Articolo
11 lug 2015

Domani Lungomare Liberato: le iniziative ed il solarium finalmente aperto

di Mobilita Catania

Eccoci giunti alla prima edizione di Luglio del Lungomare Liberato! Si terrà domani 12 luglio dalle ore 17 alle ore 22. La strada del lungomare, da piazza Europa a Piazza Mancini Battaglia, diventerà nuovamente una grande isola pedonale e ciclabile dove poter far divertire grandi e bambini.Saranno presenti come sempre molte associazioni e tanti cittadini che hanno contribuito ad animare e rendere vivo il Lungomare Liberato. Per rimanere informati riguardo tutti gli eventi di domani clicca sull'evento facebook. Oggi i solarium di piazza Europa e la piattaforma per disabili di San Giovanni li Cuti saranno finalmente inaugurati; l’apertura ufficiale della piattaforma di piazza Europa era prevista inizialmente il 30 giugno. La struttura del solarium con i suoi 1.800 mq di superficie sarà capace di accogliere un migliaio di bagnanti, sarà fornita di docce, bagni e un bar e 4 scalette per l’accesso in mare. A San Giovanni li Cuti  il mega solarium in costruzione è quasi completo, si dovrà attendere ancora qualche giorno; questo solarium sarà gestito da un’associazione di volontariato che si occupa di bambini con disabilità;  la passerella per disabili entrerà in funzione domani. Sarà la prima domenica senz'auto con il mare finalmente accessibile!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 lug 2015

Interporto: il nodo di interscambio merci verso l’inaugurazione

di Roberto Lentini

Martedi 14 luglio alle ore 11:00 l’Interporto di Catania verrà inaugurato alla presenza del presidente della Società Interporti Siciliani, Alessandro Albanese, l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo, il sindaco, Enzo Bianco, e il presidente dell'Autorità Portuale di Catania, Cosimo Indaco. Si tratta di un centro di trasporto ed interscambio delle merci dotato di impianti capaci di integrare il trasporto ferroviario e quello su gomma. Occupa un’area complessiva di 212.000 metri quadrati, divisa in 166.000 mq destinati al Polo Logistico e 46.000 mq destinati all’area di sosta. L’interporto è connesso con la Tangenziale di Catania che garantisce il collegamento con la rete stradale e autostradale, con il Porto di Catania e con l’Aeroporto di Fontanarossa. Consula la sezione "Opere": Interporto di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2015

Catania-Palermo: parere favorevole per la trazzera 5stelle

di Roberto Lentini

Il provveditorato delle opere pubbliche interregionale, in base all’art. 3 del D.M. n.6792 del 05/11/2001, ha dato parere favorevole all’utilizzo della trazzera di Caltavuturo, finanziata dal M5S a condizione che venga posto il limite massimo di velocità di 20 km/h, venga attuato il senso unico alternato, venga realizzato il guardrail e si allarghino alcune curve ritenute troppo strette. Il sindaco di Caltavuturo, Domenico Giannopolo ha appreso la notizia con soddisfazione: "Per noi è una conquista, monitoreremo la strada e prenderemo delle decisioni, un'ipotesi è quella di chiudere la strada per mezza giornata o renderla percorribile soltanto in un senso in certe fasce orarie". Queste limitazioni aumenteranno di molto il tempo di percorrenza della trazzera che inizialmente era stimato in 25 minuti. Sul versante viadotto Himera intanto il M5S denuncia una speculazione sui terreni da espropriare, che sempre secondo il Movimento 5 Stelle, apparterrebbero a Tullio Giuffrè, ex assessore della giunta Orlando. I terreni, che avrebbero un valore di circa poche migliaia di euro, sono stati stimati  in 236mila euro.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
10 lug 2015

Inquinamento oltre i limiti: il Comune vieta la circolazione, ma i dati non sono più accessibili

di Alessio Marchetti

Da quasi un mese, esattamente da giorno 12 Giugno, i dati relativi alla qualità dell'aria non sono più accessibili dal sito del Comune di Catania, questo rende impossibile controllare l'efficacia del provvedimento anti inquinamento adottato dal comune di Catania in vigore dal primo Luglio e soprattutto non permette di capire quanto sia inquinata e cancerogena l'aria che stiamo respirando in questi giorni. Solo qualche anno fa le stazioni di rilevamento in centro attive erano numerose, poi si è assistito ad un triste declino, culminato proprio adesso, in cui è scattata l'ordinanza per vietare in centro i veicoli a diesel euro 0 ed 1, provvedimento obbligato proprio causa dell'eccessivo inquinamento dal pericoloso e cancerogeno biossido di azoto rilevato proprio da queste centraline. Qui in basso potete vedere le stazioni di rilevamento attive nel 2002 e  la situazione del 7 Luglio 2015. Ci auguriamo che la stazione di monitoraggio della qualità dell'aria collocata tra il corso Italia e viale Vittorio Veneto che nel 2014 ha registrato valori del 50% superiori ai limiti imposti dalla legge e dalle direttive europee, ritorni a trasmettere nuovamente i dati in modo tale da poter verificare se la restrizione di circolazione ha sortito gli effetti sperati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 lug 2015

Nuova fermata ferroviaria di Fontanarossa pronta entro tre anni

di Roberto Lentini

Tra tre anni la futura stazione ferroviaria di Fontanarossa, a servizio dello scalo aeroportuale, potrebbe essere pronta, con un investimento di circa 4,5 milioni di euro messi a disposizione dalle Ferrovie di Stato che cureranno la progettazione. Una prima intesa tra Rete Ferroviaria Italiana e la Regione Siciliana era stata annunciata alcune settimane fa. «Questo intervento permetterà al nostro aeroporto di assumere valore europeo – ha detto il sindaco Bianco - ambito in cui sono di rilievo solo le infrastrutture ben collegate con il resto delle reti di trasporto. Il ministro Delrio ha annunciato di voler spingere Catania verso un posizionamento all'interno della Ten-T». Attualmente, infatti, l’assenza di un collegamento tra l’aeroporto e la rete ferroviaria è una delle ragioni principali del declassamento dello scalo di Fontanarossa in ambito europeo. Qui il progetto di massima della nuova stazione di Fontanarossa.   Il collegamento tra la futura stazione dei treni e l’attuale aerostazione sarà a carico della Sac  e avverrà tramite tapis roulant coperti simili a quelli dell’aeroporto di Fiumicino. La futura stazione si troverà comunque in una posizione che non interferirà con l’abbassamento della linea ferrata, propedeutica  per l’allungamento della pista dell’aeroporto. La procedura di interramento della linea ferroviaria Catania-Siracusa potrebbe avviarsi entro due  anni; spesa per l'opera prevista di circa  180 milioni di euro. La nuova pista, lunga 3100 m, passerà sopra i binari interrati con una coda lievemente rialzata per dare più aerodinamicità alla struttura. Nel 2020 potremmo quindi avere un aeroporto con una nuova pista di circa 3100 metri, capace di poter ospitare i voli intercontinentali, e una stazione ferroviaria che collegherà l’aeroporto con la nostra città e con tutto il territorio della Sicilia centrale e orientale. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania | Scheda dell'opera

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
09 lug 2015

L’Orto Botanico di Catania si apre alla città con tante iniziative

di Amedeo Paladino

L’Orto Botanico di Catania, fondato nel 1858 dal monaco benedettino Francesco Tornabene, nei suoi 16000 mq conserva una variegata presenza di succulente, una ricca collezione di palme e piante spontanee siciliane. Oggi nell'emiciclo dell'Orto Botanico  saranno presentate le nuove attività di valorizzazione curate da Officine Culturali e dal Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell'Ateneo di Catania: le iniziative si rivolgeranno a un pubblico variegato, verranno attivati laboratori ludici-didattici anche per i bambini e percorsi guidati per scoprire il "museo verde" di Catania. Il giardino scientifico e "museo verde" di Catania fino al 30 settembre sarà visitabile al costo di 1€ per tutti i residenti di Catania e provincia; sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19:00 (ultimo ingresso ore 18.00) e il sabato dalle 9.00 alle 14.00 (ultimo ingresso alle 13.00), con l'ingresso da Via Etnea. Per maggiori informazioni chiamare ai numeri 0957102767 - 3349242464.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2015

Solarium piazza Europa “sbarrato”, ma già affollato; San Giovanni li Cuti pronto a metà luglio

di Amedeo Paladino

L'estate catanese sembrava esser partita in anticipo rispetto agli scorsi anni: con l'apertura del solarium di Ognina già il 2 giugno i cittadini catanesi hanno potuto godere del mare del litorale catanese. Bisogna ancora attendere alcuni giorni per l'apertura ufficiale della piattaforma di piazza Europa, prevista inizialmente il 30 giugno. La struttura del solarium con i suoi 1.800 mq di superficie sarà capace di accogliere un migliaio di bagnanti contemporaneamente, sarà fornita di docce, bagni e un bar e 4 scalette per l'accesso in mare. Nonostante il solarium "Europa" sia ancora chiuso, quindi privo di vigilanza e servizio di salvataggio,  i catanesi hanno già cominciato ad affollarlo. A San Giovanni li Cuti  la piattaforma è ancora in costruzione e si dovrà aspettare la metà di luglio per vederla pronta; questo solarium sarà gestito da un'associazione di volontario che si occupa di bambini con disabilità.  

Leggi tutto    Commenti 0