Articolo
05 apr 2016

Street control, aumentano i verbali elevati: a marzo più di 8 mila multe

di Mobilita Catania

Sono trascorsi più di 4 mesi dall’esordio dello Street Control nelle strade catanesi:  un dispositivo in grado di fotografare i veicoli in infrazione attraverso una telecamera installata sul tettuccio dei veicoli della Polizia Municipale e collegata a un tablet. Il report della Polizia Municipale Il dispositivo di rilevamento delle infrazioni del Codice della Strada è attivo dal mese di novembre, entrando a pieno regime nel mese di gennaio. A Febbraio era stato l’assessore alla Polizia Municipale Marco Consoli ad enumerare i primi risultati. Dal 23 novembre al 31 gennaio  sono stati 3198 gli automobilisti sanzionati, con una media di 84 multe al giorno; nel mese di gennaio lo Street Control è entrato a pieno regime con 2278 verbali e una media di 114 al giorno, nei primi 3 mesi sono stati 136 i veicoli catturati dalla telecamera privi di copertura assicurativa. In base ai dati resi noti oggi dal Comando di Polizia Municipale nel solo mese di marzo sono raddoppiate le sanzioni elevate rispetto al totale dei mesi precedenti. Nei 24 giorni del mese in cui il servizio di controllo sono stati elevati 8.233 verbali di divieto di sosta e rilevate 562 scoperture assicurative; le principali violazioni accertate hanno riguardato la sosta in seconda fila, la sosta sul marciapiedi e la sosta su strisce pedonali. Le zone e gli itinerari maggiormente controllati tramite apparecchiatura Street Control sono stati: viale Mario Rapisardi, piazza Santa Maria di Gesù, Viale regina Margherita, piazza Roma, Viale XX Settembre, piazza Trento, piazza Giovanni Verga, corso Italia, piazza Europa; via Giacomo Leopardi, via Gabriele D’Annunzio, via Monserrato, via San Nicolò al Borgo, via Cesare Beccaria, via Ferrante Aporti, via Giuseppe Fava, viale Vittorio Veneto, viale Libertà, piazza Papa Giovanni XXIII, via 6 Aprile, via Antonino di Sangiuliano, via Giovanni Clementi, piazza Dante, corso Indipendenza, piazza Risorgimento, via Vittorio Emanuele, via Spadaro Grassi, via Garibaldi, via Castello Ursino, piazza Federico di Svevia, via Angelo Custode, via Plebiscito, via Cristoforo Colombo, via Domenico Tempio, via Passo Gravina, via Filocomo, piazza Cavour, via Antonino Longo, via Tomaselli, via Androne, via Ughetti, piazza Montessori, via Fabio Filzi, via Lavaggi; via Etnea (tutta), piazza Gioeni, via Caronda, via Quieta, via Torino, Piazza Abramo Lincoln, viale Raffaello Sanzio, via Vincenzo Giuffrida, via Guglielmo Oberdan, via Giordano Bruno, via Monsignor Ventimiglia, piazza della Repubblica, corso Sicilia. Il sistema street control già da alcuni anni è attivo in molte città italiane, tra cui anche Palermo. Ad essere sanzionate sono le infrazioni alle norme della circolazione stradale, dalla sosta irregolare in doppia fila o negli spazi destinati alla fermata degli autobus, alla violazione delle corsie preferenziali. Ma la telecamera e il software in dotazione saranno in grado di individuare anche i veicoli sprovvisti di revisione e assicurazione o l’eventuale provenienza furtiva. Ti potrebbe interessare:  Street Control: l’elenco delle strade in cui transiterà

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2015

Street Control: l’elenco delle strade in cui transiterà

di Mobilita Catania

Come già annunciato dal vicecomandante Sorbino, la direzione del Corpo Polizia Municipale – U.T.U. informa che è stato avviato un sistema di rilievo di infrazioni al codice della strada (soste irregolari) nelle strade del territorio comunale, con apparecchiatura “Street Control”, al fine di migliorare la circolazione e la tutela della sicurezza urbana. Di seguito si indica l'elenco delle zone e degli itinerari che saranno, periodicamente, oggetto di controllo: Viale M. Rapisardi, Piazza S.M. di Gesù, Viale R. Margherita, Piazza Roma, Viale XX Settembre, Piazza Trento, Piazza G. Verga, Corso Italia, Piazza Europa; Via G. Leopardi, Via G. D’Annunzio, Via Monserrato, via S. Nicolò al Borgo, Via C. Beccaria, Via F. Aporti, Via G. Fava; Viale V. Veneto, Viale Libertà, Piazza Papa Giovanni XXIII, Via 6 Aprile, Via A. di Sangiuliano, Via G. Clementi, Piazza Dante; Corso Indipendenza, Piazza Risorgimento, Via Vittorio Emanuele, Via Spadaro Grassi, Via Garibaldi, Via Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia, Via S. Angelo Custode, Via Plebiscito, Via C. Colombo, Via D. Tempio; Via Passo Gravina, Via Filocomo, Piazza Cavour, Via A. Longo, Via S. Tomaselli, Via Androne, Via Ughetti, Piazza Montessori, Via F. Filzi, Via G. Lavaggi; Via Etnea (tutta), Piazza Gioeni, Via Caronda, Via Quieta, Via Torino, Piazza A. Lincoln, Viale R. Sanzio, Via V. Giuffrida, Via G. Oberdan, Via G. Bruno, Via Mons. D. Ventimiglia, Piazza della Repubblica, Corso Sicilia. Si informa che, per fronteggiare situazioni contingenti di congestione del traffico veicolare e/o in presenza di manifestazioni o cortei, i predetti itinerari potranno subire modifiche e che, comunque, tutte le vie comprese all’interno del perimetro urbano possono essere oggetto di accertamento con l’apparecchiatura “Street Control”. Nei primi giorni di utilizzo del sistema di rilevamento, la media giornaliera di sanzioni elevate è stata di circa 50 multe (nel link a seguire, il nostro articolo al riguardo). Ti potrebbe interessare: Street Control: il primo bilancio delle sanzioni  

Leggi tutto    Commenti 0