29 set 2016

Proposta per la riattivazione della corsia protetta BRT in Via Passo Gravina, tra via Zacco e Via Petraro


Con l’abbattimento del ponte del Tondo Gioeni tutti i tempi di attraversamento di questo importante nodo stradale si sono notevolmente allungati.

Anche il BRT (che ormai di RAPID ha solo il nome!) ha dovuto abbandonare la corsia preferenziale di via Passo Gravina tra la via Zacco e l’imbocco di Via Petraro.

Questa mia semplice proposta potrebbe consentire la riattivazione di questa parte di corsia.

Questa la situazione attuale

cattura

Al momento il BRT condivide la fermata con le altre linee AMT nel salvagente posto nello slargo davanti l’ingresso dell’ex Ospedale Tomaselli

 

Questa la mia proposta

cattura-mod

Per far si che il BRT utilizzi la corsia preferenziale, bisognerebbe spostare il salvagente verso il centro della carreggiata, a ridosso dei cordoli. Aggiungere un semaforo pedonale a chiamata, strisce pedonali rialzate, guardrail e luci lampeggianti a salvaguardia della fermata.

La carreggiata in direzione sud verrebbe spostata di pochi metri a ovest con una leggera curva a destra.

La presenza della fermata a centro carreggiata e delle strisce pedonali rialzate scoraggerebbe i tanti automobilisti che usano questo tratto di strada in discesa come un circuito di Formula 1.

Per consentire l’interscambio, la fermata delle altre linee AMT dovrebbe essere spostata leggermente più a sud con un prolungamento del marciapiede

 


amtBRTbus rapid transitcataniamobilita catania


Lascia un Commento

Post Correlati