Articolo
06 apr 2017

Stazione Milo, un polo intermodale con parcheggio e navetta per l’università: alcune settimane per completarlo

di Mobilita Catania

La tratta Nesima-Borgo della metropolitana di Catania, comprendente le stazioni intermedie di San Nullo, Cibali (di prossima apertura) e Milo, è entrata in esercizio il 31 marzo. La stazione, accessibile da via Bronte, a pochi metri da viale Alexander Fleming e via Milo (da cui prende il nome) Una volta aperta, rappresenterà un nodo intermodale importante per la mobilità catanese. La stazione Milo rappresenta un polo intermodale importante per la mobilità catanese per la vicinanza con il presidio ospedaliero Arnas Garibaldi, la Cittadella Universitaria e la Caserma Sommaruga; inoltre, una fermata utile per raggiungere lo stadio Angelo Massimino di Cibali (in particolare la Tribuna B e la Curva Sud).  La messa in esercizio è avvenuta mentre ancora lo spazio esterno alla stazione non è stato ancora completato: i vani ascensore e la passerella pedonale d’accesso all'area sono pronti, l’area è stata asfaltata; manca solamente la segnaletica orizzontale che delimiterà gli stalli auto e la circolazione interna al parcheggio. Il parcheggio sarà gestito dalla stessa FCE e garantirà un centinaio di stalli a pagamento. L'elemento principale della sistemazione esterna sarà rappresentato dalla copertura delle doppie scale mobili che sarà realizzata con un lamierino piegato: i lavori si dovrebbero completare entro alcune settimane. Di fronte l'accesso principale alla stazione, in superficie, sarà collocata una comoda seduta per chi aspetta il bus-navetta, ombreggiata da alberi di nuova piantumazione. Come nel caso di San Nullo, la stazione appare scollegata dal tessuto urbano con cui confina immediatamente a sud, separata proprio dalla ferrovia di superficie della Circumetnea. Sarebbe quanto mai opportuno un accorgimento semplice come un piccolo cavalcaferrovia pedonale al fine di agevolare il futuro accesso alla stazione anche dall’area di via Mineo e di via Costanza d’Aragona, strade vicinissime in linea d’aria ma, in assenza di collegamento diretto, lontane centinaia di metri (e buona parte in ripida salita) dall'accesso alla stazione metropolitana. Il problema è analogo alla stazione San Nullo: le opere accessorie che renderebbero più facile l'accesso pedonale sono di competenza del Comune di Catania; in particolare l'accesso a sud di Milo, che agevolerebbe chi proviene dalle zone limitrofe a via Eleonora d'Angiò, potrà essere realizzato solo tramite esproprio di una porzione di terreno privato. Allo studio c'è invece l'attivazione di una navetta FCE ad alta frequenza per la Cittadella Universitaria e il parcheggio San Sofia a nord: sarà necessario l'accordo tra l'Università di Catania e Circumetnea per garantire il servizio. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Rivoluzione metropolitana: da oggi, da Nesima a Stesicoro in quindici minuti Quale futuro per la metropolitana di Catania? Da Misterbianco a Fontanarossa entro il 2023 FOTO | Svelata la nuova tratta Borgo-Nesima della metropolitana Metro fino a Monte Po, i lavori entrano nel vivo: obiettivo 2018 Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019 Metro, tratta Misterbianco-Paternò: ecco dove sorgeranno le stazioni  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
16 mar 2017

Metropolitana di Catania, il 28 marzo l’inaugurazione della tratta Borgo-Nesima

di Mobilita Catania

Martedì 28 marzo, alla presenza di Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, e di Virginio Di Giambattista, Commissario della Ferrovia Circumetnea, verrà inaugurata una nuova tratta della metropolitana di Catania di 3,1 chilometri, da Borgo a Nesima, con quattro nuove stazioni: Milo, Cibali, San Nullo e Nesima. Lo ha annunciato il Sindaco di Catania, Enzo Bianco, attraverso la sua pagina Facebook. La Ferrovia Circumetnea, al momento, non ha ancora confermato ufficialmente la data né reso note le frequenze del servizio, che presumibilmente subirà alcune modifiche. Non si conosce ancora se in occasione di questa inaugurazione verrà riattivata anche la fermata Porto. Salvo imprevisti dell'ultimora, dunque, dal 28 marzo Catania avrà in funzione una linea metropolitana di 7 km (8,8 con la diramazione Galatea-Porto) con le seguenti stazioni: Nesima San Nullo Cibali Milo  Borgo Giuffrida Italia Galatea Porto (diramazione) Giovanni XXIII  Stesicoro Per rimanere sempre aggiornato segui i canali di Mobilita Catania:  Sito internet: catania.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/Catania.Mobilita/Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/227898147365568/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaCT Canale Telegram: https://telegram.me/mobilitacatania Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera FOTO | Metro fino a Nesima: fervono i lavori per rispettare la scadenza della primavera Metro fino a Monte Po, i lavori entrano nel vivo: obiettivo 2018 Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019 Metro, tratta Misterbianco-Paternò: ecco dove sorgeranno le stazioni VIDEO | Metropolitana, iniziate le corse di prova: tratta Nesima-Borgo forse già a fine marzo FOTO | Scopriamo la stazione San Nullo della metropolitana FOTO | Scopriamo la stazione Milo della metropolitana di Catania  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2017

Metropolitana fino a Nesima, obiettivo primavera: il punto sui lavori

di Roberto Lentini

Sono ben quattro le nuove stazioni della metropolitana che apriranno questa primavera lungo la tratta Borgo-Nesima, che si estende per 3,1 km a ovest della linea già operativa Borgo-Stesicoro Facciamo il punto dei lavori presso i cantieri delle costruende stazioni. Stazione Nesima Questa è forse la stazione dove al momento si registra il maggior numero di uomini e mezzi per riuscire a terminarla entro la primavera. Rispetto alla nostra ultima visita è stata completata la scala che conduce dal mezzanino al piano strada lato nord est e la copertura tra il mezzanino e le scale che conducono al piano binari. Stazione San Nullo La stazione di San Nullo, insieme alla stazione Milo si trova in una fase avanzata e non ci dovrebbero essere problemi per l'apertura. Attualmente si sta lavorando nelle scale di accesso dal piano strada al mezzanino Stazione Cibali Anche nella stazione Cibali abbiamo visto notevoli passi in avanti. E' stata finalmente realizzata la copertura tra il mezzanino e le scale che conducono al piano ferrato. Stazione Milo La stazione Milo è ormai completa, rimane da sistemare solo l'esterno. Questa stazione disporrà di un ampio parcheggio e di una fermata per gli autobus. Stazione Giovanni XXIII La stazione è stata parzialmente aperta con l'inaugurazione del 20 dicembre; rimane da completare l'esterno che si trova in una fase molto avanzata. Il completamento dei lavori per la tratta Borgo-Nesima è previsto per la primavera del 2017. La lunghezza della nuova tratta sarà di nove chilometri con  11 stazioni (potete scoprire l'esatta ubicazione delle stazione nel nostro articolo). La nuova linea della metropolitana sarà così articolata: Nesima San Nullo Cibali Milo  Borgo Giuffrida Italia Galatea Porto Giovanni XXIII  Stesicoro Nel frattempo sono entrati nel vivo anche i lavori della tratta che porterà fino alla stazione Monte Po con la probabile entrata in esercizio nel 2018 (potete consultare il nostro recente articolo al riguardo). Il 20 dicembre è stato consegnato il cantiere di via Palermo per la realizzazione della tratta Palestro-Stesicoro. All'allestimento del cantiere, che richiederà circa 4-5 mesi, seguirà l’effettivo avvio dei lavori, della durata prevista di 570 giorni: va ricordato che, allo stato attuale, il finanziamento copre solo le opere civili e non il completamento delle stazioni, delle rifiniture, degli impianti e dell’armamento. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Storia e sviluppi futuri Metro fino a Monte Po, i lavori entrano nel vivo: obiettivo 2018 Nuova tratta metropolitana Milo-Nesima, ecco l’esatta ubicazione delle stazioni Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 lug 2016

Metro, consegna del cantiere Stesicoro-Palestro imminente

di Roberto Lentini

Avanzano spediti i lavori della metropolitana catanese: le tratte Nesima-Borgo e Galatea-Stesicoro sono prossime al completamento mentre a breve entrerà in azione la talpa per il tunnel della Nesima-Monte Po. Presto cantiere aperto per la Stesicoro-Palestro. La tratta metropolitana Nesima-Monte Po è ormai prossima alla realizzazione del tunnel: si sta procedendo al montaggio della talpa chiamata "Agata"  nel cantiere nei pressi della Torre Tabita a Misterbianco: tra circa un mese inizierà lo scavo della galleria. A breve saranno aperti pure i cantieri della tratta Palestro-Stesicoro, con un'altra TBM (che deve ancora arrivare) che entrerà probabilmente nel sottosuolo nei pressi del cavalcavia di via Palermo. In questo caso i lavori appaltati riguardano la sola realizzazione del tunnel e non delle relative stazioni (San Domenico, Osp. Vittorio Emanuele e Palestro), per le quali è previsto un diverso appalto. Il completamento dei lavori nelle tratte Borgo-Nesima e Galatea-Stesicoro è previsto per dicembre 2016. Seguirà un breve periodo necessario per verifiche e collaudi; pertanto, a meno di nuovi intoppi, le estensioni potranno entrare in esercizio nel 2017, portando a nove i chilometri di metropolitana (contro i 3,8 attuali) e raddoppiando le stazioni da 6 a 12. La nuova linea della metropolitana, dunque, già dall'anno prossimo sarà così articolata, partendo dalla periferia: Nesima San Nullo Cibali Milo  Borgo Giuffrida Italia Galatea Stazione Centrale FS Porto Giovanni XXIII  Stesicoro Ecco in dettaglio la situazione dei cantieri nelle varie stazioni. Stazione Monte Po L'impresa che lavora in questa stazione è la CMC di Ravenna. Si sta procedendo al consolidamento del terreno mediante palificazione  e il successivo scavo per la futura stazione. Questa stazione sarà dotata di un tunnel sotterraneo che la collegherà con l'abitato di Monte Po. Stazione Fontana  Sotto la stessa impresa, qui si sta procedendo allo sbancamento del fronte lavico. Questa stazione sarà dotata di un tunnel di collegamento con l'Ospedale Garibaldi, in parte già realizzato, come si vede in foto.   Stazione Nesima   Stazione in appalto alla Tecnis. Rispetto al nostro ultimo aggiornamento appaiono notevoli i progressi: la  struttura dell'accesso nord, lato ovest, è stata già armata mentre in quella lato est si sta completando lo scavo. È stata completata pure la carpenteria del vano ascensore posto tra i due accessi mediante scale. Si sta inoltre lavorando al pozzo di aerazione posto tra la stazione Nesina e Fontana. Stazione San Nullo Pure questa stazione è in appalto alla Tecnis e i lavori sono in una fase avanzata rispetto alle altre. Nei vari livelli della stazione, pavimenti, rivestimenti (arancioni, nel caso di questa stazione, al piano binari) e scale mobili appaiono in buona parte già realizzati. Stazione Cibali Stazione in appalto alla Tecnis. Qui non si notano significativi passi avanti. Probabilmente si sta lavorando all'interno visto che sono presenti numerosi operai al lavoro. Si deve ancora realizzare il collegamento tra il piano stradale e il mezzanino, mentre sono già iniziati gli scavi per la realizzazione del pozzo di aerazione posto nei pressi dell'attuale stazione della Circumetnea di Cibali. Stazione Milo Stazione in appalto alla Tecnis. La Stazione Milo è  completa: manca solo la sistemazione delle aree esterne, dove sarà ubicato un piccolo parcheggio a raso. Stazione Giovanni XXIII In questa stazione esiste un’associazione temporanea d’imprese tra la Tecnis e il Consorzio Stabile Infratech. Qui si sta lavorando in maniera spedita: oltre al completamento delle opere sotterranee, si lavora pure ai nuovi accessi sulla banchina est di viale Africa, nel tratto compreso tra l’Help Centre della Caritas e piazzale Rocco Chinnici. Tali accessi risulteranno particolarmente utili per chi dovrà prendere la metro provenendo dalla Stazione Centrale FS (dove rimarrà comunque operativa l’altra fermata già esistente della diramazione metro), poiché non sarà necessario attraversare la strada ma basterà seguire il marciapiedi sulla destra all’uscita dalla stazione ferroviaria. Stazione Stesicoro Pure questa stazione è affidata alla Tecnis. La stazione è ormai quasi completa, è stata montata la seconda struttura dell'ascensore che, a diffenza delle altre stazioni, sarà in pannelli di vetro e tubolari in acciaio.   Ti potrebbe interessare... Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera Cantieri metropolitana, si torna a lavoro: ecco il nuovo cronoprogramma  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 nov 2015

FOTO | Metropolitana, il punto sui lavori della tratta Borgo-Nesima

di Luigi Sciarrone

Alla luce dei recenti fatti di cronaca riguardanti la sottoposizione agli arresti domiciliari dei due titolari, Mimmo Costanzo e Concetto Bosco Lo Giudice, dell’impresa di costruzione Tecnis S.P.A. – esecutrice dei lavori di prolungamento delle due tratte della metropolitana catanaese Borgo- Nesima e Galatea- Stesicoro-, pubblichiamo il punto sui lavori riguardanti l’infrastruttura. Ecco il secondo degli aggiornamenti sui cantieri della metropolitana; è possibile consultare al seguente link l'aggiornamento della tratta Galatea-Stesicoro: METROPOLITANA | Il punto sui lavori dopo gli arresti Tecnis: tratta Galatea-Stesicoro Procedono i lavori sulla tratta Borgo-Nesima della metropolitana di Catania. Si possono notare diversi progressi nel completamento delle stazioni, che analizziamo a seguire. La stazione Milo, insieme con il piccolo parcheggio scambiatore sovrastante, è quella in cui i lavori appaiono allo stato più avanzato;  Cibali al contrario è la stazione più indietro nei lavori, qui si sta provvedendo a scavare tra il mezzanino e il piano banchina; a San Nullo e a Nesima sono da poco iniziati lavori che hanno richiesto anche modifiche alla circolazione stradale. STAZIONE MILO Il parcheggio è stato quasi del tutto asfaltato, ascensori e scale mobili sono stati installati, le rifiniture estetiche sono state completate. Possiamo già da ora avere un'idea di questa importante stazione, che ha come bacino d'utenza tutto il viale Alexander Fleming, la caserma Sommaruga, la Cittadella Universitaria e l'utenza di tribuna B e Curva Sud dello stadio Massimino. Rispetto alla stato dei lavori di questa estate si notano molti progressi. (in questo articolo potete vedere le foto scattate all'interno della stazione) STAZIONE CIBALI Le novità in questa stazione sono quelle riguardanti la galleria che porterà dal mezzanino alla banchina. È inoltre presente un grosso escavatore all'interno del cantiere (maggiori dettagli in questo articolo). STAZIONE SAN NULLO Anche qui si lavora alle rifiniture, ma i maggiori lavori riguardano la zona ricadente su Via Sebastiano Catania che, per le esigenze di spazio di cantiere, è stata resa in parte a senso unico di marcia.   STAZIONE NESIMA Questa è la stazione dove si lavora di più: ci sono tanti mezzi e operai al lavoro. Si deve scavare il mezzanino nord della stazione che attualmente è completa solo per metà. Per svolgere questi lavori è stato necessario chiudere per metà la circonvallazione e deviare il traffico su via Paolo Orsi; i lavori dovrebbero concludersi questo inverno. Abbiamo constatato che i lavori procedono regolarmente: il grosso dei lavori riguarda le stazioni di San Nullo e Nesima, Cibali appare in netto progresso rispetto alla situazione precedentemente documentata. Il completamento della Borgo-Nesima, di 3,1 km con cinque stazioni (di cui quattro di nuova realizzazione), rappresenterà una svolta per la mobilità cittadina, permettendo alla metropolitana di Catania di raggiungere  8,9 km di estensione con 12 stazioni. Secondo il cronoprogramma il completamento e l'entrata in servizio della Borgo-Nesima e dell'altra tratta in costruzione, la Galatea-Stesicoro, dovrebbe avvenire nel corso del 2016. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | scheda dell'opera FOTO | Metropolitana, il cronoprogramma ufficiale  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 lug 2015

FOTO | Metro, stazione Milo: lavori in fase avanzata

di Amedeo Paladino

Sabato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio accompagnato dal sindaco Enzo Bianco, dal Commissario della Ferrovia Circumetnea Virginio Di Giambattista e dal Direttore Generale Alessandro Di Graziano si è recato al cantiere della stazione della metropolitana Milo. L’attuale percorso della metropolitana è così articolato, da nord verso sud: Borgo Giuffrida Italia Galatea Stazione Centrale FS Porto A fine giugno 2016 è prevista l’apertura al pubblico delle tratte Nesima-Borgo e Galatea-Giovanni XXIII, per rispettare i tempi i lavori dovranno essere completatati entro i primissimi mesi del 2016, dopo i quali saranno necessari 6 mesi per il collaudo.Questo significa che ai 3,8 km della Borgo-Porto, già in esercizio, si aggiungeranno i 3 km della Borgo-Nesima e altri 1,9 km della Galatea-Stesicoro (900 metri Galatea-Giovanni XXIII, 1 km il tratto rimanente), per un totale di 8,8 km: più del doppio del tracciato attuale, passando dalle attuali 6 stazioni a ben 12. È bene ricordare che questo assetto comprende la diramazione di superficie, l’unica a binario unico, tra Galatea e Porto, della lunghezza di 1,8 km. Pertanto la linea diretta, interrata e a doppio binario, del collegamento Nesima-Stesicoro, consterà di 10 stazioni lungo circa 7 km, così articolata: Nesima (Parcheggio scambiatore + AMT + FCE) San Nullo Cibali Milo (Cittadella Universitaria) Borgo Giuffrida Italia Galatea Giovanni XXIII  Stesicoro a cui si aggiunge la diramazione di 1,8 km: Galatea Stazione Centrale FS Porto La Stazione di via Milo è probabilmente quella in cui i lavori sono allo stato più avanzato: Il piazzale della stazione Milo che fungerà da nodo intermodale è quasi pronto: i vani ascensore e la passerella pedonale d'accesso all'area sono pronti, l'area è stata asfaltata; manca solamente la segnaletica orizzontale che delimiterà gli stalli auto e la circolazione interna al parcheggio. Ecco l'ingresso della stazione, il mezzanino e la galleria: La piattaforma per la posa dei binari è pronta, il mezzanino è ormai completo,  le scale mobili devono essere installate; poi si provvederà ai sistemi tecnologici per l'informazione al pubblico, sicurezza e bigliettazione realizzati dall'azienda Thales Italia collegati al centro di controllo presso la stazione Borgo. Questa stazione sarà particolarmente importante, in quanto utile per raggiungere il vicino presidio ospedaliero Arnas Garibaldi, la Cittadella Universitaria e la Caserma Sommaruga. Costituirà, inoltre, una valida alternativa alla stazione di Cibali per raggiungere lo stadio Angelo Massimino (in particolare la Tribuna B e la Curva Sud); inoltre sulla carreggiata est di viale Alexander Fleming all’altezza della stazione della metropolitana, è presente anche una fermata del BRT1 in direzione Due Obelischi. Senza dimenticare, in un prossimo futuro, l’ulteriore collegamento (si parla al momento di funivia aerea) allo studio da parte di Amministrazione Comunale e Università degli Studi di Catania per collegare la stazione Milo al parcheggio scambiatore di via Santa Sofia, passando per la Cittadella Universitaria ed il Policlinico Vittorio Emanuele. Ad oggi occorre sottolineare che la stazione appare separata dal tessuto urbano con cui confina immediatamente a sud, separata proprio dalla ferrovia di superficie della Circumetnea. Sarebbe quanto mai opportuno un accorgimento semplice come un piccolo cavalcaferrovia pedonale al fine di agevolare il futuro accesso alla stazione anche dall’area di via Mineo e di via Costanza d’Aragona, strade vicinissime in linea d’aria ma, in assenza di collegamento diretto, lontane centinaia di metri (e buona parte in ripida salita) dall’accesso alla stazione metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 giu 2015

FOTO | Metropolitana: procede spedito il cantiere della stazione Milo, a rilento Cibali

di Roberto Lentini

Con lo scopo di monitorare lo stato di avanzamento dei lavori della metropolitana, siamo andati a vedere qual è la situazione presso i cantieri delle fermate della metropolitana "Cibali" e "Milo". La stazione metro di Cibali è quella che appare essere più indietro in confronto alle altre in costruzione. Stazione Cibali: Stazione Milo: Riguardo la stazione di Milo, probabilmente la più avanzata tra tutte quelle della tratta Borgo-Nesima in quanto a stato dei lavori, ad oggi occorre sottolineare che appare separata dal tessuto urbano con cui confina immediatamente a sud, separata proprio dalla ferrovia di superficie della Circumetnea. Sarebbe quanto mai opportuno un accorgimento semplice come un piccolo cavalcaferrovia pedonale al fine di agevolare il futuro accesso alla stazione anche dall'area di via Mineo e di via Costanza d'Aragona, strade vicinissime in linea d'area ma, in assenza di collegamento diretto, lontane centinaia di metri (e buona parte in ripida salita) dall'accesso alla stazione metropolitana. Per altre informazioni sulla metropolitana catanese vi invitiamo a visionare la nostra sezione dedicata alle opere catanesi, nello specifico la scheda dedicata alla metropolitana di Catania e il cronoprogramma dei lavori.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti