Articolo
03 nov 2017

A18 | Svincolo Acireale, proseguono i lavori: il calendario

di Mobilita Catania

Proseguono senza intralci e secondo cronoprogramma i  lavori di bitumazione allo svincolo di Acireale iniziati lo scorso 25 ottobre.   Ora è la volta delle rampe di entrata ed uscita dello svincolo i cui interventi saranno effettuati dal 2 al 14 novembre e soltanto nelle ore notturne. A tale scopo, le rampe saranno alternativamente chiuse nella fascia oraria compresa tra le 22:00 e le 6:00. Di seguito il calendario: chiusura della rampa di uscita dallo svincolo di Acireale per i veicoli provenienti da Catania per ME dalle ore 22.00 del giorno 03/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 04/11/2017 chiusura della rampa di uscita dallo svincolo di Acireale per i veicoli provenienti da Messina per CT dalle ore 22.00 del giorno 06/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 07/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 07/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 08/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 8/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 09/11/2017 chiusura della rampa di entrata nello svincolo di Acireale per i veicoli diretti a Catania dalle ore 22.00 del giorno 09/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 10/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 10/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 11/11/2017 dalle ore 22.00 del giorno 13/11/2017 alle ore 6.00 del giorno 14/11/2017   Tutta l’area sottoposta alle manutenzioni è assoggettata al limite di velocità ed al divieto di sorpasso. In loco specifica cartellonistica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 nov 2017

Domenica 12 novembre metropolitana aperta per il PopUp Market

di Andrea Tartaglia

Sabato 11 e domenica 12 novembre, presso la stazione della metropolitana di Catania Giovanni XXIII, si terrà il tradizionale evento cittadino itinerante del PopUp Market, che avrà luogo sia in superficie, in piazza (mercatino d'arte, area ristoro, musica, installazioni artistiche), sia al piano mezzanino della stazione metropolitana (area gioco bambini, mercatino di modernariato e installazioni artistiche). Nella giornata di sabato, la metropolitana sarà regolarmente aperta dalle 6:40 a mezzanotte e mezza, mentre domenica 12, eccezionalmente e venendo incontro alla richiesta del sindaco di Catania di qualche giorno fa, sarà pure eccezionalmente aperta dalle 8:30 alle 22:00.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 nov 2017

Corso Martiri della Libertà, finalmente si comincia: aggiudicati i primi lavori

di Amedeo Paladino

La determina 05/543 del 30 ottobre 2017 della Direzione Lavori Pubblici segna una tappa tanto attesa di uno dei progetti più attesi in città, e uno dei più rilevanti a livello nazionale per estensione e centralità dell’area, ovvero quello relativo alla riqualificazione del Corso Martiri della Libertà nel quartiere di San Berillo. Sono stati aggiudicati i lavori inerenti alla prima tranche di lavori delle opere di urbanizzazione a carico dei privati che realizzeranno a tappe l’intero progetto dell’architetto Mario Cucinella. Il primo step di lavori consisterà in alcune opere di primaria urbanizzazione: nello specifico, la sistemazione a verde intorno alla Chiesa del Santissimo Crocifisso della buona morte di Piazza Giovanni Falcone e intorno alla Scuola Media Statale Giovanni Pascoli. Il primo bando di gara, pubblicato a luglio di quest'anno nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana e a seguito del quale è pervenuta circa una settantina di offerte, è stato aggiudicato dal Consorzio stabile costruttori, con sede legale a Maletto (CT), attraverso un'offerta di € 1.438.828 rispetto a una base d'asta € 1.919.800,35; dal momento della consegna delle aree di cantiere gli interventi dovranno essere portati a termine entro 183 giorni.   Le aree di intervento sviluppate nella progettazione generale, individuate in sede di convenzione urbanistica del 16/11/2012 tra il Comune di Catania e i privati proprietari delle aree, sono indicate con le sigle VP1, VP2, VP3, VP4, VP5, VP6 e sono così caratterizzate: - VP1 – VP2 (non incluse in questo primo bando): il parco pubblico (7895 mq); la prima area del parco, una superficie che racchiude già gli elementi che caratterizzeranno il parco: la radura verde, le isole boscate, i percorsi naturali. I tracciati ciclopedonali connettono il parco ai principali poli di interesse (il centro storico a Ovest, Piazza della Repubblica e l’area del nuovo mercato a Nord, via Don Luigi Sturzo a Sud). VP3: La piazza minerale (786 mq); la piazza del mercato diventa l’elemento anticipatore di tutta l’area minerale attrezzata intorno al mercato, in affaccio sul parco pubblico. Questo primo tassello crea un invito verso la piazza e si apre verso il futuro mercato. - VP4 – VP6: Le quinte attrezzate (parte della Promenade pedonale), rispettivamente legate alla chiesa e alla scuola media (3442 mq). - VP5: Il giardino urbano (806 mq) nell’area di Via Fischetti; il primo percorso pubblico che attraverserà l’edificio della Promenade, completamente permeabile al piano terra, arricchito da rigogliosi giardini urbani inseriti lungo il percorso. Di seguito le aree d'intervento dei lavori aggiudicati: Area Vp3 Il progetto riguarda la realizzazione di una piazza di superficie pari a ca. 1000 mq, in prossimità di Piazza Grenoble, tra via Maddem e via Castiglione, primo elemento dell’area minerale intorno al mercato coperto, la cui realizzazione è prevista dal progetto di risanamento del quartiere di San Berillo vecchio. Ispirata alle piazze alberate catanesi, un filtro verde di Albizie crea aree ombreggiate di sosta riparate dalla strada, mentre il disegno della pavimentazione indirizza e accompagna i flussi pedonali. Area VP4 Il progetto riguarda la realizzazione dell’area a verde attrezzato lungo corso Martiri della Libertà angolo con via Francesco Crispi, davanti la chiesa della Buona Morte, e prevede la realizzazione di un tratto di viale con una quinta verde sulla Chiesa della Buona Morte a Sud, formata da un agrumeto con spazi attrezzati per la sosta. La fascia pavimentata è ombreggiata da un filare di Ceratonia siliqua (gen. maschile), con sedute tra gli alberi. Area VP5 Il progetto riguarda la realizzazione dell’area a verde attrezzato posta su via Fischetti tra corso Martiri della libertà e via Archimede e prevede la realizzazione di un’area pedonale, in corrispondenza di un tratto della via Fischetti compreso tra via Archimede e Corso Martiri della Libertà. L’area sarà pavimentata in lastre in monostrato vulcanico intervallato da aiuole con alberi e arbusti e sarà attrezzata con sedute e cestini portarifiuti. In corrispondenza dei lati confinanti lunghi si prevede la realizzazione di schermature realizzate tramite doghe in larice ricoperte a tratti da rampicanti. Area VP6 Il progetto riguarda la realizzazione dell’area a verde attrezzato posta lungo corso Martiri della libertà, contigua alla scuola Giovanni Pascoli e prevede la realizzazione di un tratto del viale previsto dal masterplan di risanamento del quartiere di San Berillo vecchio. A Sud-Ovest dell’area si realizzerà un campo sportivo polivalente per una superficie complessiva pari a ca. 3005 mq. Il tratto lungo il corso sarà pavimentato con lastre in monostrato vulcanico e corredato da un doppio filare alberato e da sedute. A ridosso dell’istituto Pascoli, è prevista la realizzazione di una quinta verde formata da un agrumeto intervallato da spazi attrezzati per la sosta e da un’area a gioco per bambini. CRONOPROGRAMMA DEI LAVORI Il cronoprogramma prevede che nel breve periodo la pubblicazione del bando di gara per la costruzione del parcheggio sotterraneo a tre piani di Piazza della Repubblica e del parco urbano di superficie, per un costo complessivo di 14 milioni di euro; per quest’ultimo intervento, ben più corposo, i privati a breve dovranno presentare il progetto esecutivo. In merito alla sostenibilità finanziaria dell’opera, motivi di fiducia derivano dalla presenza della società finanziaria Capital Development che fa riferimento a Unicredit. IL PROGETTO COMPLESSIVO Corso Martiri della Libertà è un importante e ampio asse viario che collega la piazza dov’è sita la Stazione Centrale delle Ferrovie dello Stato al centro storico: negli anni ’50 la Istituto Immobiliare di Catania (Istica) inizia lo sventramento secondo il progetto realizzato dall’architetto Brusa. Per decenni il progetto iniziale rimane in stallo a causa di un contenzioso tra Istica e Comune, che si concluderà solo nel 2008. Nel 2012 viene presentato il progetto firmato da Mario Cucinella Architects (MCA) che prevede distinte destinazioni d’uso: residenziale, localizzata nei pressi di via Monsignor Ventimiglia; culturale (a sud) e commerciale (a nord) lungo il viale alberato (l’asse di Corso Martiri della Libertà), destinato a vasta area pedonale e ciclabile; ricettivo-alberghiera, su viale Libertà e piazza Papa Giovanni XXIII e, infine, verde pubblico attrezzato, lungo tutto il viale. L’amministrazione comunale nelle figure del sindaco Enzo Bianco, dell’assessore Salvo Di Salvo e del direttore della direzione Urbanistica hanno svolto il ruolo di facilitazione e coordinamento dell’iter con i privati: nel 2014 è stato aumentato il verde pubblico del 30% rispetto al masterplan preventivo, nel 2016 è giunto il parere dell’autorità nazionale anti-corruzione, l’Anac. Nel mese di maggio è giunta a conclusione la fase della conferenza dei servizi relativamente alle opere di urbanizzazione. Attraverso la Convenzione Urbanistica tra Comune di Catania e ISTICA S.P.A e C.E.CO.S. S.r.L stipulata nel 2012, i lavori saranno a carico dei privati: questa prima tranche di lavori, il cui bando sarà pubblicato Nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana questa settimana, avrà un importo di 1.919.800 di euro, di cui 52.244 euro per oneri di sicurezza. Secondo il cronoprogramma dettato dal direttore Persico il risultato della gara si avrà a settembre, subito dopo i lavori potranno cominciare. Per approfondire la storia e il progetto di Corso Martiri dellà Libertà, ecco la scheda dell’opera: Catania, il progetto di Corso Martiri della Libertà

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ott 2017

Verde in città: interventi in piazza Stesicoro, corso Italia e Monte Po

di Mobilita Catania

A seguito di segnalazioni giunte da parte di alcuni cittadini, il sindaco di Catania Enzo Bianco ha dato precise disposizioni affinché gli operatori comunali del "Verde Pubblico", coordinati dalla dirigente Lara Riguccio, provvedano, a partire da questa settimana, ad effettuare degli interventi di reimpianto del verde in alcune zone delle città. In piazza Stesicoro saranno sostituite con piante nuove alcune palme che si sono ammalate. Nel luglio 2015 furono infatti installati 25 esemplari di trachycarpus fortunei, che, originaria delle montagne della Cina e della Birmania, fu introdotta in Europa nel 1844 da Robert Fortune ed è nota anche con il cognome del botanico scozzese o come palma della Cina. Gli esemplari di questa specie possono raggiungere i dieci metri di altezza. Altro importante intervento a Monte Po, in via Vigo, dove, nell'area a verde devastata lo scorso anno dal forte maltempo, saranno piantati diversi alberi di carrubo e di prunus rosso. Infine in Corso Italia, nelle aiuole vuote ormai da anni a causa dell'abbattimento dei vecchi platani malati, saranno collocati nuovi alberi della stessa tipologia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ott 2017

La metro domenicale contro il traffico prenatalizio?

di Roberto Lentini

Attraverso un comunicato, il sindaco di Catania Enzo Bianco ha fatto sapere di aver chiesto al Commissario Governativo della Ferrovia Circumetnea, Virginio Di Giambattista, l'apertura della metropolitana per domenica 12 novembre in vista di diversi eventi che caratterizzeranno la giornata: primo fra tutti il PopUp Market che si terrà proprio presso la stazione 'Giovanni XXIII' della metro, ma anche l'apertura di musei e siti come la Cripta di Sant'Euplio, l'edizione novembrina del "Lungomare liberato", nonché il  mercatino delle pulci lungo gli Archi della Marina. Il sindaco Bianco ha altresì richiesto a Di Giambattista l’apertura della metropolitana nelle tre domeniche di dicembre precedenti il Natale: il 10, il 17 e il 24 per vivere meglio il centro storico e valorizzare la sua offerta commerciale, in maniera comoda, senza la difficoltà di affrontare il traffico cittadino e la ricerca del parcheggio. Il possibile utilizzo della metropolitana contribuirebbe a facilitare gli spostamenti senza dovere utilizzare la propria automobile. Noi di Mobilita Catania, inoltre, auspichiamo la sperimentazione di una ZTL quanto meno domenicale con un'ampia chiusura del centro storico alle auto per permettere una migliore e più sostenibile fruizione del centrocittà e contrastare, al contempo, inquinamento e parcheggio selvaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ott 2017

easyJet potenzia i collegamenti tra Catania Fontanarossa e Milano Malpensa

di Mobilita Catania

easyJet potenzia i collegamenti tra Catania Fontanarossa e Milano Malpensa favorendo la mobilità da e per l’isola. easyJet, compagnia aerea leader in Europa, concretizza l’impegno su Catania Fontanarossa, offrendo un ulteriore incremento dei collegamenti tra il nord e il sud del paese attraverso una nuova programmazione concepita per dare la possibilità ai passeggeri di viaggiare comodamente in giornata. Potenziati i collegamenti tra Catania Fontanarossa e Milano Malpensa: in particolare, a partire da oggi - con 5 frequenze giornaliere - gli orari sono costruiti in modo tale da offrire più opzioni per viaggiare in giornata: da Catania due voli la mattina – di cui uno alle ore 7:00 - due alla sera e un volo a metà giornata. easyJet risponde così alle esigenze dei viaggiatori d’affari di Catania ampliando le opportunità di mobilità. easyJet è la compagnia che investe maggiormente su Catania in termini di connettività verso l’Europa, operando su 13 collegamenti tra nazionali e internazionali e collegando Fontanarossa con 5 paesi europei (Germania, Francia, Regno Unito, Svizzera, Olanda) oltre all’Italia. “Sin dall’inizio della sua attività nel 2007 easyJet ha creduto nelle potenzialità dello scalo, continuando a investire in un percorso di crescita forte e costante collegando Catania sia con città europee sia italiane” - ha commentato Frances Ouseley, Direttore di easyJet per l’Italia. “Catania è per noi sinonimo di turismo, ma anche di viaggi d’affari. Nel 2017 l’investimento su Fontanarossa ha visto un incremento del 18% da parte della compagnia, che ora si concretizza ulteriormente con il servizio multigiornaliero tra Fontanarossa e Malpensa pensato per agevolare i viaggi d’affari e supportare lo sviluppo dell’economia. È al segmento business infatti a cui dedichiamo i vantaggi di poter scegliere cinque voli al giorno tra Catania e Milano, con orari comodi per volare in modo smart in giornata”. “Catania e Milano Malpensa più vicine grazie a easyJet - commentano Daniela Baglieri e Nico Torrisi, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di SAC, società di gestione dello scalo etneo - che ottimizza gli orari e potenzia le rotte fra la Sicilia e il grande hub del nord Italia. Una grande opportunità per chi viaggia per motivi di lavoro o di studio che potrà contare su un volo al mattino presto e, volendo, un rientro in giornata. Prosegue con soluzioni “ad hoc” per i siciliani la prestigiosa partnership fra SAC e easyJet che, oltre a offrire rotte internazionali strategiche per il turismo e quindi lo sviluppo del territorio, intensifica i collegamenti nord/sud con un servizio eccellente e costi contenuti”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ott 2017

Aeroporto di Catania, a settembre il traffico internazionale cresce più del nazionale

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di settembre, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. Cresce sia il traffico nazionale che il traffico internazionale sfiorando anche a settembre il milione di passeggeri. Inoltre il divario con l'aeroporto di Milano Linate si riduce sempre di più, segno che il 5° posto è sempre più vicino. Considerando i primi nove mesi del 2016 la differenza viaggiatori tra Milano Linate e Catania Fontanarossa era di 1.286.536 viaggiatori. Nel 2017, considerando sempre i nove mesi la differenza si riduce a 237.297 viaggiatori. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di settembre: Fiumicino (Roma) con 3.978.716 passeggeri in transito e una crescita ancora negativa del -2,0% Malpensa (Varese) con 2.136.628 passeggeri in transito e una crescita del 15,6% Orio al Serio (Bergamo) con 1.132.204 passeggeri in transito e una crescita del 11,2% Tessera (Venezia) con 1.093.650 passeggeri in transito e una crescita del 8,0% Fontanarossa (Catania) con 954.578 passeggeri in transito e una crescita del 17,5% Capodichino (Napoli) con 946.611 passeggeri in transito e una crescita del 27,9% Linate (Milano) con 893.738 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,7% Borgo Panigale (Bologna) con 804.779 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Punta Raisi (Palermo) con 598.026 passeggeri in transito e una crescita del 7,0% San Giusto (Pisa) con 548.434 passeggeri in transito e una crescita del 5,5% Per l’aeroporto di Catania i 954.578 passeggeri in transito sono così suddivisi: (emerge il dato relativo al traffico internazionale che cresce più di quello nazionale) 587.223 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 14,9% 366.165 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 22.1% 334.520 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 19,8%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi nove mesi del 2017: Roma Fiumicino con 31.682.067 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,0% Milano Malpensa con 16.979.169 passeggeri in transito e una crescita del 14,9% Bergamo con 9.471.385 passeggeri in transito e una crescita del 11,8% Venezia con 8.014.836 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Milano Linate con 7.311.748 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,4% Catania con 7.074.451 passeggeri in transito e una crescita del 16,9% Napoli con 6.547.698 passeggeri in transito e una crescita del 23,6% Bologna con 6.299.484 passeggeri in transito e una crescita del 6,7% Roma Ciampino 4.456.723 in transito e una crescita del  5,4% Palermo con 4.411.482 passeggeri in transito e una crescita del 5,7% Intanto si sono già conclusi i lavori  dei nuovi quattro banchi check-in  dedicati alla consegna bagagli di chi viaggia con web chek-in, mentre è notizia di questi giorni dell'aggiudicazione per i lavori di conversione del centro polifunzionale agroalimentare e turistico “Norma” in Terminal C dedicato alle partenze, capace di ospitare un flusso di circa 350 passeggeri l’ora e una stima di 40 mila passeggeri al mese.   Ti potrebbe interessare:   Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud L’aeroporto di Catania si fa grande: aggiudicati i lavori per il nuovo terminal  

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti