26 mag 2015

Non verrà abbattuto il viadotto Himera direzione Catania-Palermo


Nel corso di un sopralluogo, che si è tenuto domenica, con la presenza dell’ingegnere Margiotta si è deciso di non abbattere il viadotto Himera direzione Palermo.
I tecnici, voluti da Ministro Delrio, hanno infatti accertato che la carreggiata non ha subito danni dal cedimento del viadotto direzione Palermo Catania.

“E’ stato deciso – ha detto il sottosegretario del Ministero dell’Istruzione Davide Faraone – che nei tempi già previsti dalla dichiarazione di emergenza sarà realizzata la bretella per collegare l’autostrada e realizzare il bypass per svitare i 38 chilometri di sali e scendi nelle Madonie. Nello stesso tempo sarà abbattuto la carreggiata lato monte quella che da Palermo porta a Catania. Il tratto di strada che si è adagiato sull’altra carreggiata. In questo modo si potrà verificare se quel tratto di strada potrà essere riaperto al traffico. Ma siamo fiduciosi di sì”.

Critiche sono piovute dal senatore Vincenzo Gibiino, capogruppo di Forza Italia in commissione Lavori Pubblici che in una nota afferma: “Il governo nazionale, per voce del sottosegretario Faraone, che occupandosi da sempre di scuola e istruzione ci chiediamo quanta autorevolezza e competenza abbia in campo di infrastrutture, va dunque nella direzione di un intervento low cost. Un’unica carreggiata da abbattere, una seconda carreggiata da aprire in doppio senso di marcia, a velocità obbligatoriamente contenuta, tra quattro mesi“.
Al momento si aspetta la nomina del commissario voluto dal ministro Delrio che dovrebbe avvenire in questi giorni e solo dopo ci sarà la delibera della protezione civile che consentirà all’Anas di appaltare le opere.
Per la costruzione del nuovo viadotto bisognerà invece attendere un altro stato d’emergenza.

himera5


autostrada catania-palermoDelriomobilita cataniaricostruzioneviadotto Himera


Lascia un Commento

Ultimi commenti