23 apr 2019

Cura del verde pubblico: mille metri quadri affidati ai privati


Continuano le sponsorizzazioni di aree pubbliche da parte di privati per la riqualificazione e la manutenzione ordinaria di aree a verde comunali.


Diverse aree della città sono state affidate dall’Amministrazione Comunale a soggetti privati, sollevando così il Comune dall’onere dei costi di mantenimento in cambio del posizionamento nelle aiuole di messaggi pubblicitari.

Gli spazi assegnati alla cura dei privati riguardano differenti zone di Catania, da aree periferiche come Librino e Canalicchio, a quelle più centrali di viale Africa, piazza Michelangelo, via Caronda e la zona alta di via Etnea.

L’area di piazza Galatea è stata aggiudicata alla società Russo Anna Chiara & C. s.a.s. “Agenzia Assicurazioni” che curerà la riqualificazione e la manutenzione ordinaria anche di una piccola area limitrofa in viale Africa.

La stessa procedura è stata seguita con la conseguente aggiudicazione per il miglioramento e la gestione ordinaria di un’area di viale Castagnola, a Librino, nei pressi del chiosco di Nicolò Poma, che è divenuto sponsor: oltre a riqualificare l’area, inserirà degli elementi di arredo urbano e giochi per i bambini, nella considerazione della vicinanza dell’Istituto scolastico Musco.

La ditta Gardes s.r.l., ha manifestato interesse a proseguire nella cura di un’area a verde di proprietà comunale sita nei pressi dell’incrocio al confine con i comuni di Tremestieri Etneo e San Gregorio di Catania, nei pressi di via Nuovaluce.

Alla ditta Palmeri Emilio s.a.s. sono state assegnate la cura delle aiuole di piazza Ludovico Ariosto, lo spartitraffico di via Vincenzo Giuffrida (tratto iniziale nei pressi di viale Raffaello Sanzio), la rotatoria di Largo Sarajevo e le isole di traffico in viale Vittorio Veneto, all’altezza di piazza Michelangelo Buonarroti.

La Banca IBL S.p.A. ha manifestato interesse, inoltre, all’allestimento e manutenzione dell’area a verde di proprietà comunale sita nello slargo tra via Etnea e via Empedocle.

Complessivamente sono quasi mille i metri quadrati di verde cittadino che con queste nuove assegnazioni sono stati affidati a partner commerciali privati, riducendo l’uso delle risorse del bilancio comunale e introducendo ancora più massicciamente l’innovativo percorso amministrativo dell’affidamento agli sponsor della tutela del verde pubblico, risorsa imprescindibile per la città di Catania.


cataniamobilita cataniaprivatisponsorizzazioniverde pubblico


Lascia un Commento

Ultimi commenti