16 giu 2016

I cittadini catanesi bocciati in materia di raccolta differenziata


I cittadini catanesi bocciati in materia di raccolta differenziata. Molti mischiano l’umido con carta, vetro, plastica. Il rifiuto quindi non viene accettato perché non può essere destinato alla filiera. In questi giorni il comune di Catania sta infatti ammonendo i cittadini collocando degli adesivi nei sacchetti non a norma, con la segnalazione “rifiuto non conforme”.

13434981_1807556662806459_8611153721610785100_n

Le motivazioni possono essere:

  • materiale conferito non conforme o miscelato con altri materiali, ad esempio piatti di ceramica inseriti nella raccolta del vetro o carta e plastica conferiti insieme;
  • contenitori non conformi e utilizzati in maniera errata ad esempio l’utilizzo di buste e o sacchetti non compostabili per la raccolta della frazione organica;
  • calendario non rispettato con conferimento fuori orario o nel giorno sbagliato.

Dopo alcune segnalazioni di irregolarità verranno applicate le sanzioni che vanno da un minimo di 300 euro fino a un massimo di 3000. Se non si riesce ad individuare il singolo trasgressore si provvede a multare l’intero condominio.

Un rifiuto non a norma comporta problemi sia di tipo economico che ambientale. Economico perché il rifiuto deve essere conferito in discarica anziché nelle filiere specializzate che provvedono a smaltirlo con un aumento dei costi. Ambientale perché ciò comporta che intere aree urbane vengano letteralmente invase da rifiuti di ogni tipo

Nelle zone in cui non è ancora partita la differenziata i cassonetti vengono presi di mira da coloro che non hanno capito o non vogliono fare la differenziata. Il risultato è quello che vedete nelle foto: cassonetti strapieni e strade inaccessibili.


Ecco alcuni consigli per effettuare una corretta differenziata:

  • Il cartone per le bevande, più comunemente conosciuto come tetrapak, come ad esempio il contenitore del latte, va conferito nella carta;
  • In caso di furto dei kit, è necessario effettuare denuncia alle autorità preposte e quindi recarsi presso gli uffici del Comune per richiedere nuovo kit;
  • Una volta terminati i sacchi forniti dal Comune, è possibile utilizzare quelli biodegradabili dei supermercati per l’organico, trasparenti per la plastica e neri per l’indifferenziato;
  • Gli indumenti usati vanno conferiti nell’isola ecologica o nell’indifferenziato;
  • Nella frazione organica vanno: avanzi di cucina cotti e crudi, scarti di frutta e verdura, residui di pane, gusci d’uova e ossa, fondi di caffè e filtri di tè, segatura, trucioli, fazzoletti di carta unti, cenere, avanzi di carne, pesce, salumi e formaggio.
  • Nella carta e cartone: sacchetti di carta, scatole ed imballaggi di cartone e cartoncino, carta da pacchi pulita, cartone per bevanda  e prodotti alimentari, giornali, riviste, quaderni.
  • Nella raccolta del vetro vanno solo: bottiglie, vasetti ed imballi in vetro. Non vanno messi lampadine e specchi che vanno conferiti a parte.
  • Plastica e  metalli sono raccolti insieme nella differenziata porta a porta ed includono: lattine di bibite, lattine di conserve, scatolette del tonno, scatolette del cibo per animali, tappi metallici. Bottiglie e flaconi in plastica, buste e vaschette, pellicole in plastica, bombolette spray vuote, tubetti, fogli sottili e vaschette in alluminio, barattoli, contenitori metallici, chiusure e coperchi, latte per olio.
  • Nell’indifferenziato vanno le posate di plastica, i pannolini, le musicassette e VHS, cocci di ceramica, porcellana, lastre di vetro, cristalli d’auto, carta carbone, terracotta, oggetti in cristallo.

Vi ricordiamo che il conferimento dei rifiuti urbani per le utenze familiari, fabbricati in genere, compresi i terranei non adibiti a negozi va effettuato esclusivamente e tassativamente dalle ore 20,00 alle ore 22,30 secondo il calendario che troverete in questo link.

Per ogni ulteriore informazione gli interessati possono rivolgersi al Comune di Catania tramite il numero verde 800 59 44 44, scrivere sulla pagina Facebook di “Catania Rinasce” o consultare la sezione apposita del Comune.


cataniaraccolta differenziatarifiutirifiuto non conforme

Un commento per “I cittadini catanesi bocciati in materia di raccolta differenziata
  • Valerio Pisano 6
    16 giu 2016 alle 19:22

    Mi sembra anche giusto, capre che non sono altro…
    Spero che la sanzione venga veramente applicata…
    E pensare che ci sono paesi dove gli stessi operatori ecoilogici mettono tutto alla rinfusa nei camion…blheah!


Lascia un Commento