Segnalazione
16 ott 2015

Metropolitana, la futura stazione San Nullo inaccessibile ai pedoni: un problema annunciato

di Davide D'Amico

Riceviamo la segnalazione di un lettore residente della zona in merito ai previsti disagi per gli abitanti del quartiere nell'accedere alla stazione San Nullo, i cui lavori di completamento sono prossimi alla conclusione. FOTO | Metropolitana, stazione di San Nullo quasi completa In pochi a San Nullo sembrano essere venuti a conoscenza dell'apertura prevista per giugno 2016 della stazione metropolitana a servizio dell'omonimo quartiere ad ovest della città [puoi consultare il cronoprogramma ufficiale dei lavori della metropolitana, ndr]. Criticità stazione di San Nullo: l'ingresso alla stazione è previsto sulla circonvallazione, in viale Antoniotto Usodimare, all'incrocio con via Sebastiano Catania. C'è da chiedersi come faranno gli abitanti del quartiere a raggiungere a piedi la stazione, dato che non v'è traccia di marciapiedi in via Sebastiano Catania ed in via San Nullo. Il quartiere: un tessuto urbano quello della IV circoscrizione, tipico del modus costruendi catanese, privo cioè di servizi pubblici, sterile di vita sociale e di funzionalità, nato e sviluppatosi tra gli anni '80 e '90 del XX secolo, in regime di Variante al P.R.G. per favorire l'insediamento di edilizia convenzionata agevolata. Vengono così costituite cooperative edilizie che attratte dal basso costo dei lotti, costruiscono disordinatamente residence, case a schiera e ville, infischiandosene degli oneri di urbanizzazione. Possibili soluzioni: i problemi di accesso alla stazione sono ben noti all'Amministrazione comunale ed attendono soltanto una risposta concreta. La soluzione possibile sarebbe quella di istituire il senso unico di marcia in via Sebastiano Catania realizzando un apposito marciapiede su uno dei lati della stretta arteria. Si dovrebbe intervenire anche in via San Nullo anch'essa sprovvista di marciapiedi. Infine, la difficoltà di reperire i biglietti per la carenza di esercizi commerciali può essere ovviata installando appositi distributori automatici all'interno della stazione. Bisognerà attendere invece per la dismissione del passaggio a livello della littorina in prossimità della stazione metropolitana. Ipotizzo in tal senso la riconversione della linea ferrata in pista ciclabile.     Per maggiori dettagli sull'argomento puoi consultare questi articoli: Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera; Cronoprogramma ufficiale dei lavori della metropolitana    

Leggi tutto    Commenti 5    Proposte 0
Segnalazione
08 ott 2015

FOTO | San Giovanni Galermo, strade al buio da settimane

di Andrea Tartaglia

I residenti di un'ampia zona del quartiere di San Giovanni Galermo, a Catania, lamentano un grave disservizio diventato cronico: il mancato funzionamento dell'illuminazione pubblica, con i nefasti effetti che ne conseguono in termini di sicurezza, non soltanto a livello viabilistico. Le strade interessate sono buona parte di viale Tirreno, via Arrigo Boito, via Francesco Pastura, via Boccaccio, via Gioacchino Rossini e Via Salanitro, ma anche ampi tratti nei pressi di via Santa Sofia. Ecco le foto di Danilo Carli che testimoniano la situazione già alle 7 del pomeriggio di ieri:   La Gemmo SpA, ditta che gestisce l'illuminazione pubblica della zona, ha fatto sapere che il disservizio è causato dal furto di cavi. Ciò implica che il problema non è risolvibile attraverso un semplice intervento di manutenzione ma sarà necessario un apposito intervento burocratico e finanziario da parte dell'amministrazione comunale: i residenti temono che la situazione possa protrarsi per mesi.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
30 giu 2015

Strisce pedonali inesistenti, anche la manutenzione dura pochi giorni

di Vito Catania

  [n.d.r. In queste settimane più volte ci siamo occupati di sicurezza stradale in una città in cui la mobilità sembra totalmente asservite ai soli mezzi a motore; abbiamo affrontato la situazione di grave pericolo che coinvolge quotidianamente chi si muove a piedi. Finora ci siamo occupati delle difficoltà costanti per i pedoni in Corso Italia, dove poche settimane fa due signori sono stati travolti e uccisi da un'automobilista, e in via Dusmet dove un'autostrada urbana divide la città dal Porto. Ma le criticità si estendono a tutta la città, come ci segnala un nostro lettore. Anche laddove le strisce pedonali sono state rifatte dopo appena pochi giorni cominciano a scomparire.] Strisce pedonali inesistenti, che non sia l'occasione per integrarle con dissuasori fisici ?  

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 1
Segnalazione
26 mag 2015

Parcheggio selvaggio in viale Mario Rapisardi

di Mobilita Catania

Una nostra lettrice ci invia questa foto scattata ieri mattina riguardante un parcheggio che merita l'Oscar per l'inciviltà! La Smart bianca in sosta al Viale Mario Rapisardi, oltre ad essere in doppia fila, in prossimità di un incrocio e di un semaforo, era posizionata anche nel verso opposto al senso di marcia. Le auto che dovevano incolonnarsi per svoltare a destra erano impossibilitate a farlo, creando pericoli e serio intralcio alla circolazione. Il Viale Mario Rapisardi continua a essere una giungla, ci auguriamo interventi da parte dell'Amministrazione e della Polizia Municipale; proprio il Comando della Polizia Municipale ha annunciato la messa in opera entro quest'anno dello Street Control, un sistema che permetterà di multare le infrazioni tramite una telecamera e un software in grado di controllare in tempo reale anche assicurazione e bollo di tutti veicoli. Il sistema è stato testato nei mesi scorsi al Viale Mario Rapisardi, durante il test il 60 % dei veicoli, se il sistema fosse stato attivo, sarebbe stato multato. In questa importante arteria d'ingresso in città si prevede la realizzazione, di una corsia autobus-BRT; purtroppo finora il progetto non è mai diventato esecutivo e il viale Mario Rapisardi rimane in balìa del traffico anarchico, dell'abusivismo di molti ambulanti posizionati sulla carreggiata stradale e senza alcuna pista ciclabile. Ricordiamo che potete fare direttamente voi le vostre segnalazioni cliccando nel menù in alto su "partecipa" e poi su "segnala un problema" o cliccando direttamente qui.  

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0