Articolo
18 nov 2015

Fontanarossa, in corso i lavori d’ampliamento del piazzale partenze

di Roberto Lentini

Come vi avevamo già annunciato in questo articolo sono partiti i lavori di ampliamento dell'area check-in dell’aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania necessari in quanto l’area prospiciente i varchi per accedere all’area imbarchi risulta spesso eccessivamente affollata. L’intervento sarà quindi utile per migliorare il transito dell’utenza nell’area partenze. Di contro si ridurrà probabilmente l’illuminazione alla sottostante area arrivi la cui principale fonte di luce naturale deriva dalla grande facciata trasparente del livello superiore. L’appalto è stato affidato alla “Italica srl” per un importo dei lavori di 393.266,17 euro: il cantiere risulta già recintato e si dovrebbe concludere, contrattualmente, il 5 dicembre 2015, ma probabilmente subirà slittamenti visto che allo stato attuale i lavori risultano in ritardo rispetto al cronoprogramma.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2015

Catania – Palermo, ritornano le 14 corse dei treni giornaliere

di Roberto Lentini

Ieri sono tornati a correre i 14 treni che collegano Palermo con Catania in 2 ore e 47 minuti.Un mese dopo i rallentamenti e le interruzioni sulla linea, causate dai devastanti effetti del maltempo, i siciliani possono di nuovo contare su un servizio ferroviario efficace, rapido, confortevole e conveniente. Rete Ferroviaria Italiana ha completato gli interventi necessari a eliminare le criticità che ancora impedivano ai treni di percorrere a pieno regime alcuni tratti di linea, dopo gli ingenti danni causati dall’eccezionale ondata di maltempo del mese scorso. In particolare, sono stati realizzati consolidamenti della massicciata tra Caltanissetta, Roccapalumba e Catania, restituendo così piena funzionalità all’intera linea. Il ritorno alle normali condizioni di traffico ferroviario comporta l’automatica cessazione dei servizi sostitutivi con autobus, attivati per i collegamenti con Caltanissetta. Ti potrebbero interessare: Tratta ferroviaria Catania Palermo: cronoprogramma del potenziamento Nuovi treni per il trasporto ferroviario siciliano, i risultati della gara d’appalto FOTO | Ferrovie Siciliane: ecco i nuovi treni attesi a fine anno  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2015

VIDEO | La città come un percorso a ostacoli: i quotidiani problemi dei pedoni

di Davide D'Amico

Il Comune di Catania aderisce alla campagna nazionale "Siamo tutti pedoni" con l'obiettivo di richiamare l’attenzione sulle tragedie che coinvolgono ogni giorno quanti scelgono di muoversi a piedi in città. Bene, bravi, bis! Peccato però che nei fatti l'attenzione riservata al pedone sia assolutamente inesistente. Chi sceglie di avventurarsi a piedi per le vie del centro e della periferia, per raggiungere il luogo di lavoro o semplicemente per godere dei benefici derivanti da una passeggiata, deve fare i conti con insidie degne di una caccia al tesoro: marciapiedi dissestati, sporchi, e/o occupati dalle automobili, tombini traballanti, attraversamenti pedonali ad alto potenziale di pericolosità, scarsa presenza di semafori pedonali, strisce pedonali scolorite, carenza di illuminazione stradale e dei marciapiedi. Per ipo e non vedenti la vita è davvero un inferno. Ecco il video del nostro lettore Marco Grasso. Il tragitto quotidiano da via Orto dei Limoni alla Cittadella Universitaria è un percorso a ostacoli: carenze infrastrutturali- marciapiedi dissestati, stretti o assenti e per niente in continuità- e carenze gestionali- auto in sosta sui marciapiedi e sugli attraversamenti pedonali.  Le foto estratte dal video mostrano tutti gli ostacoli del percorso: Quali soluzioni adottare per rendere meno dura la vita dei pedoni a Catania? Curiosando nel web ho trovato alcuni ottimi suggerimenti. Innanzitutto occorre partire dal presupposto che la visibilità degli attraversamenti pedonali dovrebbe costituire uno dei più rilevanti criteri progettuali: potrebbe essere utile l'introduzione di isole salvagente dove necessario, di elementi luminosi di arredo urbano. Per chi è costretto in carrozzina, di rampe di accesso aventi pendenze mai superiori all’8%. Per le utenze ipo/non vedenti, l’introduzione di percorsi tattili, dispositivi acustici o tattili ai semafori ed uno spazio di accesso separato rispetto alle rampe (gradino o normale marciapiede) . L'introduzione poi di segnaletica orizzontale supplementare per l’indicazione della provenienza del traffico veicolare (del tipo “look right”) è da ritenersi di grande aiuto anche (e non solo) per i non udenti. Perchè non puntare poi su attraversamenti pedonali con sfondo colorato già in uso in molte altre città italiane? La maggior parte dei semafori pedonali dovrebbe essere dotata di dispositivi con il countdown, che lasciano alla consapevolezza del pedone la decisione riguardo all'avvio o meno dell’attraversamento, L’introduzione di semafori con tecnologia LED dovrebbe essere, quindi, incoraggiata il più possibile a Catania. In questo senso qualche passo in avanti è stato compiuto ma la strada da percorrere è ancora molto lunga.   Ti potrebbero interessare:  Catania non è una città per pedoni: MOBILITIAMOCI

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2015

INFO | Raccolta differenziata: in consegna i kit nella prima area indicata per il servizio porta a porta

di Amedeo Paladino

A partire da oggi, lunedì 16 novembre, parte il primo step del servizio di raccolta differenziata. Il personale incaricato, composto da i volontari delle associazioni che hanno partecipato al bando, illustrerà  il funzionamento del nuovo servizio di raccolta porta a porta Catania, visiteranno tutte le famiglie interessate nell'area selezionata della terza municipalità. L'area interessata da questo primo step è quella del quadrilatero delimitato dalla Circonvallazione (esclusa) e quindi da via Rosso di San Secondo, viale Vittorio Veneto, viale Raffaello Sanzio, viale Leonardo Da Vinci, compresa piazza Abramo Lincoln, e via Caronda. Sarà facile riconoscere i quaranta facilitatori perché indosseranno delle pettorine di color arancio con lo stemma del Comune e avranno una tessera per l'identificazione: consegneranno i kit per la raccolta e un calendario che illustra in quali giorni dovranno essere conferiti i rifiuti differenziati. Daranno anche tutte le spiegazioni necessarie e risponderanno agli eventuali interrogativi posti dai cittadini. Il servizio si estenderà progressivamente in tutta l'area in cui la gestione dei rifiuti è a carico del Comune di Catania; il passo successivo, nelle intenzioni dell’amministrazione cittadina, sarà estendere la raccolta differenziata porta a porta a tutto il territorio comunale, attraverso una nuova gara d’appalto prevista per marzo 2016. Il conferimento dei rifiuti dovrà essere svolto secondo un calendario e nel rispetto della fascia oraria 20/22:30; i cassonetti verranno eliminati dalle strade e dopo un primo periodo di tolleranza verranno previsti meccanismi sanzionatori per i singoli cittadini e per i condomìni. Al momento non sono invece previsti degli sgravi della tassa sui rifiuti poiché la porzione di città in cui sarà attivato il nuovo servizio è ancora modesta. Di seguito la planimetria dell'area in cui nel breve periodo sarà attivo il servizio porta a porta: Per ogni dubbio o chiarimento sarà a disposizione dei cittadini anche un numero verde, 800594444, da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 18.30, il sabato dalle 7.30 alle 12.30.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti