Articolo
13 giu 2017

Parcheggio Sanzio, arriva lo stop definitivo: il Cga dà ragione al Comune

di Mobilita Catania

Anche il Consiglio di Giustizia amministrativa, in secondo grado, ha dato ragione all'Amministrazione comunale di Catania che aveva bloccato la realizzazione del Parcheggio Sanzio per la sussistenza di vari profili di illegittimità (eccesso di potere e altre violazioni), nell'affidamento dei lavori da parte del Responsabile unico del procedimento, l'ing. Tuccio D'Urso. Già in primo grado il Tar di Catania aveva respinto, il 22 luglio dello scorso anno, il ricorso presentato dalla Catania Parcheggi e dalla Final. Il Cga stigmatizza il comportamento di D'Urso: sulla segnalazione dell'inadeguatezza del progetto da parte della Commissione di valutazione, secondo la sentenza "Si è arbitrariamente sovrapposto l'intervento del Rup". Nell'aprile del 2015 la Giunta Bianco, con un proprio atto d'indirizzo, aveva disposto di annullare i provvedimenti con cui l'allora direttore dell'Ufficio speciale e Rup, l'ing. Tuccio D'Urso, aveva consentito l'avvio dell'appalto per il Parcheggio interrato di viale Sanzio. Tutta la documentazione era stata inviata dall'Amministrazione alla Procura della Repubblica di Catania, alla Procura generale della Corte dei Conti di Palermo e all'Agenzia nazionale anticorruzione. Era stata proprio l'Anac di Raffaele Cantone ad avviare, il 23 febbraio del 2015, accertamenti sulla realizzazione del Parcheggio Sanzio dopo una serie proteste da parte di associazioni cittadine da un esposto presentato dall'Associazione Argo. La sezione Prima del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, sezione staccata di Catania, come detto, aveva rigettato nel luglio scorso il ricorso presentato da Catania Parcheggi e Final, ritenendo infondate tutte le osservazioni delle due aziende. Con questo nuovo importante risultato– che premia sia la linea di massima attenzione e rigore per la legalità portata avanti dal sindaco Bianco e dalla sua Amministrazione, sia il lavoro di squadra del team coordinato dalla Segretario generale Antonella Liotta con l'apporto dell'Avvocatura comunale, con l'avvocato Uccio Russo, e con la valutazione positiva del Collegio di Difes – può  essere considerata definitivamente chiusa la questione del Parcheggio Sanzio.   Ti potrebbe interessare: Parcheggi, 23 milioni per Catania: probabile ripresa del progetto Sanzio

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 dic 2016

Capodanno a Catania. Il piano della viabilità e i divieti in vigore; metropolitana aperta e gratuita di notte

di Mobilita Catania

Per consentire lo svolgimento del Concerto di Capodanno dell'Orchestra popolare della Notte della Taranta, diretto da Carmen Consoli, dalle ore 15 alle ore 24 di venerdì 30 dicembre e dalle ore 15 di sabato 31 dicembre alle ore 9 di domenica 1 gennaio, sono istituiti divieti di circolazione in alcune vie e piazze cittadine. In particolare, è stato disposto il divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto quelli degli addetti alla manifestazione, dei mezzi di soccorso in emergenza e delle forze dell'ordine) in piazza Duomo, come di consueto, e il divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto quelli degli addetti alla manifestazione, dei residenti diretti nei propri garage, dei mezzi di soccorso in emergenza e delle forze dell'ordine) in via Garibaldi, nel tratto da piazza Mazzini a piazza Duomo. Divieto di circolazione anche per tutti i veicoli (eccetto quelli degli addetti alla manifestazione, dei residenti diretti nei propri garage, dei mezzi di soccorso in emergenza e delle forze dell'ordine) nei seguenti tratti di strada cittadini: via Vittorio Emanuele II, nel tratto da piazza San Francesco d'Assisi a piazza San Placido; via Beato Cardinale Dusmet, nel tratto da via Ionia a piazza Pardo; via Mancini. Istituito inoltre il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati per tutti i veicoli, eccetto autorizzati, in via Garibaldi, nel tratto da piazza Mazzini a piazza Duomo; via Vittorio Emanuele, nel tratto da piazza San Francesco d'Assisi a piazza San Placido; via Dusmet, nel tratto da via Ionia a piazza Pardo; via Della Lettera. Inoltre, in occasione della notte di San Silvestro, il servizio della metropolitana di Catania sarà gratuito dalle ore 18 del 31 dicembre fino alle 2 del mattino dell'1 gennaio. Di seguito riportiamo il percorso della linea della metropolitana (cliccando sui nomi delle fermate potrete visualizzarne l'esatta localizzazione): Borgo Giuffrida Italia Galatea Giovanni XXIII Stesicoro A coloro che vorranno utilizzare la metropolitana per raggiungere il concerto, scelta caldamente suggerita, consigliamo di lasciare l'auto in sosta presso il piazzale Serafino Famà (viale Raffaelo Sanzio), distante appena quattro minuti a piedi dalla stazione metro Giuffrida; mentre a chi volesse raggiungere il centro in auto il consiglio è di utilizzare per tempo l'area di sosta videosorvegliata di piazza Paolo Borsellino. In questo caso, però, è bene ricordare che la capienza del parcheggio nei pressi della Villa Pacini è limitata e non adatta per eventi con grande affluenza di pubblico; inoltre le strade di avvicinamento potrebbero essere congestionate: scelta non idonea, quindi, per decisioni last minute. Ti potrebbe interessare: Concerto di Capodanno a Catania con Carmen Consoli e l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
28 nov 2016

AMT | Verifichiamo se il potenziamento annunciato è effettivo: la linea 2-5

di Amedeo Paladino

La scorsa settimana è diventato effettivo il potenziamento di alcune linee AMT (Azienda Metropolitana Trasporti), annunciato il 18 novembre durante la presentazione di 9 moderni autobus. Tra le linee oggetto di un miglioramento della frequenza, la circolare 2-5 denominata ora "Mercurio" poiché serve le vie del commercio e dello shopping| VIDEO La circolare 2-5 “Mercurio”, collega i parcheggi AMT “Sanzio” e “Borsellino” e si propone, attraverso l’impiego di sei autobus, con partenza ogni 10 minuti dal capolinea di largo Serafino Famà (viale R. Sanzio), di costituire una sorta di BRT del centro storico. I mezzi percorrono infatti corsie preferenziali, un circuito lungo le vie dello shopping cittadino (Corso Italia, V.le XX Settembre, Via Etnea, Via Umberto, Corso Sicilia, Via Beato Cardinale G. Benedetto Dusmet, etc) e dei mercati storici catanesi (Fiera di Piazza Carlo Alberto e Pescheria). Considerando l'importanza della linea 2-5 noi di Mobilita Catania abbiamo verificato se il potenziamento promesso sia effettivo. La scorsa settimana ci siamo recati presso il piazzale Serafino Famà, già Sanzio per verificare i tempi di attesa e testare le eventuali criticità del percorso. Ecco il video: La frequenza di passaggio è stata rispettata, ma sono emerse alcune criticità: la corsia preferenziale di viale Vittorio Veneto nel tratto compreso tra via Gabriele D'Annunzio e viale Raffaelo Sanzio è invasa da auto in sosta, una situazione atavica tollerata che rallenta il percorso delle vetture AMT, come già segnalato sul nostro portale. La sosta illegale fa emergere un ulteriore problema diffuso in tutta la città: le fermate dei mezzi pubblici sono inaccessibili poiché invase dai veicoli in infrazione, costringendo gli utenti a salire in vettura in mezzo alla carreggiata, un problema gravissimo per la sicurezza e un limite per un disabile, un anziano o un genitore con il passeggino. Nel video evidenziamo anche le gravi carenze del piazzale Sanzio: un'area di sosta che necessita di una radicale riqualificazione come avvenuto per piazza Borsellino, inaugurato proprio oggi.  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
31 lug 2015

INFO | Navetta gratuita e sosta serale a pagamento in centro, parte il nuovo “MovidaBus”: ecco come funziona

di Amedeo Paladino

Facendo seguito a una delibera della Giunta Comunale del 7 luglio scorso, ritorna il MovidaBus, gratuito, e la sosta notturna a pagamento in alcune aree del centro storico. Il nuovo servizio è stato presentato dal vicesindaco Marco Consoli presso il Palazzo degli Elefanti; all'incontro erano presenti l'assessore alle Attività produttive, Angela Mazzola, l'assessore delegato alla Mobilità, Rosario D'Agata, il vicepresidente della Consulta Giovanile, Giulio Ciccia e i rappresentanti di AMT e Sostare. Il primo esperimento del dicembre scorso si era concluso dopo un mese dopo aver raccolto critiche trasversali: da una parte alcune associazioni di categoria dei commercianti, critici nei confronti dell'istituzione della sosta a pagamento serale, dall'altra i cittadini che non hanno gradito la scelta di  far partire la navetta messa a disposizione dall'AMT da piazza Carlo Alberto, infine gli attentati ai parcometri Sostare messi in atto probabilmente da chi si è sentito usurpato della gestione abusiva della sosta serale. Nei mesi seguenti le modalità del servizio sono state oggetto di concertazione tra i diversi attori sociali coinvolti, tra i quali i residenti e i gestori delle attività commerciali del centro storico: il risultato è l'istituzione a partire da sabato 1 agosto, del nuovo Movidabus, in vigore in via sperimentale fino al 29 ottobre. Le aree del centro storico nelle quali gli stalli saranno a pagamento sono state individuate dalla Società partecipata SoStare e la tariffa oraria sarà di 0,50 euro, vigente dalle 21 alle 3. Del tutto gratuita, invece, la sosta per chi lascerà l'auto nei parcheggi di piazzale Serafino Famà (tra viale Raffaello Sanzio e via Imperia), capolinea di partenza, e di piazza Giovanni Verga, da dove transiterà il bus. Le aree di sosta del piazzale Famà e di piazza Verga saranno sorvegliate dalla Polizia Municipale, mentre gli stalli blu in centro storico saranno controllati dagli addetti della Società Sostare. Per la prima settimana del servizio gli automobilisti che non pagheranno la sosta non saranno sanzionati, ma verranno solamente ammoniti trovando sul parabrezza un avviso di cortesia; i residenti e i domiciliati non saranno sottoposti a nessun pagamento per la sosta notturna, ma dovranno dotarsi di un pass rilasciato dalla Società Sostare. Inoltre, in accordo con Federtaxi, sono state predisposte delle corse a tariffe ridotte (10-15 euro) dalla città verso il centro storico e il viale J.F Kennedy (Lungomare Plaia). La navetta bus messa a disposizione dall'AMT sarà gratuita per tutti i cittadini dalle 21 alle 3  e al contrario della precedente esperienza non partirà da piazza Carlo Alberto, bensì ricalcherà il percorso della linea 2-5, con esclusione del transito da Piazza Borsellino, per cui i mezzi in servizio, giunti in Via Porticello, prenderanno la rotatoria nord di piazza Borsellino per reimmettersi direttamente in Via Cardinale Dusmet, da dove riprenderanno il normale percorso per Piazzale Famà. Nelle paline tradizionali ed elettroniche delle fermate in cui transiterà la navetta verranno apposti degli adesivi indicanti il transito del Movidabus. Nel mese di maggio scorso, in occasione de "La notte europea dei musei", era stata istituita una navetta bus che ricalcava anch'essa la linea 2-5, servizio che in quella occasione aveva riscontrato molti apprezzamenti da parte dei cittadini, come documentato in questo nostro articolo.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
13 mag 2015

Questo sabato la “Notte dei Musei”, navetta gratuita per il centro

di Amedeo Paladino

L'Assessore all'Ecologia con delega alla Mobilità, Avv. Rosario D'Agata, sollecitato dai componenti di #Salvaiciclisti, Lungomare Liberato, Mobilita Catania e Mobilità sostenibile e civiltà a Catania, insieme con il consigliere della circoscrizione centro storico Davide Ruffino, ha predisposto in accordo con l'Azienda Metropolitana Trasporti (AMT) una navetta gratuita che collegherà il piazzale Serafino Famà (tra viale  Raffaello Sanzio e via Imperia) al centro storico, in occasione dell'iniziativa "Notte dei Musei" che si terrà sabato 16 maggio. L'obiettivo è evitare che la prevista affluenza dei cittadini verso il centro storico possa congestionare le strade limitrofe ai luoghi da visitare sabato sera, come avvenuto il 14 marzo scorso e testimoniato da un video, durante la precedente edizione. Le navette gratuite messe a disposizione dall'AMT saranno due e ricalcheranno il percorso della linea 2-5 (Sanzio-Borsellino). La prima corsa dal piazzale Famà sarà alle 21 e l'ultima all'1 e 30 del mattino con una frequenza di 20 minuti:  sarà possibile parcheggiare e usufruire della navetta gratuitamente per raggiungere il centro storico, oppure si potrà lasciare l'auto in piazza Giovanni Verga e utilizzare la stessa navetta che effettuerà la fermata anche in corrispondenza dell'area antistante il Tribunale. L'Assessore ha informato il  Comando della Polizia Municipale che probabilmente  presidierà  l'area di parcheggio del piazzale Famà. La proposta avanzata dai movimenti e comitati, prontamente accolta dall'Assessore, è tesa a incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici e sfavorire l'uso del mezzo privato per raggiungere il centro storico, area che nelle nostre speranze verrà progressivamente chiusa al traffico. Vi invitiamo a lasciare l'auto nelle aree predisposte  e usufruire di questo servizio, evitando di congestionare il centro storico alla ricerca di uno stallo per sostare, evitando stress e ingorghi. Quest'iniziativa costituisce la prova generale del servizio "Movidabus" che entro alcune settimane dovrebbe partire con le stesse modalità di questa navetta, insieme con la sosta a pagamento in alcune aree del centro storico. Il programma della "Notte dei Musei" sarà fitto di luoghi da visitare gratuitamente o a prezzo ridotto. Godiamoci la bella serata di sabato in maniera intelligente.

Leggi tutto    Commenti 0