10 giu 2016

In corso l’installazione di attraversamenti pedonali rialzati: un primo passo per la tutela dei pedoni


“Catania non è una città per pedoni”. Questa asserzione è volutamente provocatoria ma fotografa bene la situazione della mobilità della nostra città. Dall’Amministrazione un primo importante passo avanti con l’installazione di attraversamenti rialzati in varie zone della città


Nel territorio catanese sono stati 1175 gli incidenti e 18 i morti sulle strade, ma soprattutto la nostra città è seconda in questa triste classifica per indice di mortalità (numero di morti  sul totale degli incidenti) e per numero di morti in rapporto al numero degli abitanti. [rapporto Aci-Istat per l’anno 2014]

Le principali barriere alla mobilità pedonale sono i bassi livelli di sicurezza pedonale percepita, le carenze infrastrutturali (sovrappassi stradali, larghezza marciapiedi), mancanza di continuità degli itinerari pedonali e inadeguatezza degli attraversamenti. [Piano Generale del Traffico Urbano, città di Catania 2012]

Mortalità nei grandi comuni in base alla categoria di utenti [fonte Aci-Istat 2014]

Mortalità nei grandi comuni in base alla categoria di utenti [fonte Aci-Istat 2014]

Il Comune di Catania nel 2015 ha aderito alla campagna nazionale ”Siamo tutti pedoni” per richiamare l’attenzione sulle tragedie che coinvolgono il più debole utente della strada e per far crescere la consapevolezza che questa strage può essere evitata; ma nonostante l’adesione alla campagna pochi o quasi assenti sono stati finora gli interventi per tutelare i pedoni e rendere la mobilità catanese più giusta.

Almeno fino a oggi.

Infatti è in corso l’installazione di attraversamenti pedonali rialzati: l’intervento infrastrutturale persegue il duplice obiettivo di favorire l’attraversamento dei pedoni e di ridurre la velocità dei veicoli in transito. Tali attraversamenti vengono inseriti tra gli esempi, desunti soprattutto dalle esperienze nordeuropee, di interventi a favore delle utenze deboli.

Si sta inizialmente intervenendo laddove si sono verificati incidenti che hanno coinvolto pedoni: si è già iniziato con Corso Italia, all’altezza della chiesa Cristo Re, al Viale don Minzoni a San Giovanni Galermo, al Viale Vittorio Veneto, viale Ruggero di Lauria e e in via Giuffrida all’altezza di via Carducci. I lavori, successivamente, si estenderanno anche in altri quartieri della città.

 

Noi di Mobilita Catania abbiamo affrontato più volte il tema della mobilità pedonale, approfondendo proprio la questione sicurezza degli attraversamenti dove in questi giorni si sta intervenendo:

Restano ancora irrisolti i problemi di altre zone di Catania: viale Mario Rapisardi, via San Nullo, in molte strade di Librino e di altri quartieri; inoltre via Dusmet, porta d’ingresso alla città e itinerario che conduce al porto, resta ancora un‘”autostrada urbana” in cui occorre intervenire rapidamente, magari accogliendo le proposte dei cittadini:

Ci auguriamo che gli interventi in corso non rimangano una goccia nel deserto dei problemi che i cittadini subiscono quotidianamente sulle strade della città, come abbiamo più volte documentato. Solo a titolo esemplificativo alcune foto:

 


Ti potrebbe interessare:

Catania non è una città per pedoni: MOBILITIAMOCI


attraversamenti rialzaticataniaincidentalità stradalemobilita cataniamortalità stradalepedonisiamotuttipedonivia don minzonivia dusmetvia giuffrida

Un commento per “In corso l’installazione di attraversamenti pedonali rialzati: un primo passo per la tutela dei pedoni
  • Orazio 13
    11 giu 2016 alle 9:57

    Perchè disturbare in tal modo gli idioti col SUV o i motoroni?

    Sottotitolo: sono ironico.


Lascia un Commento