Articolo
04 lug 2017

Superstrada Catania-Ragusa: a pochi mesi dall’avvio dei cantieri, il progetto esecutivo bloccato da un vincolo paesaggistico

di Amedeo Paladino

L'iter propedeutico all'inizio dei lavori della Ragusa-Catania rischia di allungarsi a pochi mesi dall'avvio.  Nel mese di aprile 2017 un importante passo avanti concreto è stato compiuto con l’avvio delle procedure di espropriazione delle aree necessarie alla realizzazione del tracciato stradale. Entro l'estate il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) avrebbe dovuto approvare il progetto esecutivo per permettere l'avvio dei cantieri all'inizio del 2018. A bloccare il progetto esecutivo è un vincolo paesaggistico posto dalla Sovrintendenza ai Beni ambientali di Ragusa in una zona che sarà oggetto degli interventi: una striscia di terreno e una ventina di alberi nei pressi di Roccazzo che secondo la Sovrintendenza andrebbero tutelati con una variante di progetto. La questione vede contrapporsi il governo della Regione Siciliana e Legambiente. L'assessore al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce, ha paventato la possibilità di spostare gli alberi grazie a una norma recentemente presentata in commissione dà potere alla giunta regionale di derogare dai vincoli per grandi opere "strategiche". Secondo Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente, la norma "sposta sul livello politico la valutazione di compatibilità di un’opera con le norme di tutela paesaggistica che è questione prettamente tecnica". Per l'avvio dei cantieri occorrerà superare questo problema, che si prevede non sarà di facile risoluzione. IL PROGETTO Il corridoio autostradale Ragusa-Catania interessa le Province di Ragusa, Catania, Siracusa e i Comuni di Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Licodia Eubea, Vizzini, Francofonte, Lentini e Carlentini. Il tracciato a quattro corsie con sezione di categoria “B” di larghezza minima pari a 22 metri si snoda in larga parte sull’attuale sede delle SS514 e SS194, discostandosene solo nei tratti in cui l’adeguamento risulta impossibile. L’intervento presenta uno sviluppo di circa 68,66 km, così suddiviso: circa 39 km lungo la SS 514, dall’area di Ragusa all’attuale innesto con la SS 194 presso Vizzini; circa 29 km lungo la SS 194 dall’innesto con la SS 514 sino a fine intervento, presso l’abitato di Carlentini. Risulta collegato a sud, con la SS 115 Sud Occidentale Sicula, che collega le città di Trapani e Siracusa e a nord, con l’Autostrada Catania–Siracusa (A18); i lavori riguarderanno anche un sistema di viabilità complementare e accessoria, in parte di nuova costruzione e in parte oggetto di adeguamento, per ulteriori 40 km circa Già in fase di progetto definitivo, particolare attenzione è stata rivolta, nello studio della cantierizzazione, alla corretta pianificazione degli interventi, prevedendo la suddivisione del tracciato in 8 lotti esecutivi funzionali; rispetto al progetto preliminare, in quello definitivo il numero dei viadotti è passato da 19 a 11. L’opera verrà realizzata attraverso lo strumento del progetto di finanza, ovvero il coinvolgimento dei privati nella realizzazione: degli 815 milioni necessari ai lavori, più della metà sono provenienti da una associazione di imprese private- costituitesi nella Società di progetto SARC S.r.l. per progettare, realizzare e gestire il corridoio autostradale Ragusa-Catania- mentre la restante parte sarà messa in campo dalla Regione e dall’Anas. I lavori dovrebbero durare 3 anni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 lug 2015

Rete Ferroviaria: potenziamento Gela-Comiso-Ragusa

di Roberto Lentini

Rete Ferroviaria Italiana ha programmato, fino al 9 agosto 2015, importanti interventi di potenziamento  infrastrutturale nel tratto di linea Gela - Comiso - Ragusa. Saranno realizzate modifiche al tracciato, migliorata la geometria del binario e rinnovati gli impianti di telecomunicazione e sicurezza, consentendo di incrementare i livelli di affidabilità e performance della linea. L’investimento complessivo è di circa 7 milioni di euro, provenienti dai Fondi PAC (Piano Azione e Coesione). Durante tutta la durata dei lavori sarà modificata l’offerta commerciale sulla linea Gela - Modica - Siracusa: in particolare, tra Ragusa e Modica verranno istituiti 4 nuovi treni, mentre 8 corse sono cancellate e sostituite con autobus. Informazioni dettagliate con l’elenco completo di treni, fermate e orari sono disponibili nelle stazioni, uffici assistenza clienti, sul sito trenitalia.com e sui canali informativi on line del Gruppo FS Italiane.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
14 mag 2015

La Catania-Ragusa si farà. La conferma dal sindaco Bianco dopo l’incontro col ministro Delrio

di Roberto Lentini

La nuova superstrada con caratteristiche autostradali Catania-Ragusa si farà. È quanto annunciato dal sindaco di Catania Enzo Bianco che questa mattina ha incontrato il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, insieme con il sindaco di Ragusa Federico Piccitto ed altre rappresentanze politico-istituzionali «Si realizzerà - ha detto il sindaco di Catania - un'opera importante e fortemente strategica per lo sviluppo del Distretto Sud-est della Sicilia. Come sempre c'è piena sintonia con il ministro Delrio che ringrazio. Voglio esprime grande soddisfazione per quanto appreso oggi e per le risposte ricevute pienamente convincenti». L’opera sarà realizzata in project financing e avrà un asse lungo 68 chilometri, da Ragusa fino all'intersezione con l'autostrada Siracusa-Catania nel territorio di Lentini e prevede in parte l'ammodernamento delle vecchie arterie statali 194 e 514, con il raddoppiamento delle corsie e in parte nuove costruzioni, con 19 gallerie, 25 viadotti, 11 svincoli a livelli sfalsati, con un costo di oltre 800 milioni di euro. Come si ricorderà, questo collegamento era stato escluso dal Piano delle Infrastrutture Strategiche contenuto nel Def del 10 aprile scorso e numerose furono le proteste da parte di cittadini ed istituzioni. Il ministro ha garantito che entro un mese ci sarà una nuova riunione con lo stessa rappresentanza del territorio incontrata, allo scopo di illustrare il percorso definitivo relativo all'aggiornamento delle procedura finanziaria del progetto che risale al 2006.

Leggi tutto    Commenti 1

Ultimi commenti