Articolo
08 ott 2017

Chiude tratto di circonvallazione: durante lo scavo della metropolitana segnalato rischio cedimento

di Amedeo Paladino

In via precauzionale è stato chiuso poche ore fa un tratto di viale Felice Fontana, lungo la circonvallazione di Catania, all'altezza della rotonda dell'ospedale Garibaldi Nesima. La Polizia Municipale ha provveduto all'inibizione al transito dopo la segnalazione da parte dell'impresa CMC, azienda aggiudicataria dei lavori della tratta metropolitana Nesima-Monte Po. Lo scavo della galleria della nuova tratta della metropolitana viene effettuato tramite l'utilizzo di una TBM (fresa meccanica a piena sezione, comunemente chiamata “talpa”) dal diametro di 10 metri, in funzione dal mese di gennaio 2017 dal cantiere di Torre Tabite (Misterbianco) e adesso a lavoro quasi in corrispondenza della rotonda dell'ospedale Garibaldi. Durante i lavori, che si svolgono no-stop anche nei giorni festivi, i sistemi di sicurezza della TBM hanno segnalato una pressione più bassa del terreno sovrastante che significa un terreno instabile con cavità, pertanto è stato fermato lo scavo della TBM per motivi precauzionali: un imprevisto non raro per questo tipo di cantieri. Si procederà a rinforzare lo scavo tramite iniezioni di boiacca di cemento e solo dopo il consolidamento del terreno  verranno ripresi i lavori. La talpa, battezzata Agata in onore della Santa patrona della città, si trova attualmente tra le costruende stazioni di Monte Po e Fontana, e procede contestualmente allo scavo e al rivestimento della galleria ad una velocità media di 10 metri al giorno: l'entrata in esercizio della nuova tratta è prevista nell'estate 2018. La stessa impresa sta attualmente allestendo il cantiere per la realizzazione del nuovo tunnel da Stesicoro a Palestro, che rientra nella tratta più estesa Stesicoro-Aeroporto per la quale, entro quest’anno, dovrebbero completarsi tutte le pratiche per poter accedere ai finanziamenti e, quindi, appaltare e poter completare l’intera tratta Stesicoro-Aeroporto entro il 2024. Per avere un quadro più chiaro di come sta avvenendo la costruzione della nuova tratta, ecco di seguito un video esplicativo. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Quale futuro per la metropolitana di Catania? Da Misterbianco a Fontanarossa entro il 2024 Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro Metro, tratta Misterbianco-Paternò: ecco dove sorgeranno le stazioni Viaggio nei cantieri metro | A breve completata la prima parte di galleria Nesima-Monte Po La metropolitana di Catania triplica gli utenti in attesa degli imminenti sviluppi della linea  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 giu 2017

Mascalucia, cedimento di via Polveriera durante i lavori d’ampliamento

di Mobilita Catania

AGGIORNAMENTO 30 GIUGNO 2017 Con ordinanza dirigenziale n. 31 del 29 giugno è stato disposto il divieto di transito, nei due sensi di marcia, in Via Polveriera nel tratto compreso tra la Via Acque Munzoni e lo sbocco in via Roma, ad esclusione dei residenti fino al 05 luglio 2017. I mezzi pesanti provenienti dalla parte ovest di Via Roma continueranno ad essere deviati obbigatoriamente sulla Via Salvatore Giuffrida;Gli autoveicoli provenienti dalla parte sud di Via Polveriera continueranno ad essere deviati obbligatoriamente su Via Acque Munzoni o su Via Coppola ad esclusione dei residenti nel tratto di strada interessato dei lavori;Gli autoveicoli provenienti da altre direzioni continueranno opportunamente indirizzati con percorsi alternativi indicati con apposita segnaletica direzionale. A seguito di un parziale cedimento della sede stradale di Via Polveriera,  con ordinanza dirigenziale n. 28 del 16 giugno 2017, l'Area di Polizia municipale, al fine di garantire la sicurezza stradale e salvaguardare la pubblica incolumità, ha disposto il divieto di transito, nei due sensi di marcia, in Via Polveriera nel tratto compreso tra la Via Acque Munzoni e lo sbocco in via Roma Sud ad esclusione dei residenti. I lavori, iniziati il 10 giugno avrebbero dovuto concludersi entro 15 giorni, e prevedono l'ampliamento della sede stradale dagli attuali 4,70 metri a 6 metri di larghezza oltre ai marciapiedi. «Si è reso necessario ed indispensabile – ha spiegato il sindaco, Giovanni Leonardi – chiudere, temporaneamente al traffico veicolare la parte finale di Via Polveriera per tutelare l'incolumità delle persone e del patrimonio territoriale. Gli interventi di salvaguardia – ha continuato il dott. Leonardi – sono stati tempestivi sia da parte dei nostri Uffici, nelle persone del Comandante della Polizia locale, Carmelo Zuccarello, del dott. Gibilisco dell'Area Urbanistica e dell'ing. Piazza Area Lavori pubblici, sia da parte dell'Enel che è intervenuta lavorando sino a tarda notte nei sottoservizi di competenza. Ora – ha concluso – possiamo dire che la situazione è veramente in sicurezza anche se la scelta, necessaria, provocherà qualche disagio in più». I mezzi pesanti provenienti dalla parte ovest di Via Roma saranno deviati obbligatoriamente sulla Via S. Giuffrida mentre gli autoveicoli provenienti dalla parte sud di Via Polveriera saranno deviati obbligatoriamente su Via Acque Munzoni o su Via Coppola ad esclusione dei residenti nel tratto di strada interessato dei lavori. Gli autoveicoli provenienti da altre direzioni saranno opportunamente indirizzati con percorsi alternativi indicati con apposita segnaletica direzionale.

Leggi tutto    Commenti 0