19 apr 2021

Viabilità Rotolo-Ognina, consegnati i lavori: completamento dell’opera entro il 2022


Sono stati finalmente consegnati all’ATI con capogruppo Castrovinci Costruzioni Srl, con sede in contrada Fosso Gelso a Brolo, nella Città Metropolitana di Messina, i lavori di completamento della prosecuzione di viale Alcide De Gasperi (via Barraco), a Catania, nel tratto tra via del Rotolo e viale Ulisse, nel quartiere di Ognina. I lavori si dovrebbero concludere entro la fine dell’estate del 2022.

La strada avrà un’importante valenza come arteria di collegamento tra il quartiere del Rotolo e la circonvallazione di Catania e rappresenterà una via di fuga alternativa a quelle esistenti in caso di eventi calamitosi. In futuro, inoltre, il collegamento si estenderà sino in piazza Europa, grazie a un successivo lotto (ancora da appaltare) Europa-Rotolo.

via del rotolo

Il tracciato si sviluppa per circa ottocento metri ed è costituito da una prima parte che interessa il tratto dal nodo di Ognina a via Messina, una seconda da via Messina a via Porto Ulisse ed una terza da via Porto Ulisse a via Del Rotolo.

La prima parte, che lungo il lato nord-ovest è caratterizzata dalla presenza della scarpata dell’attuale linea ferroviaria, attraversa il quartiere di Ognina in adiacenza ad un parcheggio di pertinenza di una clinica privata, in prossimità di un viadotto ferroviario esistente sulle vie Acireale e Pittoresca; questo viadotto è già stato realizzato in sostituzione del precedente, più piccolo. La seconda parte interessa la via Barraco, dove sono presenti in entrambi i lati della strada fabbricati non interessati direttamente dall’intervento e che hanno prospetto sulla nuova strada. La terza parte della strada attraversa un’area sgombra da fabbricati, senza dislivelli significativi.

Quest’ultimo tratto si innesta sulla via del Rotolo dove è già stata realizzata una rotatoria; a questa si innesterà un altro tratto di strada che costituirà il proseguimento della strada in oggetto ed il citato collegamento futuro con piazza Europa.

La piattaforma stradale ha una larghezza complessiva di 23,80 metri ed è costituita da due carreggiate separate da uno spartitraffico di larghezza di 1,80 metri con due corsie per ogni senso di marcia, ognuna delle quali è organizzata con un marciapiede di 2 metri, una banchina sul lato destro di 2 metri, una corsia per gli autobus di 3,50 metri, una corsia per le auto di 3,00 metri e una banchina sinistra di 0,50 metri.

Nella zona abitata della via Barraco non è stato realizzato lo spartitraffico e la carreggiata ha una larghezza di 17,00 metri circa, organizzata per ognuno dei sensi di marcia con un marciapiede di larghezza massima di 1,50 metri, una banchina sinistra di 0,50 metri, una corsia per gli autobus di 3,50 metri, una corsia per le auto di 3,00 metri; non sono previsti attraversamenti a raso, ma appositi svincoli che garantiscono il collegamento con i quartieri di Ognina e del Rotolo.

L’intervento prevede inoltre la sistemazione della zona in prossimità della via Pittoresca e della via Acireale, dove è previsto lo svincolo di accesso al quartiere, con la creazione di una piazza.

L’innesto della strada sulla circonvallazione, nei pressi della fontana di Ognina, è previsto con due carreggiate di cui una, da realizzare su rilevato in terra rinforzata, consente l’imbocco della nuova strada ai veicoli provenienti dal viale Ulisse, mentre l’altra, realizzata su viadotto, consente il flusso veicolare dalla nuova strada in direzione AciCastello o anche in direzione circonvallazione ovest, utilizzando il “tornaindietro” già realizzato distante circa trecento metri.


asse rotolo ogninacataniaisolatori antisismicilavoriogninarotolovia barracoviabilità scorrimentoviale Alcide De Gasperi


Lascia un Commento