale dei paesi etnei e i collegamenti giornalieri con il capoluogo.

Oggi parliamo del comune di Acireale


Il comune di Acireale conta circa 50.000 abitanti e dopo il capoluogo è il più popolato della città metropolitana di Catania, il quattordicesimo comune della Sicilia (nonché il sesto comune non capoluogo più popolato della medesima regione) ed il 136º in Italia.

Fa purtroppo parte di quei comuni siciliani che non hanno saputo sfruttare i contributi della comunità europea per realizzare e potenziare le reti del trasporto urbano, non avendo messo in atto quegli sforzi necessari per intraprendere una politica seria di mobilità sostenibile.

Il Trasporto Pubblico Locale (TPL) urbano nel Comune di Acireale è esercitato dall’Azienda Siciliana Trasporti (AST) il costo del biglietto è di € 1,20 ed ha una durata di 90 minuti ad esclusione della linea extraurbana.

17092214_653913574792036_1076033113_nEsso è purtroppo lontano dagli standard di una città che conta 50.000 abitanti e non è certamente pensato per sostituirsi al mezzo privato. Ha infatti una frequenza bassissima (circa una corsa ogni ora) con linee che non coprono neppure tutto il territorio acese. Risulta difficile reperire gli orari e il percorso delle linee visto che non c’è nessun riferimento nel sito del comune e in quello dell’AST. Nelle paline non esiste nessuna indicazione delle linee e degli orari che passano in quella fermata ma semplicemente la generica scritta “AST” spesso sbiadita e poco leggibile.

Spesso vengono registrati ritardi e improvvise soppressioni delle corse che lasciano a piedi gli utenti, soprattutto studenti e lavoratori, che ricorrono al trasporto pubblico.

Ecco, nel dettaglio,  le linee urbane esistenti, gestite dall’AST:

  • Linea 1: Circolare Ospedale – Centro – Ospedale

 

17028939_653735818143145_1783926742_n

  • Linea 2: Circolare Stazione – Centro – Stazione

17093859_653735994809794_1762342514_n

  • Linea 3: Capomulini – Centro – Capomulini

17028726_653736138143113_2072705041_n

  • Linea 4: Aciplatani – Centro – Aciplatani

17012671_653736201476440_260127872_n

  • Linea Extraurbana: Centro – Stazione – Acicatena – Aci San Filippo – Vampolieri

17078376_653736284809765_855190158_n

 

Le linee extraurbane esistenti, che consentono il collegamento della città di Acireale con Catania, con i principali comuni dell’hinterland catanese e con le località del comune di Acireale sono:

  • Linea Belpasso – Acireale – Catania;
  • Linea Acireale – Catania;
  • Linea Taormina – Acireale – Catania Aeroporto;
  • Linea Acireale – Piano d’Api – Santa Maria la Stella – Lavinaio – Trecastagni – Pennisi – Pisano – Fleri – Zafferana (linea di collegamento con le località collinari e pedemontane);
  • Linea Acireale – Santa Maria Ammalati – Guardia – Giarre – Riposto – Linera – Santa Venerina – Zafferana (linea di collegamento con le località poste sulla SS 114);
  • Linea Acireale – Santa Maria la Scala – Santa Tecla – Stazzo – Pozzillo – Carruba (linea di collegamento con le località marinare). I principali capilinea del trasporto pubblico su gomma sono Piazza Rosario Livatino, nell’area nord-ovest del centro cittadino e Piazza Pennisi (ex stazione ferroviaria), nell’area sud del centro urbano.

Inoltre dalla stazione di Acireale è possibile raggiungere Catania (e vicerversa) attraverso Trenitalia con un costo di 2,50 euro a tratta con tempi di percorrenza che vanno dai 10 ai 17 minuti. Nel dettaglio le corse giornaliere:

1 acireale

2 acireale

3 acireale

4 acireale

Per maggiori informazioni, consigliamo un sito e una pagina Facebook gestite da un privato cittadino che approfondisce il tema del trasporto pubblico ad Acireale:

Pagina facebook

Sito non istituzionale del servizio Urbano AST


 

Ti potrebbero interessare:


acirealeAstcataniamobilita cataniatpltrasporto pubblicotrenitalia


Lascia un Commento

Ultimi commenti