15 feb 2016

Una sede del museo Egizio a Catania: il convento dei Crociferi probabile spazio


Una nuova sede per il Museo Egizio di Torino, il più importante al mondo dopo quello de Il Cairo: è la proposta avanzata dal Sindaco Bianco, ma allo stato attuale si tratta solo di incontri preliminari.

Lo spazio idoneo potrebbe essere il convento dei Crociferi, attualmente in fase di restauro.


Il sindaco di Catania Enzo Bianco, insieme allAssessore alla Cultura Orazio Licandro, in visita al museo Egizio di Torino, ha fatto sapere tramite la sua pagina facebook, di aver incontrato il Presidente e Direttore del Museo dichiarandosi pronti ad ospitare una sede distaccata del museo Egizio a Catania visto che quello torinese ha circa 17.000 reperti e non ha gli spazi per esporli.

La proposta è stata accolta con soddisfazione dalla dirigenza torinese tanto da essere informato pure il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini.

La sede scelta dal sindaco Bianco per ospitare l’eventuale sede del museo è il convento dei Crociferi, in passato fu sede di sindacato, scuola e uffici e attualmente è interessato da un intervento di restauro che dovrebbe concludersi a breve.

staticmap

Il Museo egizio di Torino, è considerato, per il valore dei reperti, il più importante del mondo dopo quello del Cairo ed è il più antico museo egizio del mondo.

Il museo è stato, nel 2014, l’ottavo tra i siti statali italiani più visitati, con 567.688 visitatori e un incasso totale di 1.896.303 Euro.

Una simile iniziativa potrebbe quindi essere il volano per rilanciare l’economia, l’arte e la cultura nella nostra città.

 “ La nostra Città ha tutti i requisiti per vivere di turismo – ha affermato Il vicesindaco Marco Consoli- Vinceremo anche questa battaglia!”


cataniaConvento dei CrociferiDario Franceschini.Enzo Biancomobilita cataniamuseo egiziomuseo egizio cataniaorazio licandro


Lascia un Commento

Ultimi commenti