Articolo
02 set 2015

Via Umberto, deviazioni per lavori in corso sulle caditoie

di Amedeo Paladino

Gli operai addetti alla manutenzione delle strade stamattina stanno effettuando degli interventi su alcuni tombini di via Umberto. Le caditoie a causa del transito degli autobus si sono affossate, provocando degli avvallamenti pericolosi per il transito degli stessi mezzi pubblici e degli altri veicoli che percorrono la corsia preferenziale. I lavori stanno interessando il tratto di via Umberto più vicino alla Villa Bellini; stessi interventi hanno interessato nel mese di agosto via Vittorio Emanuele e via Umberto tra Piazza Vittorio Emanuele (ora Maiorana) e Piazza Iolanda. L'AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) comunica che le linee che transitano da via Umberto verranno deviate in Viale XX Settembre e Corso Italia, fino a nuova comunicazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 ago 2015

Aeroporti di Catania e Palermo tra i 12 d’interesse nazionale, via libera dal Governo

di Amedeo Paladino

Il piano aeroporti passa il vaglio di Palazzo Chigi. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al decreto che attribuisce il rango agli aeroporti italiani in base a uno schema che individua 10 bacini scelti secondo criteri trasportistici e territoriali. Il decreto, che attende ora la firma del Presidente della Repubblica, è finalizzato - si legge nella nota diffusa da Palazzo Chigi- «allo sviluppo del settore all'interno di una governance che contemperi le esigenze della domanda di traffico nazionale e internazionale con quelle di sviluppo dei territori, di potenziamento delle infrastrutture necessarie, di utilizzo proficuo delle risorse pubbliche impiegate e di efficientamento dei servizi di navigazione aerea e degli altri servizi resi in ambito aeroportuale. L'individuazione degli aeroporti di interesse nazionale, quali nodi essenziali per l'esercizio delle competenze esclusive dello Stato, si pone, inoltre, in linea con la programmazione nazionale del settore nonché con la razionalizzazione delle infrastrutture aeroportuali e dei relativi servizi »". I 10 bacini, individuati secondo lo schema del decreto, identificano 38 aeroporti tra questi 12 «sono quelli che rivestono particolare rilevanza strategica», tra questi Milano Malpensa, Torino, Venezia, Bologna, Firenze/Pisa, Roma Fiumicino, Napoli Bari, Lamezia Terme, Catania, Palermo e Cagliari. Tra questi aeroporti, tre vengono individuati come "aeroporti che rivestono il ruolo di gate intercontinentali": Roma Fiumicino, quale "primario hub internazionale"; Milano Malpensa; Venezia. Il Sindaco Bianco ha espresso il proprio apprezzamento per la decisione: «il ministro dei Trasporti e le Infrastrutture Graziano Delrio che ha dimostrato grande attenzione nei confronti di Catania e del suo sistema infrastrutturale, dalla metropolitana al porto, fino all’aeroporto.  Non si tratta di un regalo visto che lo scalo è il maggiore del Meridione e si è guadagnato il riconoscimento grazie al lavoro svolto e alle cifre di crescita registrate». Lo scalo etneo nel 2014 ha registrato il transito di 7 milioni e 300 mila passeggeri, 900 mila unità in più rispetto all'anno precedente e primo del Meridione. Nei piani della SAC, la società di gestione che ha in concessione l'aeroporto di Catania per 40 anni, c'è il recupero della vecchia aerostazione Eredia e l'allungamento della pista; inoltre la tratta Palestro- Fontanarossa della metropolitana entro il 2022 dovrebbe essere in servizio; tra 3 anni anche la rete ferroviaria dovrebbe collegarsi allo scalo etneo; inoltre stanno per essere completati invece i lavori per la costruzione del parcheggio multipiano P4.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
24 ago 2015

Autostrada Catania-Siracusa al buio, Anas annuncia l’inizio dei lavori

di Amedeo Paladino

A quattro mesi dall'arrivo del finanziamento di 1,1 milione di euro e a tre dalla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria, dopo un ritardo di quasi due mesi dall'inizio previsto dei lavori l'ANAS ha annunciato i primi interventi per il ripristino di tutti gli impianti tecnologici relativi all’impianto di illuminazione della galleria e alla rete di fibra ottica, colonnine SOS e rilevazione incendi. L'inizio dei lavori è previsto per la fine di questa settimana, ma dipenderà anche dalle verifiche all'affidamento dei lavori imposte dal protocollo di legalità. L'annuncio è arrivato attraverso un comunicato dell'ANAS, facendo seguito alla denuncia sul ritardo dei lavori dell'associazione Codici Sicilia. Gli interventi dureranno almeno un anno e prevedono l'installazione di sofisticati sistemi per scongiurare ulteriori furti di rame.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ago 2015

Metropolitana, stazione Nesima: da domani lavori in carreggiata nord circonvallazione

di Amedeo Paladino

Da domani, giovedi 20 agosto, i lavori della metropolitana interesseranno la carreggiata nord di Viale Bolano: coloro che provengono da Ognina direzione Misterbianco dovranno percorrere la carreggiata sud, che dal 3 agosto fino ad oggi è rimasta chiusa a causa degli stessi lavori. Rimarrà inalterata la vigente deviazione del transito proveniente da Misterbianco e diretto verso Ognina: il percorso alternativo per i veicoli in direzione est, ad esclusione dei tir, interessa le vie Antonio Mirone, Paolo Orsi e Francesco Durante; i mezzi pesanti verranno deviati sulle vie Antonio Pacinotti, San Pio X e Francesco Miceli. Il piano viario precedente prevedeva che tutti i veicoli, mezzi pesanti compresi, si immettessero sulle vie Mirone, Orsi e Durante, ma dopo le dure proteste dei residenti e dei commercianti le deviazioni sono state modificate in favore del piano vigente. Gli interventi finora eseguiti hanno riguardato lo spostamento di cavi Enel di media tensione per il completamento della stazione metropolitana nord di Nesima e si stima termineranno a dicembre. Nel mese di giugno avevamo documentato lo stato dei lavori della stazione Nesima, nodo nevralgico per il collegamento con il centro, che secondo il cronoprogramma dei lavori sarà in esercizio a giugno 2016, e con Monte Po, il cui cantiere è stato inaugurato il mese scorso.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ago 2015

Autostrada Catania-Siracusa, 3 mesi dopo l’appalto dei lavori ancora al buio

di Roberto Lentini

Tardano  a partire i lavori per ripristinare l’illuminazione nelle gallerie dell’autostrada Catania-Siracusa.  A denunciarlo è il deputato regionale Vincenzo Vinciullo. «L'Anas - sostiene Vinciullo - non mantiene le promesse fatte. Attraverso i comunicati stampa e attraverso le risposte ufficiali fatte pervenire all’ARS, aveva assicurato e garantito di avere già aggiudicato i lavori per la realizzazione dell’impianto elettrico all’interno delle gallerie maggiori di 500 metri sulla Siracusa-Catania e che entro luglio sarebbero iniziati i lavori.  Spiace ricordare che luglio 2015 è già venuto meno e che nemmeno il mese di agosto ha visto gli operai della ditta che si è aggiudicata i lavori iniziare gli stessi.» I lavori già appaltati, la cui consegna alla ditta aggiudicatrice è avvenuta lo scorso maggio, riguardano il ripristino di tutti gli impianti tecnologici relativi all’impianto di illuminazione delle gallerie, alla rete di fibra ottica, colonnine SOS, rilevazione incendi e di telecamere di vigilanza per evitare il ripetersi dei furti di rame. Oltre alla ormai nota galleria Filippella rimane al buio anche la galleria San Demetrio, 3 chilometri di lunghezza tra i territori di Catania e Siracusa. I lavori avranno bisogno di circa un anno di tempo per essere svolti e si dovrebbero concludere entro il mese di luglio 2016. Per ritornare a vedere le gallerie illuminate come in foto bisognerà ancora attendere.

Leggi tutto    Commenti 1