Articolo
16 mar 2017

Metropolitana di Catania, il 28 marzo l’inaugurazione della tratta Borgo-Nesima

di Mobilita Catania

Martedì 28 marzo, alla presenza di Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, e di Virginio Di Giambattista, Commissario della Ferrovia Circumetnea, verrà inaugurata una nuova tratta della metropolitana di Catania di 3,1 chilometri, da Borgo a Nesima, con quattro nuove stazioni: Milo, Cibali, San Nullo e Nesima. Lo ha annunciato il Sindaco di Catania, Enzo Bianco, attraverso la sua pagina Facebook. La Ferrovia Circumetnea, al momento, non ha ancora confermato ufficialmente la data né reso note le frequenze del servizio, che presumibilmente subirà alcune modifiche. Non si conosce ancora se in occasione di questa inaugurazione verrà riattivata anche la fermata Porto. Salvo imprevisti dell'ultimora, dunque, dal 28 marzo Catania avrà in funzione una linea metropolitana di 7 km (8,8 con la diramazione Galatea-Porto) con le seguenti stazioni: Nesima San Nullo Cibali Milo  Borgo Giuffrida Italia Galatea Porto (diramazione) Giovanni XXIII  Stesicoro Per rimanere sempre aggiornato segui i canali di Mobilita Catania:  Sito internet: catania.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/Catania.Mobilita/Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/227898147365568/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaCT Canale Telegram: https://telegram.me/mobilitacatania Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera FOTO | Metro fino a Nesima: fervono i lavori per rispettare la scadenza della primavera Metro fino a Monte Po, i lavori entrano nel vivo: obiettivo 2018 Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019 Metro, tratta Misterbianco-Paternò: ecco dove sorgeranno le stazioni VIDEO | Metropolitana, iniziate le corse di prova: tratta Nesima-Borgo forse già a fine marzo FOTO | Scopriamo la stazione San Nullo della metropolitana FOTO | Scopriamo la stazione Milo della metropolitana di Catania  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 dic 2016

Metropolitana, oggi apre la nuova tratta Galatea-Stesicoro: tutti i dettagli

di Andrea Tartaglia

Oggi, alle ore 10:00, primo storico viaggio della metropolitana di Catania dalla stazione "Borgo" alla nuova stazione "Stesicoro" di corso Sicilia. Alla presenza dei vertici della Ferrovia Circumetnea, il commissario governativo Virginio Di Giambattista e il direttore generale Alessandro Di Graziano, del ministro delle infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, del primo cittadino etneo, Enzo Bianco, e dell'assessore regionale ai trasporti, Giovanni Pistorio, il convoglio percorrerà quello che da oggi e per i prossimi mesi diviene il nuovo percorso della linea metropolitana: Borgo Giuffrida Italia Galatea Giovanni XXIII (nuova stazione) Stesicoro (nuova stazione) Il percorso si snoda su 3,9 km, tutti in doppio binario e in sotterranea, a cui si riaggiungerà solo nei prossimi mesi la diramazione Galatea-Porto (1,8 km, in superficie) che riaprirà, possibilmente, insieme con l'attivazione della tratta Borgo-Nesima (3,1 km, in sotterranea), prevista per il prossimo marzo. Viene definitivamente chiusa la fermata metro FS in superficie, sostituita da Giovanni XXIII, sotterranea. Insieme con la Galatea-Stesicoro, apre così anche la prima sede del Museo Diffuso della Città di Catania, incentrata sull'anfiteatro romano etneo. La tratta sarà aperta all'utenza a partire dalle ore 12: i cittadini potranno dunque finalmente fruire delle due nuove stazioni in pieno centro da oggi stesso. Frequenza di una corsa ogni 10 minuti sino alle ore 15:00 e, quindi, di una corsa ogni 15 minuti sino al termine esercizio (ultima corsa da Stesicoro per Borgo alle 21:10). Delle sei stazioni del percorso, quattro sono quelle attive sin dal 1999 e due sono quelle nuove che aprono oggi. Ecco dove sono ubicate: BORGO --> visualizza su Google Maps <-- accessibile da via Etnea, all'altezza del numero civico 674 (dunque nei pressi del Tondo Gioeni) e dalla stazione di superficie "Catania Borgo" della Ferrovia Circumetnea; GIUFFRIDA --> visualizza su Google Maps <-- è posta all'incrocio tra corso delle Province e via Vincenzo Giuffrida; ITALIA --> visualizza su Google Maps <-- dispone di quattro accessi: due su viale Vittorio Veneto, ad angolo con corso Italia, uno in via Oliveto Scammacca ed uno in via Ramondetta, ad angolo con corso delle Province; GALATEA --> visualizza su Google Maps <-- in viale Jonio, dispone di due accessi lato via Pasubio e di due accessi lato piazza Galatea; GIOVANNI XXIII --> visualizza su Google Maps <-- è sita in piazza Papa Giovanni XXIII, con accessi dalla piazza, da via Archimede e da viale Africa; STESICORO --> visualizza su Google Maps <-- in Corso Sicilia, dispone di due accessi lato piazza Stesicoro e di due accessi lato piazza della Repubblica. Ti potrebbero interessare… FOTO | Metro, finalmente! La Galatea-Stesicoro inaugurata e aperta al pubblico Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera: storia e sviluppi futuri  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 dic 2016

FOTO | Prende forma il “museo diffuso” della stazione Stesicoro

di Mobilita Catania

Con l'inaugurazione e l'apertura al pubblico della nuova tratta della metropolitana catanese, prevista per il 20 dicembre alle ore 10:00, sarà possibile ammirare il "museo diffuso della città di Catania" di cui la stazione Stesicoro rappresenta il punto di partenza. Una vera e propria "rete della conoscenza" a disposizione di passeggeri e cittadini che ogni giorno transiteranno all'interno della metropolitana. In particolare, la Stazione Stesicoro sarà interamente dedicata all'Anfiteatro Romano sito a pochi passi dalle scale di accesso della metropolitana. La stazione Stesicoro sarà la sede del primo test sperimentale, modello pilota per creare una linea guida progettuale. La scelta di questa stazione non è per nulla casuale. L’Ibam, dopo anni di studio sul territorio di Catania, in particolare su alcuni dei siti e monumenti archeologici più importanti del cuore del centro storico della città, metterà a disposizione le sue conoscenze e i prodotti divulgativi della ricerca svolta.  Tra immagini d’epoca, fotografie e contenuti scientifici, anche strumenti multimediali per la fruizione di ricostruzioni virtuali come quella dell’anfiteatro romano di Catania per la creazione di un percorso tematico in grado di rievocare l’immagine della città antica nel suo rapporto con la modernità. «Un museo diffuso tra le stazioni della metropolitana ha enormi potenzialità sia in chiave di promozione e sviluppo del sistema dei trasporti – per ottenere un allargamento della fruizione ed una maggiore incidenza sulla gestione e sostenibilità della mobilità pubblica su scala territoriale – sia per la capacità di attivare potenti segnali in chiave di specializzazione dell’offerta culturale diffusa sul territorio. Provare a realizzare tutto ciò all’interno della stazione Stesicoro di prossima apertura – conclude Di Graziano - rappresenta la volontà di dare una direzione concreta a tali idee, con il fine ultimo di creare innovazione sociale coinvolgendo pubblica amministrazione, aziende, associazioni, ricercatori e cittadini per definire un ecosistema nel quale ogni attore interagisce per accrescere la visione di una stazione metropolitana non come semplice luogo di passaggio bensì come spazio in grado di stimolare nuovi processi di apprendimento, studio e aggiornamento nei settori del patrimonio culturale e del turismo». Un progetto che vede impegnati studiosi e ricercatori dell'IBAM CNR insieme a Andrea Guardo, Luca Tringali, Aldo Tringali di IVISTUDIO - Architettura e interni, Catania. Ti potrebbero interessare: Catania come Napoli: le stazioni metro saranno museo della città. Accordo IBAM CNR-Ferrovia Circumetnea Metro, martedì i catanesi sulla tratta Galatea-Stesicoro

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 dic 2016

Metro, l’attesa sta per finire: il 12 dicembre apre la tratta Galatea-Stesicoro

di Mobilita Catania

Ancora pochi giorni e aprirà la tratta Galatea-Stesicoro della metropolitana etnea. Non solo: entro l'anno via alla Stesicoro-Palestro. È finalmente nota la data di apertura al pubblico della prima estensione della linea metropolitana di Catania: lunedì 12 dicembre a mezzogiorno, ossia il 12/12 alle 12. Una data che resterà, dunque, facilmente impressa nella memoria dei cittadini e che segna una svolta importante, rappresentando il primo, storico raggiungimento del centro storico da parte della metro etnea. La Ferrovia Circumetnea, interpellata dalla nostra redazione, confermerà ufficialmente a breve la notizia, fornendo maggiori dettagli. Alla cerimonia di inaugurazione parteciperanno i vertici della storica Ferrovia catanese nonché il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e il primo cittadino, il sindaco Enzo Bianco. All'inaugurazione seguirà, immediatamente, l'apertura al pubblico: l'utenza, quindi, potrà raggiungere la stazione Stesicoro da Borgo già dal pomeriggio di lunedì 12 dicembre, in tempo per lo shopping natalizio. Questo il percorso della linea: Borgo Giuffrida Italia Galatea Giovanni XXIII Stesicoro Oltre a Stesicoro, dunque, aprirà anche la nuova, grande stazione intermedia Giovanni XXIII, che sostituirà la fermata FS presso la stazione centrale: la nuova stazione interrata sarà già accessibile sia dalla banchina est di viale Africa che dalle scale (fisse e mobili) che si affacciano sulla piazza. La sistemazione definitiva dello spazio in superficie, comunque, avverrà nelle prossime settimane. Al momento dovrebbe rimanere chiusa, come preannunciato, la diramazione Galatea-Porto. La Circumetnea, comunque, continuerà a garantire i collegamenti con lo scalo marittimo fintantoché non aprirà il passante ferroviario di Rfi sulla stessa tratta. In tal senso, sono attesi maggiori dettagli nelle prossime settimane. Per un'attesa che sta finalmente per terminare, subito un'altra che si ravviva: quella per la fondamentale tratta Borgo-Nesima che consentirà di portare l'utenza in centro direttamente dalla periferia. In questo caso, l'apertura è prevista entro marzo 2017. Le buone notizie, però, non finiscono qui: il 12 dicembre verrà anche consegnato il cantiere per la tratta Stesicoro-Palestro. La Ferrovia Circumetnea guarda già al futuro e sembra non volersi più fermare. Ti potrebbero interessare... Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera Catania come Napoli: le stazioni metro saranno museo della città

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
09 dic 2015

Metropolitana, i lavori procedono spediti: rispettato il cronoprogramma

di Roberto Lentini

Procedono secondo cronoprogramma, nonostante i problemi della Tecnics e la recente manifestazione sindacale, i lavori delle tratte della metropolitana in fase di completamento, Borgo-Nesima e Galatea-Stesicoro. La settimana scorsa è stato nominato commissario prefettizio della Tecnis Saverio Ruperto, allo scopo di consentire continuità ai lavori dell'impresa e dare le opportune garanzie ai lavoratori. È stato lo stesso Direttore Generale della FCE, Alessandro Di Graziano, a confermare a catania.mobilita.org la consegna delle opere completate per giugno 2016. Ecco un aggiornamento dai cantieri delle tratte in via di ultimazione. STAZIONE NESIMA. La presenza di una condotta della Sidra ha ritardato i lavori della stazione lato nord. Il problema è stato superato e sono iniziati i lavori di scavo della parte di stazione ancora da realizzare.   STAZIONE SAN NULLO. La stazione è completa al 95%.   STAZIONE CIBALI. La presenza di una falda acquifera ha ritardato i lavori di questa stazione che, infatti, risulta più indietro rispetto alle altre. Anche questa, nell'ultimo mese, ha subito una forte accelerazione dei lavori. Si sta completando la centinatura delle volte nel tunnel di collegamento tra il mezzanino e la sede dei binari.   STAZIONE MILO. La stazione all'interno è già completa mentre la parte superficiale è in fase di completamento. È previsto un tunnel di collegamento pedonale per collegare la stazione con il tessuto urbano a sud, ma per questo bisognerà attendere tempi maggiori in quanto l'Fce dovrà prima acquisire dei terreni. Ciò non inficerà, comunque, sull'apertura della stazione nei tempi previsti, con accesso da via Bronte. Nella foto a seguire, ecco come in questi giorni si presenta il cantiere, decisamente affollato di materiale scaricato da diversi Tir.  Qui il VIDEO dell'interno della stazione Milo nel mese di luglio TRATTA GALATEA-STESICORO Questo nuovo tratto di metropolitana, della lunghezza di quasi 2 km, congiungerà la già esistente stazione “Galatea” al cuore di Catania, attraverso la nuova stazione “Stesicoro” di Corso Sicilia.  STAZIONE GIOVANNI XXIII. Pure questo cantiere, dopo il completamento dei lavori del "nodo Fastweb", si trova in una fase avanzata. Gli operai stanno lavorando all'interno, sia per la sistemazione del mezzanino, sia per le rifiniture della galleria. Solo nei prossimi mesi vedremo gli operai in superficie per completare l'assetto esterno. Mancherà, come previsto in questa fase, il collegamento sotterraneo diretto con la stazione centrale che è pianificato in concomitanza dell'interramento di quest'ultima. Lo scalo ferroviario sarà comunque raggiungibile senza dover attraversare strade in superficie grazie al sottopassaggio previsto in viale Africa. Nel seguente articolo l'assetto esterno di piazza Giovanni XXIII dopo il completamento dei lavori: FOTO | Come sarà piazza Giovanni XXIII con il completamento della stazione metropolitana STAZIONE STESICORO. Tutto è quasi completo, si pensa alle rifiniture dei 4 ingressi: la pavimentazione completa e il rivestimento delle pareti quasi ultimato. Nella foto seguente l'ingresso sud-est. Il completamento dei lavori nelle tratte Borgo-Nesima e Galatea-Stesicoro porterà a nove i chilometri di metropolitana (contro i 3,8 attuali) e il raddoppio delle stazioni: 12 a fronte delle 6 attuali.   Puoi consultare anche: Metropolitana, il cronoprogramma ufficiale Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera  

Leggi tutto    Commenti 1