Articolo
13 mag 2015

Questo sabato la “Notte dei Musei”, navetta gratuita per il centro

di Amedeo Paladino

L'Assessore all'Ecologia con delega alla Mobilità, Avv. Rosario D'Agata, sollecitato dai componenti di #Salvaiciclisti, Lungomare Liberato, Mobilita Catania e Mobilità sostenibile e civiltà a Catania, insieme con il consigliere della circoscrizione centro storico Davide Ruffino, ha predisposto in accordo con l'Azienda Metropolitana Trasporti (AMT) una navetta gratuita che collegherà il piazzale Serafino Famà (tra viale  Raffaello Sanzio e via Imperia) al centro storico, in occasione dell'iniziativa "Notte dei Musei" che si terrà sabato 16 maggio. L'obiettivo è evitare che la prevista affluenza dei cittadini verso il centro storico possa congestionare le strade limitrofe ai luoghi da visitare sabato sera, come avvenuto il 14 marzo scorso e testimoniato da un video, durante la precedente edizione. Le navette gratuite messe a disposizione dall'AMT saranno due e ricalcheranno il percorso della linea 2-5 (Sanzio-Borsellino). La prima corsa dal piazzale Famà sarà alle 21 e l'ultima all'1 e 30 del mattino con una frequenza di 20 minuti:  sarà possibile parcheggiare e usufruire della navetta gratuitamente per raggiungere il centro storico, oppure si potrà lasciare l'auto in piazza Giovanni Verga e utilizzare la stessa navetta che effettuerà la fermata anche in corrispondenza dell'area antistante il Tribunale. L'Assessore ha informato il  Comando della Polizia Municipale che probabilmente  presidierà  l'area di parcheggio del piazzale Famà. La proposta avanzata dai movimenti e comitati, prontamente accolta dall'Assessore, è tesa a incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici e sfavorire l'uso del mezzo privato per raggiungere il centro storico, area che nelle nostre speranze verrà progressivamente chiusa al traffico. Vi invitiamo a lasciare l'auto nelle aree predisposte  e usufruire di questo servizio, evitando di congestionare il centro storico alla ricerca di uno stallo per sostare, evitando stress e ingorghi. Quest'iniziativa costituisce la prova generale del servizio "Movidabus" che entro alcune settimane dovrebbe partire con le stesse modalità di questa navetta, insieme con la sosta a pagamento in alcune aree del centro storico. Il programma della "Notte dei Musei" sarà fitto di luoghi da visitare gratuitamente o a prezzo ridotto. Godiamoci la bella serata di sabato in maniera intelligente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mag 2015

Il Lungomare Liberato raddoppia nei mesi estivi, ecco le date

di Mobilita Catania

Sono state comunicate dall'Amministrazione  le date estive del Lungomare Liberato. Tra Giugno e Settembre, ad esclusione del mese di agosto,  la festa raddoppierà: la chiusura al traffico veicolare, infatti, avverrà due volte al mese. Ecco il calendario ufficiale: 14 giugno dalle 10 alle 20 28 giugno dalle 17 alle 22 12 luglio dalle 17 alle 22 26 luglio dalle 17 alle 22 16 agosto dalle 17 alle 22 6 settembre dalle 17 alle 22 27 settembre dalle 10 alle 20  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 mag 2015

Slitta lo stato d’emergenza per il viadotto Himera: si allungano i tempi per la bretella e la demolizione

di Roberto Lentini

Venerdi doveva essere proclamato lo stato d’emergenza per il viadotto Himera ma problemi burocratici hanno fatto slittare l'istruttoria tecnica da parte della Protezione civile nazionale. Per  il M5S nessuna sorpresa: “Non abbiamo mai creduto alla favola dei 90 giorni, ai soliti colpi di teatro per fare clamore e tenere tranquilla la gente – dice Giancarlo Cancelleri – ora vengono a galla le prime falle, le cifre che non coincidono, i tempi che si dilatano. Per questo noi non stiamo con le mani in mano. Abbiamo in agenda una serie di incontri con tecnici e professori universitari e presenteremo all’Anas una nostra proposta alternativa, ma concreta”. Lo stato d’emergenza avrebbe permesso  la nomina di un commissario e quindi la demolizione del viadotto, la realizzazione della bretella e la ricostruzione delle due carreggiate in tempi più rapidi.

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
08 mag 2015

Catania vieta le bici! I divieti in via Di Sangiuliano e in Via Etnea

di Mobilita Catania

È incredibile che dopo oltre 3 mesi dalla festa di San'Agata si trovino ancora dei divieti per le bici e motorini (probabilmente per la cera) in alcune delle vie più importanti del centro storico come via Antonino Di Sangiuliano e via Etnea, zona tra l'altro dov'è presente una delle poche ZTL catanesi in cui è possibile pedalare con meno pericoli e smog. Segnaleremo immediatamente il problema all'assessore alla mobilità, l'indirizzo si trova nel sito del comune: Rosario D'Agata - Assessore Ecosistema Urbano, Mobilità, Trasparenza e Legalità, Valorizzazione LibrinoSede: Via Pulvirenti, 4 - Tel. 0957422708 - Fax 095311582;  Se saremo in tanti a contattarlo siamo certi che toglieranno immediatamente questi ridicoli divieti. Vi invitiamo a segnalare anche voi i problemi della città usando questo strumento. Potete fare la segnalazione cliccando in alto su "Partecipa" e poi su "Segnala un problema", noi ci occuperemo di darne visibilità e spiegare eventualmente chi contattare per provare a risolverlo. Qui l'ennesima foto del divieto ai piedi della salita… e tante auto in divieto di sosta sulla destra. Foto di ieri notte.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
08 mag 2015

Viadotto Himera: forse oggi la dichiarazione dello stato d’emergenza

di Roberto Lentini

Forse oggi il Consiglio dei Ministri, dopo avere ricevuto la documentazione dalla Regione Siciliana, dichiarerà lo stato di emergenza per il crollo del viadotto Himera. Questo permetterà la nomina di un commissario e quindi la demolizione del viadotto, la realizzazione della bretella e quello relativo alla ricostruzione delle due carreggiate in tempi più rapidi. I lavori potrebbero avere una durata compresa tra i 15 e i 18 mesi a partire dal completamento dei lavori di demolizione, il costo dell'opera sarà tra i 27 e i 30 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mag 2015

Quanto tempo perdono gli automobilisti catanesi: ce lo dice il Tom Tom Traffic Index.

di Amedeo Paladino

La società olandese ha pubblicato il suo annuale rapporto che monitora la congestione stradale in quasi 200 città in tutto il mondo; attraverso complesse misurazioni si è in grado di analizzare quanto il traffico incide nei tempi di percorrenza in città. Il Tom Tom Traffic Index presentato alcune settimane fa si basa sulle rilevazioni del 2014;  sono state divise le città per numero di abitanti: le metropoli con più di 800 mila abitanti e le città più piccole. Ecco allora i risultati: Istanbul risulta la città più congestionata al mondo, seguita da Città del Messico e Rio de Janeiro; la prima città italiana è invece Roma dove ogni anno gli automobilisti perdono 93 ore fermi negli ingorghi. Nella classifica italiana seguono poi Milano, Napoli e Torino; nella classifica delle città con meno di 800 mila abitanti a livello mondiale spicca invece Palermo in cui nell'ora di punta un automobilista rimane 37 minuti in coda per ogni ora di percorrenza. Tra le città monitorate Catania non è tra le più virtuose, si colloca infatti al 72° posto nel mondo, al 5° posto in Italia e al 2° considerando solo le città con meno di 800 mila abitanti nel territorio italiano. Aldilà della classifica occorre analizzare i dati riguardanti i flussi giornalieri di veicoli: il livello di congestione durante tutta la giornata è il 27%, più approfonditamente durante le ore di punta della mattina e della sera un automobilista catanese rimane fermo negli ingorghi per un tempo che si aggira tra i 22 e i 26 minuti per ogni ora di percorrenza. Il traffico catanese secondo il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), redatto nel 2012 e approvato nel 2013 dal Consiglio Comunale, grava sulle casse della città per una cifra di circa 60 milioni di euro ogni anno in termini di congestione e incidentalità stradale, spesa sanitaria, inquinamento e manutenzione stradale. L'indirizzo che l'Amministrazione catanese dovrebbe intraprendere per migliorare la mobilità catanese deve porre tra le priorità il miglioramento del trasporto pubblico, un piano di ZTL, pedonalizzazioni e zone 30, un piano sulla mobilità ciclistica, bike sharing e car sharing, di pari passo a disincentivi all'utilizzo dell'auto, partendo da una revisione della tariffazione della sosta, già da alcuni mesi annunciata dall'Assessorato competente.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti