Articolo
11 ott 2018

L’aeroporto di Catania supera i 5 milioni di passeggeri nei mesi estivi: +18% traffico internazionale

di Mobilita Catania

Oltre 5.000.000 di passeggeri sono transitati, da maggio a settembre 2018, dall'Aeroporto di Catania. Il report dei cinque mesi estivi documenta infatti un traffico complessivo di 5.095.327 passeggeri, dato in crescita del 7,84% rispetto al periodo analogo del 2017, quando furono 4.724.815. Sul fronte del calcolo del traffico progressivo, ossia da gennaio a settembre 2018, i passeggeri in transito dall'Aeroporto di Catania sono stati già 7,6 milioni (+ 8,44% rispetto ai nove mesi 2017). Nel dettaglio: nei cinque mesi estivi vola il mercato internazionale, con +18,15 presenze che si traducono in 2.103.315 passeggeri. Cresce anche il segmento nazionale: +1,61%, ossia 2.992.012 viaggiatori. Mentre il mese di settembre, con 1.034.687 passeggeri (+ 8,4%), registra un risultato storico: è la prima volta, infatti, che l'Aeroporto di Catania supera il tetto di 1 milione di passeggeri in settembre, periodo tecnicamente di "bassa stagione" dopo i tradizionali picchi di luglio e agosto. Una crescita, questa, che coincide con una precisa politica commerciale attuata da SAC negli ultimi due anni e che punta a sviluppare il mercato internazionale e a favorire la destagionalizzazione turistica, sia ampliando il ventaglio delle destinazioni (oltre 100 verso Europa dell'est, Africa e Asia con 10 hub intercontinentali collegati a Catania e che accorciano le distanze con Estremo Oriente e Australia), sia con l'alto numero di vettori che operano nello scalo etneo. Il focus sui 5.000.0000 di viaggiatori transitati a Catania nell'estate 2018 conferma la crescita esponenziale da/per la Francia con 257.921 passeggeri (+47%, 8 le città collegate); seguono Austria (+38%, 42mila viaggiatori), Israele (+34,5%), Irlanda (+29%), Germania (+22%, 9 città collegate), Polonia (+ 22%), Slovacchia (+ 20,36%), Malta (+20,29%) e Spagna, Svezia e Bielorussia (19%). Sempre nel periodo dei cinque mesi estivi resta la Germania il primo mercato estero dell'Aeroporto di Catania con oltre 463.785 passeggeri; seguono la Francia con 257.921 e Inghilterra con 232.875. A questi si aggiungono i 18.554 passeggeri provenienti (o in transito da altri continenti) dagli Emirati Arabi Uniti, collegati stabilmente con l'hub di Dubai dallo scorso 13 giugno con voli giornalieri. "Oltre che per la straordinaria media di un milione di passeggeri al mese – commentano all'unisono la Presidente, Daniela Baglieri, e l'AD SAC, Nico Torrisi – e la presenza in Sicilia di oltre 2 milioni di stranieri transitati da Fontanarossa, l'estate 2018 dell'Aeroporto di Catania andrà ricordata anche per l'apertura del Terminal C dove da metà luglio abbiamo trasferito circa 2 mila passeggeri al giorno in partenza con easyjet per destinazioni nazionali (Milano, Napoli, Venezia) e per quelle internazionali in area Schengen (Amsterdam, Berlino, Bordeaux e Parigi. Una vera boccata d'ossigeno per il Terminal A e più in generale per il sistema Fontanarossa, che da anni opera a massimo regime in presenza di costanti tassi di crescita dei passeggeri. In luglio abbiamo anche registrato un record giornaliero: ossia il transito di oltre 40 mila utenti in un solo giorno, domenica 29. Continua il processo di ammodernamento dello scalo, in linea con il Piano di Investimenti sottoscritto con Enac e procedono come da cronoprogramma i lavori di rifacimento del tetto nel Terminal A per i quali abbiamo temporaneamente modificato la viabilità interna. Inoltre abbiamo installato i varchi monodirezionali al piano Arrivi: un doppio sistema di porte automatiche dotate di particolari sensori che impediscono l'ingresso improprio in area sterile e consentono solo l'uscita dei passeggeri dall'area del ritiro bagagli. Cambia veste anche la viabilità esterna, con l'introduzione di una nuova segnaletica verticale (totem) per orientare automobilisti e pedoni fra le varie aree di servizio (parcheggi, terminal A e C, rent a car, scarico merci, etc.); mentre altre due casse automatiche (che adesso sono 8 in totale) completano la dotazione del nuovo sistema parcheggi introdotto in primavera". Ti potrebbero interessare… Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri FOTO | L’aeroporto di Catania si fa grande: apre il nuovo Terminal C Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi Fontanarossa record, estate strepitosa e quinto posto nazionale riconquistato Fontanarossa, superato il tetto di un milione di passeggeri anche a settembre

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2018

Aeroporto di Catania, nei prossimi mesi Volotea offrirà 7 destinazioni, 4 delle quali operate in esclusiva.

di Mobilita Catania

Volotea registra un importante traguardo: nel 2017 sono stati circa 660.000 i passeggeri che hanno scelto il vettore per i propri spostamenti da e per il Fontanarossa, con un incremento pari a +13% rispetto al 2016. Durante lo scorso anno, il vettore ha operato a Catania 6.000 voli, offrendo un ventaglio di destinazioni ricco ed eterogeneo che ha conquistato i suoi viaggiatori, mentre recentemente la low cost ha infranto il tetto dei 2 milioni di passeggeri trasportati presso lo scalo, premiando con un anno di voli gratis un cittadino catanese. Infine è ottimo anche il load factor registrato a Catania: 88% nel 2017. “Sin dall’avvio delle nostre attività a Catania ci siamo impegnati per soddisfare le esigenze di viaggio più diverse: una strategia che ha fatto davvero centro! – afferma Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea -. Concludiamo positivamente il 2017, all’insegna del successo e della crescita e confermiamo la nostra volontà di continuare ad investire sul territorio, supportando con i nostri collegamenti il tessuto economico locale. Siamo orgogliosi di aver registrato un’importante crescita a Catania e siamo felici dell’accoglienza ricevuta: per i prossimi 12 mesi saremo in vendita con 785.000 posti verso 7 destinazioni, 4 delle quali operate in esclusiva”. Durante il 2018, Volotea decollerà da Catania verso 7 destinazioni, di cui una nuova. Per i prossimi mesi, infatti, oltre ai classici voli domestici verso Ancona, Bari, Genova, Napoli, Venezia e Verona la low cost ha annunciato l’avvio della nuova rotta internazionale verso Tolosa (al via dal 13 aprile 2018 con frequenza fino a 2 volte a settimana e un totale di circa 12.000 biglietti in vendita). Un trend di crescita positivo, in linea con gli ottimi risultati registrati a Catania. Tutte le rotte Volotea sono disponibili sul sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio o chiamando il call center Volotea all’895 895 44 04. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania, storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 gen 2018

L’aeroporto di Catania chiude il 2017 con 9.120.913 passeggeri

di Mobilita Catania

L'Aeroporto di Catania ha chiuso il 2017 con oltre 9,1 milioni di passeggeri (nel dettaglio 9.120.913) registrati al 31 dicembre scorso. Un anno straordinario per numero di presenze e costante crescita percentuale a due cifre: +15,25% (nel 2016 si era sfiorato il tetto degli 8 milioni fermandosi a 7.914.117 viaggiatori). Solo il mese di dicembre ha registrato 614.537 transiti (+5,18), ancora in aumento rispetto allo stesso mese del 2016 quando i passeggeri furono 584.268.  I dati forniti dall'Ufficio Traffico SAC vedono una sensibile crescita dei voli internazionali con 2.925.385 milioni di passeggeri (+18,41%), ripartiti in oltre 2,7 milioni da/per paesi dell'Unione Europea, mentre sono sensibilmente cresciuti quelli provenienti da area non UE: 216.396 utenti (+36,78 rispetto al 2016, quando furono poco più di 158mila). Analogo incremento a due cifre anche nel contesto dei voli nazionali con 6.184.360 transiti (+13,87%). «L'Aeroporto di Catania archivia il 2017 come un anno dalle grandi performance – dichiarano Daniela Baglieri e Nico Torrisi, Presidente e Ad di SAC – non solo in termini di flussi di traffico, ma anche per gli straordinari risultati ottenuti in alcuni servizi primari ai passeggeri, come i controlli ai varchi di sicurezza dove una più razionale organizzazione delle strumentazioni e ripartizione del personale, unita alla presenza dei facilitatori tra le file, ci ha consentito di fluidificare i flussi dei passeggeri ed eliminare code e rallentamenti. E ancora una serie di migliorie per semplificare l'accesso ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM), come la realizzazione di una rampa dedicata in airside, dopo varchi sicurezza, utile anche a famiglie con passeggini e, all'esterno, piano Partenze, i nuovi totem per chiamare gli assistenti ai PRM; all'interno del terminal numerosi interventi per rendere più confortevole la permanenza di viaggiatori e accompagnatori: 4 nuovi desk per il check-in; sostituzione e aumento delle poltroncine agli Arrivi, il nuovo impianto di amplificazione per gli annunci vocali, wi-fi gratis, 144 postazioni di ricarica dei dispositivi elettronici sia in landside che in air side; info-point agli Arrivi. Infine l'implementazione dei collegamenti nazionali e internazionali con un'ampia scelta fra compagnie, servizi e prezzi. Questi risultati, frutto di un impegno non comune che riconosciamo a tutti coloro i quali, a vario titolo, partecipano della vita aeroportuale – enti aeronautici, forze dell'ordine, operatori e addetti di scalo – sono da stimolo per SAC a migliorare e implementare i servizi ai passeggeri. Al contempo sono la conferma di come, insieme con lo scalo di Comiso, il Sistema aeroportuale del sud-est Sicilia rivesta un enorme valore sociale in termini di supporto al territorio: sia nel turismo (settore che, come documentano portali di viaggi e notizie di cronaca, vede la Sicilia e i suoi siti d'arte sempre in cima alle destinazioni preferite) sia a sostegno di piccole e grandi imprese per le quali l'arrivo di nuove rotte, in Europa e in altri continenti, rappresenta lo stimolo ad ampliare l'attività in campo internazionale. Dal canto suo, SAC, sta supportando questo eccezionale sviluppo con investimenti in autofinanziamento, approvati da Enac, per oltre 95 milioni di euro fino al 2020 i cui primi effetti si vedranno nelle prossime settimane». ROTTE, quali le più trafficate in Italia e all'estero da Catania: La rotta italiana più trafficata, sebbene in impercettibile flessione (-1%), resta quella con Roma Fiumicino (2.014.006 passeggeri); seguita da Milano Malpensa che ha registrato un'impennata di presenze: 956.239 (+92% sul 2016 quando furono 495mila); meno popolata la rotta su Milano Linate, dove si è registrato il -15% di presenze (588mila). Sul fronte internazionale le destinazioni più trafficate sono, nell'ordine: Malta con 292.564 passeggeri (+52%); London Gatwich con 205.595 (+6%); Amsterdam con 155.881 viaggiatori (+61%). Ragionando in termini di macroaree, resta la Germania, invece, la nazione con il maggior numero di passeggeri diretti o provenienti dall'Aeroporto di Catania: oltre 627mila nel 2017 (+7%), seguita dal Regno Unito con 338mila utenti (+12%) e Malta. DESTINAZIONI, le novità del 2018 da Catania Sono oltre 90 le destinazioni operate dall'Aeroporto di Catania con voli annuali, stagionali e nuove rotte (alcune su destinazioni già presenti ma servite da altre compagnie aeree, offrendo così ai passeggeri maggiori possibilità di scelta e prezzi competitivi). Ecco le novità per il 2018, alcune cominciano già a gennaio, altre prendono il via con la stagione estiva, ovvero da fine marzo: Europa AUSTRIA: Vienna (Air Malta, da gennaio) FRANCIA: Tolosa (Volotea, summer), Bordeaux, Nizza (easyJet, summer); Nantes e Lione (Transavia France che aumenta anche i voli su Parigi); in arrivo Air France con voli su Parigi. GERMANIA: Norimberga (Eurowings, summer); Francoforte aumenta frequenze, sia con Lufthansa che Ryanair ROMANIA: Cluj Napoca (Blue Air) POLONIA: Wroclaw (Wizz Air) IRLANDA: Dublino (Aer Lingus aumenta voli) ITALIA: Venezia e Verona (Alitalia, nuovo collegamento annuale a partire dalla summer) Asia EAU (Emirati Arabi Uniti): Dubai (e in connessione con Asia e Australia), da giugno ISRAELE: Tel Aviv (Arkia aumenta frequenze nella summer); in arrivo El Al (da giugno) Africa MAROCCO: Casablanca (Air Arabia Maroc, aumenta frequenze); probabile arrivo di Royal Air Maroc sempre su Casablanca COMPAGNIE AEREE, la classifica dell'Aeroporto di Catania Ryanair, cresciuta del 42% come numero di passeggeri a Catania, si conferma la prima compagnia per volume di traffico con oltre 2,8 milioni utenti (2.837.815); seguono Alitalia, in lieve aumento con oltre 1,8 milioni (+1,33); terza Easyjet che ha superato il tetto dell'1,1 milioni di utenti ed è cresciuta nel 2017 del 20,72%; seguono Volotea con 619.520 passeggeri (+10,75%), Vueling con 419.955 (-8,73%); Blue Air con 277.214  (+17,65%); Wizz Air con 233.739 (+63%) e infine Air Malta con 170.411 viaggiatori in transito su Catania (+5,13).   Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud L’aeroporto di Catania si fa grande: aggiudicati i lavori per il nuovo terminal

Leggi tutto    Commenti 1