07 nov 2016

Via libera al progetto della Catania-Ragusa: oggi si firma la concessione alle imprese


Oggi, al Ministero delle Infrastrutture, verrà firmata la convenzione per la concessione della gestione del progetto infrastrutturale della Ragusa- Catania.


La convenzione verrà sottoscritta tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Società di progetto Autostrada Ragusa Catania srl, costituita da una associazione di imprese aggiudicataria della realizzazione del collegamento Catania – Ragusa compreso tra lo svincolo della SS 514 “di Chiaramonte” con la SS 115 e lo svincolo della SS 194 “Ragusana” con la SS 114.

I lavori riguardano l’ammodernamento a quattro corsie della “SS 514 di Chiaramonte” e della “SS 194 Ragusana” nel tratto compreso fra lo svincolo con la SS 514, in prossimità di Comiso, e il nuovo svincolo di Lentini dell’asse autostradale Catania-Siracusa, e conferisce all’arteria le caratteristiche della categoria B extraurbana principale.

 Il tracciato, di circa 68 km complessivi, solo in alcuni tratti riutilizza il tracciato esistente e definisce un sistema di viabilità complementare e accessoria, in parte di nuova costruzione e in parte oggetto di adeguamento, per ulteriori 40 km circa.

ragusa catania

Tra le principali opere sono comprese 19 gallerie, di cui 15 naturali e 4 artificiali, 25 viadotti, 20 tra cavalcavia e sottovia per gli attraversamenti dell’asse principale da parte della viabilità interferente e 13 svincoli a livelli sfalsati, con un costo di oltre 800 milioni di euro.


cataniacatania-ragusamobilita catania

2 commenti per “Via libera al progetto della Catania-Ragusa: oggi si firma la concessione alle imprese
  • Antonio Gulino 5
    19 nov 2016 alle 1:20

    Con il completamento della CT-SR-GL, per cui aspetteremo ancora un decennio se va bene, sarebbe stato molto più lungimirante e onesto per questa terra puntare al raddoppio della CT-GL. Con la metà del costo, un percorso quasi interamente in pianura, una semplicità di realizzazione immensamente maggiore, nemmeno una galleria. Dal nodo Modica-Ragusa servito dall’attuale autostrada in costruzione, raggiungere Gela sarà facilissimo e da li in 90 km quasi tutti in pianura si raggiungerebbe Catania, ottenendo un sistema circolare CT-SR-RG-GL-CT mlto più completo. Inoltre favorirebbe l’inclusione di Gela a pieno titolo nel sistema Sicilia Sudorientale che è il motore della Regione. Invece ci imbarchiamo allegramente in un’opera faraonica che non è difficile pronosticare necessiterà del triplo del tempo previsto per la realizzazione e, se va bene, del doppio dei costi. Non è scetticismo il mio bensì pragmatismo razionale. Auguri.

    • carlocatania 11
      21 nov 2016 alle 23:39

      Concordo sul fatto che sarebbe meglio investire questi fondi sul raddoppio della Ct-Gl,che è quasi tutta in pianura,tranne un piccolo tratto all’altezza di Caltagirone.


Lascia un Commento