21 dic 2016

Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019


La mattinata di ieri, oltre all’inaugurazione e la messa in esercizio della nuova tratta metropolitana Galatea-Stesicoro, è stata anche l’occasione per consegnare i lavori del cantiere di via Palermo alla ditta aggiudicatrice CMC di Ravenna per la tratta Stesicoro-Palestro.

cantiere di via Palermo

Area di cantiere di via Palermo

Durante la consegna dei lavori è stato firmato un accordo di programma tra ministero delle Infrastrutture, Fce, Regione Siciliana e Comune di Catania per accelerare le procedure di gara per la tratta Stesicoro-Aeroporto.

accordo di programma

Firma dell’accordo di programma

La tratta Stesicoro-Palestro si estenderà per 2,2 km con un costo di 90 milioni di euro e comprenderà tre nuove stazioni:

  • San Domenico
  • Vittorio Emanuele (Ospedale)
  • Palestro

La tratta in questione ha un andamento planimetrico studiato per evitare, nei limiti del possibile, ogni tipo di interferenza con strutture e servizi esistenti nel sottosuolo e con eventuali parti del sottosuolo di particolare importanza ambientale ed archeologica.

I lavori richiederanno 570 giorni, a partire dal termine dell’allestimento del cantiere, attualmente in corso, ma va precisato che, allo stato attuale, il finanziamento copre solo le opere civili e non il completamento delle stazioni, delle rifiniture, degli impianti e dell’armamento.

Lo scavo di questa tratta verrà realizzato con una “talpa” TBM, già a Catania.

Nello specifico, l’appalto prevede:

  • la realizzazione di una galleria di linea della lunghezza di 2.177,52 m;
  • la realizzazione delle gallerie delle stazioni San Domenico, Vittorio Emanuele e Palestro;
  • la realizzazione di 7 aperture equilibratrici.

Secondi i piani della Fce, si potrebbe riuscire ad aprire questa tratta al pubblico nel 2019.

Ecco, in dettaglio, dove sorgeranno le stazioni secondo il progetto definitivo:

San Domenico

img_20161220_092240

La stazione “San Domenico” si troverà a meno di cinque minuti di strada a piedi dalla piazza Santa Maria di Gesù e servirà il vecchio Ospedale Garibaldi, la facoltà di Biologia dell’Università di Catania, gli Istituti scolastici Vaccarini e Archimede e gli Uffici del Genio Civile. Disporrà di accessi in via Ughetti, via Lago di Nicito e via Orto di San Clemente.

Stazione Vittorio Emanuele

img_20161220_092234

La stazione “Vittorio Emanuele” prende il nome dal nosocomio di fronte al quale sarà costruita. Si troverà a circa quattro minuti di strada a piedi da piazza Dante e servirà la facoltà di Lettere e il dipartimento di Medicina dell’Università di Catania, il Liceo classico Nicola Spedalieri, l’ospedale Santo Bambino e, ovviamente, l’ospedale Vittorio Emanuele. Avrà un ingresso all’interno del presidio ospedaliero, due in via Plebiscito e un quarto all’interno dell’attuale rimessa dell’Azienda Metropolitana Trasporti.

Stazione Palestro

img_20161220_092225

Anche la stazione “Palestro” servirà una parte della città densamente abitata e avrà un ingresso nella parte nord-ovest della piazza Palestro, uno in via Vittorio Emanuele II, uno in piazza Risorgimento e un altro ancora in via Aurora.

Alla fine di questi lavori, prevista nel 2019, la metropolitana potrebbe estendersi lungo circa 14,8 Km con 18 stazioni, considerando anche la tratta Misterbianco centro – Monte Po di prossima aggiudicazione. Già dal 2018, invece, sarà aperta la tratta Monte Po-Nesima, estensione della Nesima-Borgo di prossima apertura. Questo lo scenario della linea per il 2019-20:

  • Misterbianco centro
  • Misterbianco zona industriale
  • Monte Po
  • Fontana
  • Nesima
  • San Nullo
  • Cibali
  • Milo 
  • Borgo
  • Giuffrida
  • Italia
  • Galatea
    • Porto
  • Giovanni XXIII 
  • Stesicoro
  • San Domenico
  • Vittorio Emanuele (Ospedale)
  • Palestro

La tratta Monte Po-Misterbianco ha già ricevuto un finanziamento di 40 milioni di euro con il progetto coesione e a breve si procederà al bando d’appalto.

Per la tratta Palestro-Aeroporto Fontanarossa è in arrivo il finanziamento e attualmente si sta lavorando per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie affinché le risorse finanziare, appena disponibili, possano essere impiegate.

Una previsione ottimistica prevede il completamento dell’intera tratta da Misterbianco all’Aeroporto di Fontanarossa entro il 2023.


 

Ti potrebbero interessare:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


accordo di programmacataniaferrovia circumetneametropolitana di cataniamobilita cataniastazione palestrostazione S.stazione san domenicostazione stesicorostazione vittorio emanuele


Lascia un Commento