Articolo
26 mag 2018

VIDEO | Scatta il nuovo piano del traffico del Tondo Gioeni

di Amedeo Paladino

Alle 7,30 di stamattina, sabato 26 maggio, è scattata la nuova disciplina del traffico nella zona a sud del Tondo Gioeni. Per migliorare la viabilità dopo l'apertura del nuovo tratto di via Roberto Giuffrida Castorina, da via Torino a via dei Salesiani, i veicoli provenienti da sud, da via Caronda e diretti verso la Circonvallazione proseguiranno obbligatoriamente lungo via Rosso di San Secondo, via Torino, via Castorina, via dei Salesiani, via Giuffrida per poi raggiungere tutte le direzioni. Mobilita Catania  vi mostra la nuova viabilità Ai lavori, coordinati dall'ufficio sottosuolo della direzione LL.PP. parteciperanno i reparti delle Manutenzione Strade e dell' UTU che predisporrà la segnaletica. Pattuglie del Corpo delle Polizia Municipale saranno nella zona per fluidificare la viabilità.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mag 2018

Tondo Gioeni, apre la nuova bretella e cambia la viabilità: ecco le nuove disposizioni

di Amedeo Paladino

Via Roberto Giuffrida Castorina aprirà sabato mattina: la nuova strada, i cui lavori sono cominciati nei primi mesi del 2017, nelle intenzioni dell'Amministrazione Comunale alleggerirà il traffico sulla circonvallazione nella direzione Nesima-Ognina. Dopo l'apertura del nuovo tratto di via Castorina, scatterà la nuova disciplina del traffico nella zona a sud del Tondo Gioeni. I veicoli provenienti da sud, da via Caronda e diretti verso la Circonvallazione proseguiranno obbligatoriamente lungo via Rosso di San Secondo, via Torino, via Castorina, via dei Salesiani, via Giuffrida per poi raggiungere tutte le direzioni. Ecco le foto della nuova bretella. Ai lavori, coordinati dall'ufficio sottosuolo della direzione LL.PP. parteciperanno i reparti delle Manutenzione Strade e dell' UTU che predisporrà la segnaletica. Pattuglie del Corpo delle Polizia Municipale saranno nella zona per fluidificare la viabilità.

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
14 giu 2017

I lavori per la bretella del Tondo Gioeni fermi da 3 settimane

di Mobilita Catania

Nel mese di febbraio è stata consegnata all'impresa vincitrice del bando di gara l'area di cantiere per la nuova bretella di via Roberto Giuffrida Castorina.  La nuova bretella sfrutterà il sottopassaggio mai utilizzato che si sviluppa ad ovest alla fine di via Roberto Giuffrida Castorina, e a est in via dei Salesiani vicino l’oratorio San Filippo Neri. L’intenzione è snellire la circolazione del Nodo Gioeni in direzione ovest-est: i veicoli da via Caronda potranno proseguire in direzione Vulcania attraverso via Rosso di San Secondo, via Torino e via Castorina, immettendosi in via dei Salesiani per raggiungere infine via Giuffrida, dove potranno scegliere se andare verso i paesi etnei o verso la circonvallazione. Dopo i primi mesi di lavoro, all'approssimarsi dell'estate i lavori si sono bruscamente interrotti, come segnalatoci da alcuni cittadini; il rischio è che il termine contrattuale dei lavori non venga rispettato. Le foto mostrano l'attuale situazione dei lavori. Il video seguente mostra il percorso della futura bretella del Tondo Gioeni:

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
25 ago 2016

VIDEO | Nodo Gioeni, ecco il percorso della bretella di via Castorina

di Amedeo Paladino

Il nodo Gioeni dopo quasi tre anni dall’abbattimento del vecchio cavalcavia rimane un capitolo irrisolto per la viabilità di penetrazione in città. Al momento di concreto c’è solo il progetto concernente il sottopassagio di via Castorina, per il quale l’iter è stato avviato. VIDEO | IL PERCORSO DELLA FUTURA BRETELLA  Nelle scorse settimane l'Assessore ai Lavori Pubblici, Luigi Bosco, ha fatto il punto sull'iter per la realizzazione della bretella di via Castorina. La spesa sarà di 860 mila euro, di cui 460 solo per gli espropri; i lavori dovrebbero partire nei primi mesi del 2017, in ritardo rispetto a quanto preventivato precedentemente dallo stesso assessore, e dovrebbero durare 5 mesi. La nuova bretella sfrutterà il sottopassaggio mai utilizzato che si sviluppa ad ovest alla fine di via Castorina, e a est in via dei Salesiani vicino l'oratorio San Filippo Neri. L'intenzione è snellire la circolazione del Nodo Gioeni in direzione ovest-est: i veicoli da via Caronda potranno proseguire in direzione Vulcania attraverso via Rosso di San Secondo, via Torino e via Castorina, immmettendosi in via dei Salesiani per raggiungere infine via Giuffrida, dove potranno scegliere se andare verso i paesi etnei o verso la circonvallazione. Per la realizzazione del bypass è stato necessario trovare un accordo per l'esproprio con i privati proprietari dei terreni; una volta appaltati i lavori si procederà alla bonifica del sottopassaggio di via Giuffrida, e al collegamento tra quest'ultimo e via Castorina. Noi di Mobilita Catania abbiamo filmato il percorso della futura bretella. Abbiamo constatato le maggiori criticità a ovest del sottopassaggio, dove sarà necessario dimensionare adeguatamente via dei Salesiani, in particolare in corrispondenza del piazzale antistante il Bingo dove vige ad ogni ora del giorno e della notte la sosta selvaggia. Ecco il video:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2016

Muro Gioeni, procedura d’affidamento aperta: 800 mila euro e 6 mesi di lavoro

di Amedeo Paladino

Il Comune di Catania ha aperto la procedura per l'individuazione dell'impresa che si occuperà della sistemazione artistico-architettonica della rotatoria del Tondo Gioeni, il mese scorso gli uffici tecnici competenti hanno dato parere positivo sul progetto affidato dall'architetto Ugo Mirone. Sei mesi per l'esecuzione dei lavori La procedura per l'affidamento della Sistemazione  a  verde  e  sistemazione  artistico architettonica  della  rotatoria del Tondo Gioeni è stata avviata dal Comune di Catania. L'importo complessivo dell'appalto ammonta a € 751.000,00, base d'asta € 734.645,20, così suddivisi: 674.191,38 euro per i lavori edili e 76.808,62 per gli interventi per la trasformazione e distribuzione dell’energia. Le offerte potranno essere presentate entro il 31 marzo e l'apertura avverrà il 5 aprile; dalla consegna dei lavori il termine contrattuale per l'esecuzione dei lavori è di 180 giorni. Il progetto di sistemazione del muro del Tondo Gioeni è stato affidato dall'architetto Francesco Ugo Mirone, che ha curato anche la progettazione del verde e dell’arredo urbano dell'area di piazza Bellini. I lavori prevedono l'utilizzo di tre tipi di pietre diverse comporranno il monumento, una piccola aiuola costeggerà il muro e ospiterà piante ornamentali; due vasche verranno montate a parete proprio al centro del muro, di fronte la via Etnea, una più grande sotto e una più piccola sopra, a comporre una fontana a cascata; led colorati illumineranno il tutto con giochi di luce, un marciapiede con affaccio sulla circonvallazione di Catania sarà costruito sopra il muro, sulla via Albertone, proprio sotto il Parco Gioeni. Gli interventi non sono finalizzati al miglioramento della viabilità e della sicurezza del nodo Gioeni, per questo si dovrà attendere l'iter per la costruzione della bretella tra via Castorina e via Torino. Le risorse provengono da un residuo mutuo della Cassa Depositi e Prestiti (pos. 436361200), anni addietro destinato ai “Lavori di realizzazione di due tratti di piste ciclabili tra la piazza Stesicoro e la piazza Giovanni XXIII e tra la piazza Giovanni XXIII e la piazza Europa”, e da fondi comunali. Il cambiamento di destinazione del residuo disponibile del mutuo della Cassa Depositi e Prestiti è stato deliberato dalla Giunta Comunale lo scorso 13 agosto e già allora suscitò proteste: della vicenda Mobilita Catania se n’è occupata. Infatti dei due tratti di pista ciclabile oggetto dei finanziamenti, ora stornati, solamente il primo è stato portato a termine nel novembre 2011, dopo 5 anni dalla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria, mentre i lavori per la realizzazione del secondo tratto non sono mai iniziati a causa della volontà dell’impresa appaltatrice di rescindere il contratto e alla rinuncia definitiva dell’Amministrazione del mese di Dicembre 2012. In base al provvedimento dirigenziale del gennaio del 2015 della Direzione Lavori Pubblici e Protezione Civile si evince che la contabilità finale di cantiere ammonta a € 2.561.719,87: un chilometro e centro metri di ciclabile costato 2 milioni e mezzo, cifra che doveva invece includere anche il secondo tratto di un chilometro e trecento metri.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 feb 2016

Nodo Gioeni, avviato l’iter del sottopassaggio di Via Castorina: snellirà del 15-20% il traffico

di Amedeo Paladino

Il nodo Gioeni dopo quasi tre anni dall'abbattimento del vecchio cavalcavia rimane un capitolo irrisolto per la viabilità di penetrazione in città. Al momento di concreto c'è solo il progetto concernente il sottopassagio di via Castorina, il cui l'iter è stato avviato. L'assessore ai Lavori Pubblici Luigi Bosco, incontrando il Consiglio della III Circoscrizione, ha fatto il punto sullo stato dell'arte della viabilità del nodo Gioeni, come documentato dalla redazione di Sudpress. L'iter burocratico per il collegamento tra via Castorina e via Giuffrida pare essersi avviato: il progetto è ormai definitivo e il piano di espropiazioni è stato redatto. La fase successiva sarà il bando di gara per l'esecuzione dei lavori che secondo l'assessore potrebbero concludersi già all'inizio del 2017. La bretella secondo le stime dei tecnici comunali produrrebbe un alleggerimento del traffico sul nodo Gioeni del 15/20%, in particolare nei tratti di via Etnea e via Caronda. Il progetto è inserito nel piano triennale delle opere pubbliche, ma se ne parla da decenni poiché il sottopasso risale agli anni '70, quando fu costruito lo svincolo della tangenziale. Nel dettaglio il progetto prevede la bonifica del sottopasso che collega via Castorina a via dei Salesiani e via San Filippo Neri nei pressi di via Giuffrida e consterà di due corsie più i marciapiedi. In campo però ci sono altri due interventi: un torna-indietro all'altezza di via Braille e il sottopassaggio di via Caronda per il quale alcuni mesi fa è stata fatta richiesta di finanziamento alla Protezione Civile. Attraverso i canali di Mobilita Catania abbiamo raccolto altre due proposte concernenti il nodo Gioeni [PROPOSTA #1; PROPOSTA #2] Se il progetto del sottopassaggio di via Castorina dovesse concretizzarsi, dando un pò di respiro alla viabilità del nodo Gioeni, rimarebbe comunque irrisolto il problema principale: le centinaia di migliaia di veicoli che quotidianamente penetrano da queste arterie. Sarà la leva del trasporto pubblico a risolvere le criticità citate: l'entrata in esercizio della tratta metropolitana Nesima-Borgo e delle stazioni Picanello, Ognina ed Europa del passante ferroviario appare necessario quanto gli interventi sulla viabilità.

Leggi tutto    Commenti 1

Ultimi commenti