27 feb 2020

Democrazia partecipata, partono i lavori di restauro della Fontana dei Malavoglia


Parte un altro progetto di democrazia partecipata con il ripristino della fontana de “I Malavoglia”, realizzata nel 1975 dallo scultore Carmelo Mendola, in piazza Giovanni Verga a Catania.

A dare l’avvio ai lavori stamattina è stato il sindaco Salvo Pogliese insieme con gli assessori al Decoro Urbano Enrico Trantino, allo Sport Sergio Parisi, al Personale Michele Cristaldi, alla Cultura Barbara Mirabella, alla Polizia Urbana Alessandro Porto, alle Manutenzioni Pippo Arcidiacono, all’Ambiente Fabio Cantarella.

«La fontana di piazza Verga - ha detto il sindaco Pogliese- tornerà al suo antico splendore anche con una nuova pavimentazione intorno. Siamo felici della scelta fatta dai cittadini catanesi attraverso il percorso di democrazia partecipata che abbiamo voluto tenesse conto di una scelta di tale valenza, che abbiamo condiviso e finanziato. Nei prossimi  giorni  – ha proseguito Pogliese -  cureremo la piantumazione dei primi alberi, oltre duemila nuove piante in città, che con l’arrivo della primavera abbelliranno zone diverse d Catania, nel segno della salvaguardia dell’ambiente. Anche questo un progetto frutto della consultazione popolare realizzato con il sistema della democrazia partecipata»

«L’Amministrazione cittadina continuerà a dare voce alle scelte dei cittadini- hanno dichiarato gli assessori Trantino e Parisi-. Questo progetto di piazza Verga è stato recuperato in extremis e Catania ora viene annoverata tra i comuni virtuosi in materia di utilizzo delle risorse regionali per la democrazia partecipata e la prossima realizzazione piantumazione di duemila alberi in città ne è la conferma».

L’istituto della democrazia partecipata è previsto da una legge regionale che prevede l’erogazione di fondi ai Comuni che li spenderanno sulla base di scelte fatte dai cittadini secondo un sistema di comunicazione e interazioni coi cittadini. Il progetto è stato sottoposto a consultazione dei cittadini con un sistema multicanale e l’utilizzo del social Facebook, a cura della Direzione Gabinetto del Sindaco diretta da Giuseppe Ferraro, presente alla consegna del cantiere, assieme al direttore dei Lavori pubblici Salvatore Marra, al presidente del municipio Borgo Sanzio Paolo Ferrara, al direttore dello stabilimento della ST Microelectronics di Catania Francesco Caizzone  e le nipoti dello scultore Mendola, Renata Zappalà e Sandra Alfino.

I lavori riguarderanno sia l’impiantistica che l’area sulla quale insiste la fontana, sulla base di uno stanziamento di 240 mila euro. In particolare si interverrà con nuove strutture di sostegno dei nuovi impianti elettrici e idraulici e la pompa di circolazione dell’acqua.

La ditta aggiudicataria terminerà i lavori prima  dell’estate e si occuperà anche di ripavimentare anche le altre parti della stessa piazza Verga.  Il progetto di ripristino è stato realizzato dalla Direzione comunale alle Manutenzioni, direttore dei lavori Carlo Davì. È prevista altresì la ripulitura del gruppo scultoreo che riacquisterà il colore originale del bronzo, con il quale l’opera fu realizzata quarantacinque anni or sono.


democrazia partecipatafontana dei Malavoglia


Lascia un Commento