15 mag 2017

L’acqua accessibile a tutti: segnalateci le fontanelle guaste


Ormai da diversi anni a questa parte è sotto gli occhi di tutti la progressiva scomparsa delle “fontanelle”. Strutturalmente sono ancora presenti nel territorio urbano (tranne qualche caso di inopinata rimozione), ma il loro mancato funzionamento le rende inutili e, inoltre, ricettacolo di rifiuti nonché “mini-monumento” al degrado.
I punti per dissetarsi sono particolarmente utili in una città come Catania, a maggior ragione nella calda stagione, poiché purtroppo sono poche le strade alberate e di conseguenza il clima caldo e afoso non è mitigato da provvidenziali e ristoranti ombreggiature.

I punti d’acqua potabile, inoltre, aumentano la qualità di vita cittadina di chi sceglie di muoversi a piedi o in bici, dando la possibilità ai catanesi e ai turisti di rinfrescarsi, incentivando indirettamente anche la riduzione del traffico e dell’inquinamento. Inoltre, in mancanza di fontanelle, si deve ricorrere a bottigliette o bicchieri di plastica - spesso forniti dai bar - che poi diventano rifiuti: gettati incivilmente a terra o abbandonati sulle spiagge, sono comunque destinati in discarica contribuendo all’aumento dei costi ambientali ed economici a carico degli stessi cittadini.

Una fontanella chiusa, inoltre, come detto, diventa elemento di degrado: molte diventano pattumiere o vengono vandalizzate.

Gli interventi di gestione e manutenzione degli spazi pubblici non sono “grandi opere”, ma opere “grandi”, nell’accezione più virtuosa del termine, perché incidono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini.

Il Sindaco Enzo Bianco, nel programma Catania città civile, ha posto molta attenzione a questa tematica, sottolineando l’importanza della manutenzione e l’implementazione di nuovi punti d’accesso all’acqua.

 «L’acqua rappresenta un bene comune fondamentale. Ecco perché intendiamo valorizzare l’acqua potabile comunale attraverso costanti controlli. Procederemo poi a un aumento e alla costante manutenzione delle fontanelle di acqua potabile in varie zone della città, in centro come in periferia».

Con l’estate alle porte, desideriamo che le fontanelle pubbliche guaste vengano ripristinate nelle modalità che l’Amministrazione Comunale riterrà migliori: tramite gli operatori comunali, l’azienda Multiservizi o tramite ricorso a sponsorizzazione privata, sul modello adottato da altre città.

Noi di Mobilita Catania abbiamo individuato alcune fontanelle che necessitano di interventi di manutenzione, ma abbiamo bisogno delle segnalazioni dei cittadini per redigere un report più completo da far pervenire all’amministrazione comunale.

Vi chiediamo, quindi, di segnalarci le fontanelle guaste, postandone una foto e fornendo l’indirizzo con il numero civico di riferimento, nel nostro gruppo Facebook, tramite messaggio privato alla nostra fanpage oppure, ancora, via e-mail all’indirizzo catania@mobilita.org.

Qui alcune delle fontanelle da tempo guaste o eliminate:

Questo slideshow richiede JavaScript.


acquacataniacatania si mobilitacataniasimobilitadecoro urbanofontanelleManutenzionemobilita catania


Lascia un Commento

Ultimi commenti