Articolo
02 feb 2017

Ingresso sud di Catania: ripristinata la normale viabilità dopo i lavori per guasto Enel

di Mobilita Catania

Nel tardo pomeriggio sono stati conclusi i lavori indispensabili dopo l'improvvisa avaria alla linea primaria di media tensione dell'Enel che rischiava di lasciare senza luce il centro storico proprio nei giorni della Festa di Sant'Agata È tornato alla normalità nel tardo pomeriggio il traffico nell'area attorno alla via Mulino Santa Lucia dove stamattina, a causa di un'improvvisa avaria alla linea primaria di media tensione dell'Enel che serve il centro storico della città, era stato necessario procedere a lavori che hanno richiesto un Piano alternativo della viabilità. Si è infatti dovuto procedere a uno scavo per individuare il cavo sotterraneo danneggiato e gli operai dell'Enel si sono messi all'opera alle prime luci dell'alba. Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha disposto che venisse subito stilato un Piano viario alternativo per alleggerire la circolazione fino alla serata, quando era previsto che venissero conclusi i lavori. Gli operai, comunque, sono riusciti a terminare in anticipo e la viabilità è tornata subito normale. I tecnici hanno spiegato che se non fosse stato subito riparato il cavo, si rischiava di lasciare il centro storico parzialmente al buio proprio nei giorni della Festa di Sant'Agata: con i lavori svolti, il rischio black out è stato dunque scongiurato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2017

Ingresso sud di Catania bloccato a causa di un guasto Enel: la viabilità alternativa

di Mobilita Catania

A causa di un'improvvisa avaria alla linea primaria di media tensione dell'Enel che serve il centro storico della città è stato necessario procedere, a cominciare dalle prime luci dell'alba, a ripararla con la massima urgenza procedendo a uno scavo lungo la via Mulino Santa Lucia, corsia est, di fronte al civico 6: i lavori hanno provocato problemi alla circolazione in gran parte risolti dall'Utu grazie a un piano alternativo del traffico stilato in mattinata. Il piano della viabilità che sarà in vigore fino al completamento dei lavori di ripristino del guasto  Nella zona sono state dislocate diverse pattuglie della Polizia Municipale, per complessivi venti uomini; i vigili indirizzano i veicoli leggeri che da via Tempio vanno verso piazza Borsellino, all'interno dell'area portuale, fino alla via Dusmet. I mezzi pesanti che seguono lo stesso percorso vengono invece deviati prima su via Cristoforo Colombo e quindi su via Alcalà. Per quanto riguarda invece il flusso veicolare sull'altra corsia, ossia da via Colombo verso la via Tempio, prima di raggiungerla saranno deviati su via Alcalà e quindi su via Mulino Santa Lucia corsia ovest. Si stima che i lavori saranno completati in serata.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2017

Museo Egizio, firmato a Torino l’accordo per la sede di Catania

di Mobilita Catania

È stato firmato a Torino l'accordo per la creazione a Catania di una sede distaccata del prestigioso Museo Egizio di Torino: alla firma erano presenti il sindaco della città di Catania, Enzo Bianco, la presidente del Museo Egizio di Torino, Christillin, l'assessore Licandro e il direttore del museo, Greco. La presidente Evelina Christillin e il direttore Christian Greco hanno incontrato nel Museo Egizio di Torino, con la soprintendente Luisa Papotti, il sindaco di Catania Enzo Bianco e l'Assessore alla Cultura Orazio Licandro per sottoscrivere l'accordo quadro finalizzato alla realizzazione di un progetto culturale per l'apertura di una sezione egizia nella città etnea. In pieno accordo con il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, il Museo Egizio intende valorizzare una selezione di reperti egizi - attualmente custoditi nei depositi di via Accademia delle Scienze – mettendoli in dialogo con alcune collezioni ellenistiche presenti in Sicilia, attraverso un progetto museale che verrà ospitato nel Convento dei Crociferi. "Il Ministero - ha dichiarato la soprintendente Luisa Papotti - sostiene fortemente l'iniziativa della città di Catania poiché offre l'opportunità di veicolare un modello culturale e gestionale di successo". Il sindaco Bianco ha aggiunto: "Si tratta del primo caso italiano di collaborazione fra una grande museo internazionale e una città che punta sulla valorizzazione dei beni culturali come volano di sviluppo e di cambiamento". "Siamo molto soddisfatti - ha concluso la Presidente del Museo Egizio Evelina Christillin - perché questo accordo ci consente di proseguire un percorso di diplomazia culturale iniziato a Torino con progetti di inclusione sociale che a Catania e in tutta la Sicilia potranno coinvolgere nuovi pubblici e diffondere i legami tra i popoli e le culture del Mediterraneo". I reperti saranno ospitati in un’area di circa seicento metri quadri in un’ala del restaurato ex Convento dei Crociferi di Catania, sito nell’omonima via, nel cuore del centro storico che ospita numerosi siti riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Non si tratta solo di un sito espositivo ma di un progetto scientifico di ampio respiro per lo studio e la conoscenza storica della Sicilia nel Mediterraneo, in cui risulterà fondamentale anche l’apporto degli istituti di ricerca, collegati con la sede centrale, che cercheranno di mostrare la relazione tra Torino e Catania come un esempio di collaborazione nazionale tra due città poste a latitudini opposte dell’Italia. L'allestimento e la gestione della sede Museo Egizio rientra tra i progetti del "Patto per Catania" per un importo di 2.600.000 euro. Ti potrebbero interessare: Museo Egizio, ufficiale l’apertura a Catania nel 2017 Patto per Catania: le risorse per infrastrutture e opere Patto per Catania, entro il 2017 partirà la prima programmazione: ecco tutti i progetti    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2017

Catania diventa sede dell’Autorità Portuale della Sicilia orientale

di Roberto Lentini

Nella conferenza stampa tenutasi sabato scorso a Palazzo degli Elefanti il sindaco di Catania Enzo Bianco ha confermato il riconoscimento del Ministro delle Infrastrutture che ha istituito e confermato l'Autorità portuale della Sicilia orientale localizzandone la sede a Catania Per i prossimi due anni Catania sarà quindi la sede dell'Autorità di Sistema Portuale in piena sinergia con quello di Augusta, entrambi punti strategici per lo sviluppo economico del Distretto del Sud Est, il più produttivo e attivo dell'intera Sicilia: la scelta di Catania, secondo l'assessore Regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio  è stata fatta sulla base di criteri oggettivi. Il Decreto legislativo n. 169 del 04 agosto 2016 sulla "Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le Autorità portuali", voluto dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio, ed entrato in vigore lo scorso 15 settembre, prevede tra le altre cose che le "Autorità di Sistema Portuale" siano 15 in tutta Italia ed abbiano il compito di coordinare, con un ruolo strategico di indirizzo e programmazione, ciascuno nella propria area di competenza, i 57 porti che fanno parte del sistema nazionale. In Sicilia le Autorità sono due: quella Occidentale con Palermo, Termini Imerese, Porto Empedocle e Trapani; quella Orientale con Catania e Augusta. Messina, Milazzo, Tremestieri fanno invece parte della "Autorità dei Mari Tirreno Meridionale e Jonio e dello Stretto" insieme ai porti di Gioia Tauro, Crotone (porto vecchio e nuovo), Corigliano Calabro, Taureana di Palmi, Villa San Giovanni, Vibo Valentia e Reggio Calabria.   Ti potrebbero interessare… Porto di Catania | Storia e sviluppi futuri FOTO | Restituire il porto alla città: il progetto FOTO | Integrazione Città-Porto secondo il progetto ANCE

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2017

Aeroporto Fontanarossa: una scelta giusta la cessione del terreno in favore di SAC

di Roberto Lentini

Sabato scorso nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, il sindaco Enzo Bianco e il presidente di Sac Daniela Baglieri, alla presenza dell'amministratore delegato Nico Torrisi, hanno firmato l'atto di ingresso del Comune di Catania nella Società di gestione dell'Aeroporto di Fontanarossa. L'ingresso del comune di Catania è avvenuto con  la cessione alla Società Aeroporto Catania spa di sei ettari di terreno di proprietà comunale in cambio del due per cento delle azioni della SPA. Sui terreni sorgerà un parcheggio multipiano di grande estensione che consentirà a Sac una rilevante crescita nelle entrate non derivanti dal traffico aereo. Con la cessione di questi terreni da parte dell'amministrazione comunale si avrà la concreta possibilità per risolvere l'annosa questione dei parcheggi che, nella proiezione di sviluppo dello scalo, supportata dai costanti trend di crescita, risulterebbero insufficienti rispetto alla domanda di servizi da parte degli utenti. Inoltre l'acquisizione dei terreni comunali  da parte di Sac si traduce in due obiettivi dal valore opposto ma complementare: da un lato l'aumento del capitale sociale di Sac, tecnicamente una immissione attraverso un'area strategica e che è in sostanza un autofinanziamento per la società, dall'altro consente il doveroso ingresso del Comune di Catania nella proprietà dell'Aeroporto Fontanarossa. Nel corso della conferenza stampa Bianco ha inoltre ricordato l'impegno profuso perché fosse finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e con fondi nazionali, l'interramento della tratta ferroviaria Catania-Siracusa. "Ciò - ha detto - permetterà poi a Sac di realizzare la nuova pista consentendo l'atterraggio anche di grandi aerei a pieno carico che, come sappiamo, sono il futuro del trasporto aeroportuale, superando in prospettiva la quota di dieci o quindici milioni di passeggeri". Ti potrebbero interessare: Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 gen 2017

“Passeggiare nella storia” con percorsi tematici guidati nel centro storico

di Mobilita Catania

Per tutta la sera di oggi e fino a mezzanotte si svolgerà l'iniziativa "Passeggiare nella Storia" dell'Assessorato alla Cultura e al Centro Storico del Comune di Catania, Ci saranno una serie di percorsi culturali tematici guidati nel centro storico. Alcuni sono a libera fruizione, altri a pagamento. Sotto l'elenco A libera fruizione Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121) Cripta S. Euplio (Via Sant'Euplio, 29) Complesso monumentale della Rotonda (Piazza Mecca ) Anfiteatro romano Chiesa di San Francesco Borgia (via Crociferi) Itinerario “Luoghi,tracce,memorie del terremoto del 1693” Itinerario “Vaccarini e Catania nel settecento” Itinerario “Villa Bellini: labirinto della memoria tra storia e aneddoti” Casa Vaccarini (via Cola Pesce 34) Autobooks comunale Piazza Università A pagamento Castello Ursino Badia di Sant’Agata (via Vittorio Emanuele 184) Terme Achilliane (Piazza Duomo) Museo Diocesano Monastero dei Benedettini Museo Tattile "Borges", Via Etnea, 602 MacS (Museo di Arte Contemporanea Sicilia) Santuario Sant'Agata al Carcere Chiesa San Nicolò l’Arena Museo - Belliniano Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Museo Emilio Greco, Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121), Teatro Antico Casa Verga itinerario Storie di capinere : Omaggio a Giovanni Verga . Teatro Massimo Vincenzo Bellini Società Storica Catanese Via Etnea - Palazzo della Cultura, Via Vittorio Emanuele, 121 - visitabile a pagamento a tariffa ridotta la mostra “Luce- L'immaginario italiano a Catania” Visite guidate gratuite, con il pagamento del solo biglietto ridotto, alle ore 19,30 – 20,30 –21,30 – 22,30 visitale ad ingresso libero la mostra “L'altra Sant'Agata” a cura del comitato dei festeggiamenti della festa di Sant'Agata visitabile “l'Icona votiva di Sant'Agata” realizzata dal maestro Salvo Ligama all'interno degli antichi resti di casa Platamone - sono inoltre visitabili le installazioni fisse presso la Torre Saracena: Opera pittorica “Regolo” Opera pittorica “ LAS CUCHARILLAS PARA EL CAFFE’ FLORIAN” Opera pittorica “Agata è per sempre” Candelora dedicata ai Devoti in onore di S. Agata - Cripta S. Euplio (Via Sant'Euplio, 29) dalle 19 alle 23.30 – Partenze ogni 20 min a cura dell'Associazione Regionale Guide Sicilia Ingresso libero - Complesso monumentale della Rotonda Piazza Mecca Dalle 18,45 alle 23,00 ingresso libero a cura del Polo Regionale per i Siti Culturali Parchi Archeologici di Catania - Anfiteatro romano Piazza Stesicoro Dalle 18,30 alle 22,30 ingresso libero a cura del Polo Regionale per i Siti Culturali Parchi Archeologici di Catania Contestualmente all’apertura straordinaria dell’Anfiteatro romano di Piazza Stesicoro prevista fino alle ore 22,30, un’area del monumento sarà adibita alla proiezione del docu-film “La Città Nascosta: l’anfiteatro romano di Catania” e di altri prodotti multimediali frutto del lavoro svolto, nei mesi scorsi, dal team IBAM CNR e dal Catania Living Lab nell’ambito del Progetto sperimentale di Valorizzazione e Fruizione del monumento. - Badia di S. Agata via Vittorio Emanuele Visitabile la terrazza e la cupola, con ingresso a tariffa ridotta dalle ore 19,00 alle ore 24,00. Ultimo ingresso ore 23,45 In collaborazione con la l’Arcidiocesi di Catania ed Associazione Etna ' ngeniousa - Terme Achilliane, Piazza Duomo Dalle 19.00 alle 24.00 biglietto d’ingresso ridotto € 1.00* Sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano o davanti l’ingresso delle Terme. Il pubblico sosterà nell’area esterna della Cattedrale, lungo la balaustra, e l’accesso al sagrato sarà fruito solamente dal gruppo che visiterà il sito In collaborazione con la l’Arcidiocesi e la Chiesa Cattedrale di Catania. - Museo Diocesano Dalle 19.00 alle 24.00 biglietto d’ingresso € 2.00* visitabile la mostra fotografica “ Il tesoro di S.Agata” sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano S. Aituzza Itinerario guidato ai luoghi del martirio e della tradizione dedicati alla santa patrona di Catania, AGATA. MUSEO DIOCESANO CATANIA (SALA FERCOLO E SALA S. AGATA), CHIESA S. BIAGIO (S. AGATA ALLA FORNACE), CHIESA S. AGATA LA VETERE, SANTUARIO S. AGATA AL CARCERE. Partenza dal Museo alle ore: 19.00; 20.30, 22.00 - su prenotazione e fino al raggiungimento del numero massimo previsto . Biglietto unico € 4.00 (gratuito per bambini fino a 10 anni) - Casa Vaccarini, via Cola Pesce 34 (alla Civita nei pressi della Chiesa di S. Francesco di Paola) a cura della Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania A libera fruizione Mostra “Figure di carta e appunti d’arte. La Natività”, dalle ore 19 visite guidate. Le Zampogne Daltrocanto, ore 21.00 musiche della tradizione popolare. Un suono antico che s’intreccia con il canto rinnovando il fascino dei tradizionali repertori del Sud Italia. Al violino Rosanna Cimmino. - Chiesa di San Francesco Borgia (via Crociferi) a cura della Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania A libera fruizione Mostra “omaggio a Sant’Agata”. Nell’ambito delle manifestazioni culturali per la festa di Sant’Agata, percorso espositivo di opere sul martirio della Vergine e sulla tradizione della Festa. Mostra “Dopo l’antico”. In esposizione reperti di età medioevale provenienti dal territorio di Catania. - Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia Apertura dalle 19,00 alle 24,00 ingresso a pagamento Ultimo ingresso ore 23,00. Visitabile le mostre ·Museo della Follia a cura di Vittorio Sgarbi, con opere di Ligabue, Ghizzardi e Inzerillo. ·Imago Urbis”, disegni, dipinti, carte di Catania tra XVIII e XIX sec. Nello spazio espositivo del 2^ piano esposti disegni, dipinti, incisioni, carte dei maggiori rappresentanti dell'architettura urbanistica del '700 e '800, Ittar Stefano e Sebastiano, G.B.Vaccarini, L. Mayer e le loro vedute della città etnea prima e dopo del terribile terremoto del 1693. Mostra curata dal prof. Dario Stazzone; ·“Le monete di Catania greca e bizantina nelle collezioni del Museo Civico”, Sono esposte le monete prodotte dalla zecca di Catania in epoca greca e nell'età bizantina. Mostra curata dal prof. Giuseppe Guzzetta – Università degli Studi di Catania; · Esposizione opere pittoriche dell' 800 catanese ( M. Rapisardi, Gandolfo, Sciuti, Liotta, Attanasio), Mostra curata dallo staff interno del museo -con contributo € 5 in aggiunta al prezzo del biglietto.”FOLLIA AL MUSEO” – Da Ligabue ad Alda Merini…Alla scoperta dei geni artistici del nostro tempo un viaggio tra le parole immersi nei colori… nello scenario magico del Museo Civico del Castello Ursino. h. 19.30 e 22.00 – Prenotazioni al 344/2249701 a cura dall'Associazione Guide Turistiche di Catania - Chiesa Monumentale di San Nicolò l’Arena, Piazza Dante Apertura dalle ore 19,00 alle ore 24,00 con ingresso libero. Ingresso e visita guidata al “Percorso di Gronda” € 1,00. - Museo - Belliniano Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle 19,00 alle ore 24,00. Visite guidate a cura dall'Associazione Guide Turistiche di Catania. Ingresso € 1,00. - Museo Emilio Greco, Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle ore 19,00 alle ore 24,00. Si potrà visitare la mostra fotografica “Sogniperduti” di Donatella Turillo. Alle 19,30 ed alle 20,00 le classi 3° e 4° A – Scienze Umanistiche – Liceo Statale G. Turrisi Colonna partecipanti al progetto Alternanza scuola-lavoro “Museo in/formazione” presentano l'evento “Colloqio con la mia arte” durante il quale saranno lette alcune poesie di Emilio Greco. Ingresso € 1,00. - Monastero dei Benedettini, Piazza Dante Officine Culturali aderisce con le visite guidate che avranno luogo presso il Monastero dei Benedettini, dalle 20.30 alle 23.30 con partenza ogni 30 minuti; il costo ridotto corrisponde a € 5.00 e la prenotazione è obbligatoria ai numeri 095 7102767/ 334 9242464. -Museo Tattile "Borges", Via Etnea, 602 dalle 19 alle 24 offrirà a quanti lo vorranno, senza obbligo di prenotazione, una nuova opportunità di visita e di scoperta culturale. Un viaggio sensoriale “tutto da toccare” durante il quale i visitatori vedenti ma anche con disabilità visive, attraverso il senso del tatto hanno la possibilità di conoscere i capolavori e le bellezze artistiche e monumentali mondiali, grazie alle riproduzioni presenti all’interno di una struttura unica in Europa interamente dalla Stamperia Regionale Braille che ha sede a Catania. Il prezzo del biglietto intero è di € 3,50, quello ridotto per gli under 12, per i gruppi di oltre 10 persone, per gli studenti, i giornalisti le forze dell’ordine e gli over 65 è di € 2,50 mentre per i disabili con accompagnatori ed i bambini sotto i dieci anni l’ingresso è gratuito. Un luogo, quello del museo Tattile Borges, all'interno del quale è possibile dunque vivere un'esperienza alla scoperta dei sensi (tatto, udito ed olfatto) utilizzando un percorso tattile e accedendo al bar al buoi e al giardino sensoriale. - MacS (Museo di Arte Contemporanea Sicilia) via Crociferi – via S. Francesco D'Assisi n. 30, Catania Dalle 19.00 alle 24.00 sarà possibile visitare il MacS al costo di € 2,00 dove è attualmente in corso l'esposizione della Collezione Macs. - Santuario Sant'Agata al Carcere (Piazza S. Carcere, 7) Percorso di visita al complesso storico del Santuario di Sant'Agata al Carcere, con il nuovo inedito itinerario che comprende gli scavi archeologici della sagrestia, gli archi romani, il salone, la torretta medievale e la terrazza.Visite guidate a cura dell'Associazione Etna 'ngeniousa Contributo € 3.00 Orario di apertura 19.00-24.00 Informazioni: carceresantagata@gmail.com oppure 338.1441760 - Teatro antico via Vittorio Emanuele,266 Dalle 19,00 alle 23,00 ingresso tariffa ridotta 3,00€ a cura del Polo Regionale per i Siti Culturali Parchi Archeologici di Catania - Casa Verga Via Sant'Anna, 8, Dalle 19,00 alle 22,00 - Ingresso con tariffa ridotta 2,00€ a cura del Polo Regionale per i Siti Culturali Parchi Archeologici di Catania - Itinerario - Storie di capinere : Omaggio a Giovanni Verga . Una breve passeggiata accompagnata da letture di brani tratti da alcune novelle dello scrittore catanese e ambientate in città . Partenze da Casa Verga : 19.30 - 20.30- 21.30 . Numero massimo per gruppo: 20 persone . E' necessaria la prenotazione al 344/2249701 – 331/7495344 .La passeggiata e' effettuata col supporto di radioguide. Costo : 4 euro incluso biglietto di ingresso a cura dell'Associazione Guide Turistiche di Catania - Teatro Massimo V. Bellini, Piazza Teatro Massimo Visite guidate al teatro Bellini dalle 21 alle 24, ultimo ingresso 23.30– incluse nel prezzo del biglietto di € 4,00 per persona. a cura dell'Associazione Guide Turistiche di Catania Prenotazioni al 344/2249701 – 331/7495344 - Itinerario “Luoghi,tracce,memorie del terremoto del 1693” ore 19,30 partenza da Piazza Duomo pressi “Liotru” l'itinerario contempla la visita alla casa Vaccarini e alla chiesa di S. Francesco Borgia a cura del prof. Dario Stazzone assoc. Dante Alighieri, partecipazione a titolo gratuito - Itinerario “Vaccarini e Catania nel settecento” ore 21,30 partenza da Piazza Duomo pressi “Liotru” l'itinerario contempla la visita alla casa Vaccarini e alla chiesa di S. Francesco Borgia a cura del prof. Dario Stazzone assoc. Dante Alighieri, partecipazione a titolo gratuito - Villa Bellini: labirinto della memoria tra storia e aneddoti Le visite guitate avranno inizio nei seguenti orari: h.19.00, 20.00, 21.00 e 22.00; punto d'incontro presso l'ingresso principale della Villa Bellini su via Etnea, inizio della visita a gruppi di 20 accompagnati dalle guide turistiche, durata ca. 1 ora a cura dell'Associazione Regionale Guide - ARG partecipazione a titolo gratuito - Società Storica Catanese Via Etnea 248 Apertura dalle 19 alle 24 – visite guidate ogni 30 minuti, per massimo 25 persone per turno. La Società Storica Catanese è un'associazione culturale fondata nel 1955 allo scopo di difendere il patrimonio storico, artistico monumentale e l'amore di Catania nel mondo. All'interno si trovano: archivio storico, biblioteca, emeroteca e museo storico. La società è anche casa editrice. Su prenotazione e con contributo € 2 per persona – info e prenotazioni al 344/2249701 – 331/7495344 a cura dell'Associazione Guide Turistiche di Catania - Lettere Dal Fronte La passeggiata partirà alle 19.00 da Piazza Dante. Catania e la Grande Guerra. A passeggio per la città alla scoperta dei luoghi della memoria legati agli eventi della prima guerra mondiale. Costo € 4 per persona (inclusi gli ingressi ai siti e l'utilizzo dei radio trasmettitori/ whispers) info e prenotazioni al 344/2249701 – 331/7495344 a cura dell'Associazione Guide Turistiche di Catania - Autobooks in Piazza Università L'Autobooks con il suo carico di libri sosterà in piazza Università In collaborazione con: -Regione Siciliana Assessorato dei beni culturali e dell'identità siciliana Dipartimento dei dei beni culturali e dell'identità siciliana: Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania -Polo Regionale per i Siti Culturali Parchi Archeologici di Catania -Arcidiocesi di Catania -IBAM CNR e dal Catania Living Lab -Teatro Massimo Vincenzo Bellini -Museo Diocesano -Officine Culturali -Associazione Regionale Guide Sicilia -Associazione Guide Turistiche di Catania -Associazione Etna 'ngeniousa -Associazione Dante Alighieri -MacS (Museo di Arte Contemporanea Sicilia) -Museo Tattile Borges

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
27 gen 2017

Pericoli in corso Sicilia: semaforo e percorribilità pedonale da ripristinare

di Alessio Marchetti

Da oltre 2 anni, i due semafori pedonali all'incrocio di corso Sicilia con via Giacomo Puccini sono stati rimossi. Questo comporta numerosi pericoli per i pedoni che non sanno quando è il momento di attraversare. Inoltre, da fine dicembre, proprio all'altezza di quell'incrocio, è in esercizio la nuova stazione della metropolitana Stesicoro: sono migliaia le persone che ogni giorno attraversano quell'incrocio e saranno ancora di più quando, tra qualche mese, verrà finalmente attivata la metropolitana fino a Nesima. A causa delle auto in sosta vietata proprio in quell'incrocio la visibilità è anche limitata ed il rischio incidenti molto elevato.  Per questo è necessario l'immediato ripristino del semaforo pedonale per evitare pericolosi incidenti. L'augurio è che tutta quella zona sia più attenzionata dal Comando di Polizia Municipale per garantire un regolare transito in sicurezza dei pedoni. Qui alcune foto del semaforo pedonale che era presente nel 2012 ma che oggi non è più presente. Qui un nostro video sulle difficoltà che incontrano i pedoni per attraversare Corso Sicilia: Ti potrebbe interessare: Abbiamo fatto la metro, facciamo i catanesi. Corso Sicilia inaccessibile, le difficoltà dei pedoni  

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0