07 lug 2015

Autostrada Palermo-Catania: piano ufficiale degli interventi, bypass a dicembre


Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto il piano degli interventi per l’emergenza del viadotto Himera.

I tempi non saranno brevi come si era prospettato inizialmente.  Il bypass che permette di ripristinare la circolazione sulla A19 Catania-Palermo sarà pronto probabilmente entro i primi di dicembre e costerà 9 milioni 330mila euro.

L’adeguamento della strada provinciale 24 è, secondo i tecnici, l’unico modo per costituire un efficace bypass (o bretella) per il traffico autostradale, in attesa della ricostruzione del tratto di autostrada danneggiato.

A tal proposito il Commissario Guardabassi ha affermato:

«Sulla bretella una delle alternative coincideva con una proposta dal Movimento 5 Stelle ma è stata scartata perché prevedeva l’utilizzo del ponte Bailey di tipo militare e l’utilizzo del Genio militare, ma questo non sarebbe stato risolutivo perché c’erano dei costi e i militari non hanno tutti i macchinari necessari, e inoltre questa proposta dei Cinquestelle non prevedeva l’adeguamento della strada provinciale 24, che per noi invece è necessario. Infine abbiamo dovuto escludere quel versante di destra perché i geologi ci dicono che su quel lato c’è un corpo di frana molto vasto e attivo. I geologi ci hanno vincolato a prendere in considerazione il lato sinistro. Insomma, quella del M5S era un’ipotesi che abbiamo esplorato, anche affascinante, ma non praticabile».

Di parere contrario è invece il Prof. Vincenzo Liguori, docente di Geologia Applicata al Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali della Scuola Politecnica di Palermo in cui afferma che

«realizzare una bretella su quei versanti impone opere costose anche per un’opera emergenziale e provvisoria. Da quanto proposto parlare di realizzare un intervento con rilevato in terra armata su terreni con frane quiescenti è da escludere a meno che non si prevedano prima opere di consolidamento del versante e poi realizzazione delle opere, inoltre è necessario anche intervenire in alveo fiume e sistemarlo».

Intanto procedono i lavori sulla vecchia regia trazzera “Prestanfuso”, a Caltavuturo, che sarà trasformata in una bretella di raccordo per aggirare il viadotto Himera con un intervento finanziato per 300 mila euro dal Movimento 5 Stelle. I lavori dovrebbero concludersi il mese prossimo con un risparmio di circa 50 minuti sui tempi di percorrenza.

 


A19autostrada catania-palermoautostrada palermo cataniabretellacataniamobilita cataniapalermoProf. Vincenzo Liguoristato d'emergenzaviadotto Himera

Un commento per “Autostrada Palermo-Catania: piano ufficiale degli interventi, bypass a dicembre
  • giometrico 7
    07 lug 2015 alle 12:28

    Velocissimi. D’altronde, sono solo 10 anni che si ha notizia di quella frana. E i pareri contrari, che ancora persistono ed insistono, fanno ben sperare che si possa battere ogni record di stallo totale dell’intera isola. Auguri, Sicilia.


Lascia un Commento

Ultimi commenti