Articolo
19 apr 2018

Dal Brasile al Giappone, passando per Catania: la tappa siciliana dell’aereo esclusivo

di Mobilita Catania

In questi giorni l'aeroporto di Catania ha ospitato un charter-vip impegnato in un giro del mondo riservato a soli 50 passeggeri. L'aereo privato, un Boeing 757-200, appositamente riconfigurato per il viaggio con posti tutti di classe business. Il viaggio è incentrato sul confort degli ospiti: servizio di bordo personalizzato, personale medico e chef. In aeroporto nessuna coda ai check-in e i viaggiatori troveranno i propri bagagli direttamente nella propria stanza di hotel rigorosamente di lusso. L'itinerario attorno al mondo cominciato lo scorso 29 marzo da San Paolo toccherà 4 continenti; la tappa siciliana con scalo presso l'aeroporto di Fontanarossa è incentrata sulla storia della civiltà greca. I viaggiatori hanno visitato Taormina, l'Etna e la città di Siracusa per approfondisce la filosofia delle arti, della matematica e della politica, lasciti dell'antica Grecia. Il ritorno dell'aereo in Brasile sarà il 22 aprile dopo un viaggio di quasi un mese con tappe a Mérida (Messico), alle isole Hawaii, Kyoto (Giappone), Lijiang (Cina), Jodpur (India), Shiraz (Iran), Marrakech (Marocco). Ecco alcune foto dell'aereo esclusivo:  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2018

“Sicily Fashion Night Out” a Catania: musei e siti culturali aperti. Il programma dettagliato delle iniziative

di Mobilita Catania

In programma per martedì 10 aprile Sicily Fashion Night Out: una notte di apertura di musei e siti culturali a partire dalle ore 19 , in concomitanza di un evento dedicato alla promozione della Moda made in sud da parte dell'ICE, nell'ambito del Piano Export Sud II a sostegno delle Regioni del Mezzogiorno. Eventi, musei civici e siti monumentali aperti dalle ore 19,00 fino alle 24,00. Di seguito il programma dettagliato: A libera fruizione: -Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121) -Chiesa di S. Camillo dei Mercedari via Crociferi. -Chiesa-oratorio S. Filippo Neri(via Teatro Greco 32) -Chiesa San Nicolò l’Arena -Chiesa S. Sebastiano -Galleria Arte Moderna Ex Convento di Santa Chiara ,via Castello Ursino 26 -Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” -Palazzo de Gaetani -Museo della Rappresentazione Villa Zingali Tetto Via Etnea 742 -Museo di Zoologia di Via Androne 81 -Collezione di Scienze della Terra Corso Italia 57 -Piazza Università – Piazza Duomo -Autobooks A pagamento -Palazzo della Cultura -Castello Ursino -Museo Belliniano ed Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 -Chiesa San Nicolò l’Arena -Terme Achilliane -Chiesa e Cripta di S. Gaetano alla Grotta -Monastero dei Benedettini -Museo di Archeologia dell'Università di Catania (Palazzo Ingrassia - Via Biblioteca, 36) -Orto Botanico (Via Etnea, 397) -Teatro Antico -Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, (fera o luni). -Cripta di S. Euplio -Teatro Massimo Vincenzo Bellini -Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille Palazzo della Cultura, Via Vittorio Emanuele, 121, dalle 19,00 alle 24,00 Visitabili le mostre: -Toulouse Lautrec. La Ville Lumière 150 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene ingresso prezzo ridotto €10,00*(ultimo biglietto ore 23,00) visite guidate a pagamento su prenotazioni al numero 3442249701 a cura dell'Associazione Guide Catania ad ingresso libero: -Al Caffè Letterario ore 18,30, inaugurazione mostra : Un'astrazione figurativa/una figurazione astratta dello scultore Pierluigi Portale a cura di Ornella Fazzina Visitabile inoltre: - “l'Icona votiva di Sant'Agata” realizzata da Salvo Ligama all'interno degli antichi resti di casa Platamone -scultura "Neth" realizzata, nell'ambito dell’International Connessus Program “Jihart - Arte e Pace”, dagli artisti Giuse Rogolino e Giusy D’Arrigo -scultura Legami di Jano Sicura -scultura Il senso della Responsabilità di Orazio Coco -momentaneamente visitabile la candelora di Monsignor Ventimiglia installazioni fisse presso la Torre Saracena: -Opera pittorica “Regolo” realizzata da Rosario Genovese -Opera pittorica “ LAS CUCHARILLAS PARA EL CAFFE’ FLORIAN” realizzata da Sergio Pausig -Opera pittorica “Agata è per sempre” realizzata da Daniela Costa -Candelora dedicata ai Devoti in onore di S. Agata realizzata dagli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Catania, curata da Angelo Cigolindo Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia Dalle 19.00 alle 24.00 ( ultimo biglietto ore 23.00); prezzo ridotto € 7,00* Visitabili le mostre - I TESORI NASCOSTI.Da Giotto a De Chirico, con l'ultima opera esposta di Antonello Da Messina - I Tesori del Castello Ursino - “Voci di Pietra”selezione di 35 epigrafi della collezione epigrafica del Museo Civico Castello Ursino -”Vesti e Capricci del Tempo” Mostra “ Tesori Nascosti “ visite guidate 3,50 da aggiungere al prezzo del biglietto ( 7 euro - prezzo notte dei Musei) . Su prenotazione al numero 3668708671 o via email guidect.eventi@gmail.com a cura dell'Associazione Guide Catania. -Museo Belliniano Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle 19,00 alle ore 24,00 ultimo ingresso ore 23.30 Biglietto d'ingresso € 1,00. Visite guidate 1€. Sarà interessante conoscere la vita del compositore ,nostro concittadino Vincenzo Bellini in mezzo a spartiti , cimeli e piccoli capolavori realizzati dalle dame per il cigno catanese . Non e’ necessaria la prenotazione, a cura dell'Associazione Guide Catania. Alle ore 21.00 Ensemble Accentus "Vibrazioni ed evocazioni naturalistiche...in corde e versi in contrappunto". Musiche del Settecento e Ottocento europeo, poesie di Rita Marta Massaro. -Museo Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle 19,00 alle ore 24,00 ultimo ingresso ore 23.30 Biglietto d'ingresso € 1,00. Visitabile la mostra bipersonale delle artiste siciliane Nelly D'Urso e Antonella Serratore. Organizzata dall’Accademia Federiciana nell'ambito del VII Festival siciliano della Cultura curata da Fortunato Orazio Signorello. Chiesa Monumentale di San Nicolò l’Arena, Piazza Dante Apertura dalle ore 19,00 Ingresso alla Chiesa e visite guidate gratuite , accesso al camminamento 1 € . Non è obbligatoria la prenotazione a cura dell'Associazione Guide Catania. Galleria Arte Moderna Ex Convento di Santa Chiara, via Castello Ursino 26 Visitabile la mostra Totò Genio ingresso libero Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" dalle ore 9,00 alle 13,00 "Un sguardo nell'animo attraverso il costume". Rarità bibliografiche delle Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" mostra e visite guidate della Biblioteca ad ingresso libero Terme Achilliane Piazza Duomo dalle ore 19.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30)Ingresso a tariffa ridotta € 1.00 Sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano o davanti l’ingresso delle Terme. Il pubblico sosterà nell’area esterna della Cattedrale, lungo la balaustra, e l’accesso al sagrato sarà fruito solamente dal gruppo che visiterà il sito In collaborazione con la l’Arcidiocesi e la Chiesa Cattedrale di Catania. Chiesa e Cripta di S. Gaetano alla Grotta piazza Carlo Alberto dalle ore 19.00 alle ore 23.30 (ultimo ingresso ore 23.00)biglietto d'ingresso € 1.00 In collaborazione con l’Arcidiocesi di Catania Teatro Antico dalle ore 19.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30) con biglietto ridotto (3 euro). a cura dell'Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Piazza Carlo Alberto (fera o luni). dalle ore 19:00alle ore 24:00 circa (in base al flusso dei visitatori, la chiesa rimane aperta oltre l'orario stabilito) Chi lo desidera potrà fare la visita guidata della chiesa con il contributo di 1,00 euro a persona. Quanti non vorranno usufruire della visita guidata, o non vorranno accedere in sacrestia, potranno liberamente visitare,lasciando se si vuole un offerta per la chiesa. Per informazioni si può contattare il seguente numero telefonico: 3494321349. Sono previste visite su prenotazioni. Chiesa di S. Camillo dei Mercedari via Crociferi dalle ore 19:00 alle ore 24:00 Sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. Chiesa-oratorio S. Filippo Neri (via Teatro Greco 32) dalle ore 19:00alle ore 24:00. Sarà possibile visitare la chiesa settecentesca, il chiostro (cortile) e il teatro, in oltre sarà possibile accedere alla torre panoramica, dove è possibile ammirare la città di Catania dall'alto; la visita sarà guidata dagli animatori dell'oratorio. Si invitano i visitatori a lasciare un offerta per la chiesa se lo si vuole. Chiesa di S.Sebastiano Piazza Federico II di Svevia Dalle ore 19:00 alle ore 24:00 sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. In questa occasione sarà possibile visitare la sacrestia e la casa del Fercolo, dove è custodito il prezioso fercolo di S. Sebastiano e una delle dodici candelore di S. Agata, della categoria dei Macellai, con un contributo libero. Teatro Massimo Vincenzo Bellini dalle 21.00 alle 23 Costo 5 euro a persona . Il prezzo include il biglietto d’ ingresso e la visita guidata . Prenotazioni al numero 3442249701 o via email guidect.eventi@gmail.com a cura dell'Associazione Guide Catania. Cripta di S. Euplio Un sito avvolto nel mistero. Il compatrono dimenticato. Martiri di ieri e di oggi. Etna ngeniousa, in collaborazione con il Comune di Catania, Assessorato alla Cultura, e con la partecipazione straordinaria dell'attrice Barbara Gallo propone una visita drammatizzata che fra storia e poesia farà rivivere questo luogo carico di fascino. L'evento si svolgerà esclusivamente su prenotazione. Start ore 19.00 Gruppi max 30 persone Durata del percorso 45 minuti Partenze ore 19.00 / 20.00 / 21.00 Info e prenotazioni -3381441760 / 333.1999648 asso.etnangeniousa@gmail.com Contributo di partecipazione €4.00 -Monastero dei Benedettini – Museo della Fabbrica Piazza Dante 32 dalle 19.30 alle 22.30, con partenza ogni ora, 19.30, 20.30, 21.30 e 22.30 ,visite guidate all'interno dell'edificio monastico, il costo ridotto per notte dei musei a € 5,00 /2€ studenti | Integrato Museo+ Monastero 6 euro | Integrato Museo+ Monastero 3 euro per Studenti | integrato Monastero + Orto 9,00 € max 25 visitatori La prenotazione ai numeri 095 7102767 - 334 9242464 è obbligatoria. A cura di Officine Culturali. Museo di Archeologia dell'Università di Catania (Palazzo Ingrassia - Via Biblioteca, 36) dalle 19.30 alle 22.30, con partenza ogni ora, visite guidate all'interno delle sale che custodiscono la Collezione Libertini, il costo ridotto corrisponde a € 2.00 | 1 € studenti |Integrato Museo+ Monastero 6 euro | Integrato Museo+ Monastero 3 euro per Studenti | Museo + Orto 6.00 € max 15 visitatori La prenotazione ai numeri 095 7102767 - 334 9242464 è obbligatoria. A cura di Officine Culturali. Orto Botanico (Via Etnea, 397) dalle 19.30 alle 22.30, con partenza ogni ora, 19.30, 20.30, 21.30 e 22.30, visite guidate all'interno del giardino scientifico dell'Università degli Studi di Catania, in cui, oltre alle collezioni di piante succulente, di palme e di piante spontanee siciliane, sarà visitabile anche la mostra temporanea sugli agrumi di Sicilia il costo | biglietto ridotto per notte dei musei a € 5,00 /2€ studenti | integrato Monastero + Orto 9,00 € Museo + Orto 6.00 € max 25 visitatori La prenotazione ai numeri 095 7102767 - 334 9242464 è obbligatoria. A cura di Officine Culturali. -Museo della Rappresentazione Villa Zingali Tetto Via Etnea 742. dalle 19.30 alle 22.30 Il museo raccoglie, tra gli altri, i progetti di archivio dell'architetto catanese Francesco Fichera e incisioni di Giovan Battista Piranesi. Ingresso libero a cura dell'Università di Catania visite guidate con prenotazione obbligatoria mediante piattaforma eventbrite : https://www.eventbrite.it/e/biglietti-notte-dei-musei-una-n… Museo di Zoologia di Via Androne 81 dalle 19.30 alle 22.30 raccoglie diversi esemplari faunistici descritti e catalogati, per specie e provenienza. Ingresso libero a cura dell'Università di Catania -Collezione di Scienze della Terra. Corso Italia 57 dalle 19.30 alle 22.30 in cui sono visitabili le Collezioni di Mineralogia, Petrografia e Vulcanologia, la Collezione di Paleontologia e la Collezione degli Strumenti di misura mineropetrografici, geofisici e geochimici a cura dell'Università di Catania Polo Tattile Multimediale: per parlare anche di Moda dalle 19,00 alle 24,00 In occasione della Notte dei Musei, il Consiglio d’amministrazione della Stamperia regionale Braille di Catania ha deliberato di rendere gratuite tutte le visite nel Polo Tattile Multimediale, la propria struttura divulgativa per la concomitanza con l’evento dedicato alla Moda dall’Ice‐Agenzia. Palazzo de Gaetani, nel cuore di San Berillo, in via Pistone 59 Catania. Dalle 19,00 alle 24,00 visitabile la mostra " Narrazioni - riflessi di San Berillo / Trame, memorie e storia di un quartiere che non si lascia cancellare" organizzata e allestita da Trame di Quartiere, progetto di rigenerazione urbana sul quartiere di San Berillo, l'ingresso é con donazione volontaria. Piazza Università Piazza Duomo Palazzo di Città dalle ore 22,00 L' Accademia di Belle Arti di Catani, Cattedra di Storia del Costume per lo Spettacolo effettuerà una performance di moda e costume dal titolo NESSUN DORMA, proponendo 117 abiti – costumi, interamente realizzati a mano dai migliori studenti dell' ateneo catanese, creazioni foggiate tra arte tradizione ed innovazione,dove le trame gli ordite ed i merletti narrano le feste della santa Vergine e martire Agata patrona di Catania, linguaggio persuasivo forte e trasversale che imprime nello spettatore rimembranze di storia ed al contempo di temi attuali,racchiusi in esempi di alta sartoria. Al Palazzo di Città altri venti abiti su manichino verrano posti in mostra come fossero testimoni di cultura e imprenditoria,attuata da giovani e da artisti pregni di speranze e coraggioso nel " FARE" Certi di essere parte integrante di tutta la manifestazione,per vincere e superare un momento intriso di crisi,portatori di bellezza ,fautori di sogni e artefici del proprio destino, Autobooks Dalle 19,00 alle 24,00 L'Autobooks con il suo carico di libri sosterà in piazza Università con l'iniziativa “Fumetti a bordo” organizzata dalla Grafimated Cartoon/Scuola del Fumetto Palermo-Catania che parteciperà a questa iniziativa con alcuni dei propri iscritti, che realizzeranno sketch su richiesta. In collaborazione con l'Etna Comics. Saranno presenti gli studenti dell'istituto “G. B. Vaccarini”, impegnati con il Comune di Catania in un progetto di alternanza scuola lavoro i quali, con servizi video e fotografici racconteranno lo svolgimento delle giornate, In collaborazione con: Arcidiocesi di Catania Museo Diocesano Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Officine Culturali Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” Associazione Guide Turistiche di Catania Associazione Etna 'ngeniousa Teatro Massimo Vincenzo Bellini Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille Palazzo de Gaetani Accademia Belle Arti Catania Università di Catania Grafimated Cartoon Etna Comics

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 apr 2018

Un taxi sociale per disabili, anziani e minori: consegnato alla comunità di Mascalucia

di Mobilita Catania

Una grande festa di piazza, sotto un bel sole e tra i palloncini colorati, quella che ha salutato l'arrivo a Mascalucia della mobilità garantita, esempio concreto di sinergia tra pubblico e privato con una nobile finalità sociale: offrire un servizio necessario ai soggetti più deboli, per favorirne l'inclusione e migliorarne la qualità della vita. La consegna del mezzo, un Fiat Doblò dotato di carrello per l'ingresso delle sedie a rotelle, è il risultato del progetto "Mobilità garantita a Mascalucia", partito nei mesi scorsi grazie alla sinergia tra amministrazione mascaluciese, che ha concesso il patrocinio gratuito, Opera diocesana assistenza di Catania e Pmg Italia Spa, azienda leader nel settore della mobilità "solidale". Obiettivo: assicurare il trasporto gratuito ai disabili, anziani e minori in condizioni di disagio della comunità. Un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato, reso possibile grazie al sostegno che oltre 20 imprenditori e commercianti mascaluciesi hanno deciso di dare concretamente a questa nobile iniziativa. Per festeggiare l'ingresso del veicolo, il Comune si è raccolto davanti la chiesa Madre di Mascalucia. Un bel momento di festa, impreziosito dalla presenza di Denise Fresta, vicecampionessa nazionale di nuoto paralimpico, che ha tagliato il nastro, e di Salvatore Mirabella, presidente dell'associazione "Come Ginestre". Il mezzo, benedetto dal parroco della chiesa Madre di Mascalucia, don Paolo Riccioli, è adesso nelle mani della Fondazione ODA. «Finalmente prende il via – ha dichiarato il sindaco Leonardi - un importante progetto per la mobilità dei soggetti svantaggiati, per i disabili, per gli anziani e i malati oncologici, per tutti coloro che hanno bisogno di essere accompagnati per usufruire di prestazioni che sono necessarie di volta in volta». «Ringraziamo – ha detto Giuseppe Lazzara di Pmg Italia – tutti gli imprenditori che, seppur in un momento di crisi economica, hanno scelto di sostenere questo progetto dando prova di grande solidarietà. Grazie ai nostri sostenitori, Pmg è riuscita in questi anni ad attivare progetti simili in 700 comuni e servire oltre due milioni di famiglie». Gli ha fatto eco Santo Nicosia, responsabile delle Relazioni con gli enti per la Fondazione ODA, che ha portato i saluti del Commissario straordinario, Adolfo Landi: «Gli imprenditori mascaluciesi hanno dato un segnale molto positivo, sposando senza indugio questa iniziativa. Da oggi siamo ancora più vicini al Comune di Mascalucia, territorio nel quale siamo già presenti con la comunità alloggio per minori "Sole e Gioia". La nostra missione è essere al servizio del territorio».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2018

Aci Castello, ritorna la ZTL e la sosta a pagamento

di Mobilita Catania

Da oggi su tutto il territorio comunale di Acicastello è stato riattivato il servizio di sosta a pagamento con strisce blu con l'attivazione contemporanea dei nuovi sistemi per l'emissione dei tagliandi.  Il personale sarà presente per coadiuvare l'utenza al fine di consentire una corretta fruizione dello stesso servizio. Ecco un breve riepilogo degli orari e delle tariffe del servizio parcheggio di sosta a pagamento nel territorio comunale: Periodo invernale (1 Ottobre - 30 Aprile) tutti i giorni escluso i festivi, 8.30 - 13.00, 15.30 - 20.00. Nelle aree del Porto nuovo, dello Scalo di alaggio e di Piazza Marina, festivi inclusi.  Costo del biglietto € 0.40 frazionato, € 0.75 1 ora, € 2.40 mezza giornata (8.30 - 13.00 o 15.30 - 20.00), € 3.80 intera giornata (8.30 - 20.00). Attivo il quarto d'ora di cortesia. Periodo estivo (1 Maggio - 30 Settembre) tutti i giorni compreso i festivi (ad esclusione del centro abitato di Aci Castello, di Cannizzaro, di Ficarazzi e di via Provinciale ad Aci Trezza), 8.30 - 13.00, 15.30 - 20.00, 20.00 - 02.00.  Costo del biglietto € 0.40 frazionato, € 0.75 1 ora, € 2.40 mezza giornata (8.30 - 13.00 o 15.30 - 20.00 o 20.00 - 02.00), € 3.80 intera giornata (8.30 - 20.00). Attivo il quarto d'ora di cortesia. Parcheggio Battisti (Aci Castello), aperto dall'1 Maggio al 30 Settembre dal Lunedì al Giovedì (20.00 - 24.00), Venerdì e Sabato (20.00 - 02.00), Domenica (08.30 - 02.00). Abbonamenti previsti al costo di € 14.00, l'abbonamento sarà relativo alla frazione di appartenenza e verrà rilasciato al proprietario del veicolo o utente affittuario di un immobile regolarmente registrato. Parcometri, sono dotati di sistema di pagamento a norma di legge. Sistemi di pagamento online, previsti dal contratto d'appalto, presto saranno attivati dalla ditta affidataria. Si informa altresì che Domenica 1 e Lunedì 2 Aprile 2018 dalle ore 10.30 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 20.00 ad Aci Trezza sarà attiva la Zona a Traffico Limitato. Sarà dunque attivato il consueto piano di viabilità, in via Provinciale (da via Spagnola fino a piazza delle Scuole), con accesso vietato su via Provinciale (dall'incrocio con via Livorno direzione Catania, bivio nord Casa cantoniera, dall'incrocio con via Spagnola e dall'incrocio con via Leopolda), su via Spagnola (dall'incrocio con via Dusmet) e su via Fontana Vecchia (dall'incrocio con via Lungomare Ciclopi). Al fine di evitare code e disagi sulla ex S. S. 114 si invitano coloro che devono transitare da Catania verso Acireale o viceversa a scegliere una viabilità alternativa a monte della zona costiera.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

Metropolitana di Catania, da “Stesicoro” all’aeroporto: dove sorgeranno le stazioni

di Mobilita Catania

Il 20 dicembre 2016 è stata consegnata alla ditta aggiudicatrice CMC di Ravenna la vasta area di cantiere di via Palermo necessaria per la costruzione della tratta Stesicoro-Palestro della metropolitana di Catania. È stato realizzato il pozzo di lancio da dove verrà fatta entrare la TBM, la grande talpa che costruirà il tunnel. Nel mese di aprile 2018 tutte le componenti della talpa saranno in cantiere dopo il trasferimento dal pozzo di estrazione della tratta Nesima-Monte Po, quindi si procederà al riassemblaggio che richiederà alcuni mesi. Nello specifico, l’appalto prevede: la realizzazione di una galleria di linea della lunghezza di 2.177,52 m; la realizzazione delle gallerie delle stazioni San Domenico, Vittorio Emanuele e Palestro; la realizzazione di sette aperture equilibratrici. Allo stato attuale, il finanziamento copre solo le opere civili e non il completamento delle stazioni, delle rifiniture, degli impianti e dell’armamento, per il quale sono in corso le procedure per l'accesso al finanziamento di circa 400 milioni e per il successivo bando di gara per i lavori che porteranno la metro fino all'Aeroporto di Fontanarossa. Ecco, in dettaglio, dove sorgeranno le stazioni della tratta Stesicoro-Aeroporto, secondo il progetto definitivo (suscettibile di varazioni nel finale progetto esecutivo): Stazione San Domenico La stazione “San Domenico” si troverà a meno di cinque minuti di strada a piedi dalla piazza Santa Maria di Gesù e servirà il vecchio Ospedale Garibaldi, la facoltà di Biologia dell’Università di Catania, gli Istituti scolastici Vaccarini e Archimede, gli Uffici del Genio Civile e la Villa Bellini (ingresso sud-ovest). Comoda anche per raggiungere il complesso dei Benedettini. Disporrà di accessi in via Ughetti, via Santa Maddalena, via Lago di Nicito e via Orto di San Clemente, angolo via Plebiscito. Stazione Vittorio Emanuele La stazione “Vittorio Emanuele” prende il nome dal nosocomio di fronte al quale sarà costruita. Si troverà a circa quattro minuti di strada a piedi da piazza Dante e servirà la facoltà di Lettere e il dipartimento di Medicina dell’Università di Catania, il Liceo Classico Nicola Spedalieri, l’ospedale Santo Bambino e, ovviamente, l’ospedale Vittorio Emanuele. Avrà un ingresso all'interno del presidio ospedaliero, due in via Plebiscito e un quarto all'interno del parcheggio pubblico R1 dell'Amt. Stazione Palestro Anche la stazione “Palestro” servirà una parte della città densamente abitata e avrà un ingresso nella parte nord-ovest della piazza Palestro, uno in via Vittorio Emanuele II, uno in piazza Risorgimento e uno in via Aurora. Stazione di San Leone La stazione San Leone servirà la parte sud della città e avrà un ingresso sulla via Palermo, nei pressi dell'attuale cantiere. Gli altri due ingressi si troveranno rispettivamente in via Giuseppe Missori e in via Fossa della Creta. Stazione Verrazzano La stazione Verrazzano servirà il villaggio Sant'Agata e avrà un ingresso in viale Nitta, uno su via Arte e Mestieri, nelle immediate vicinanze di piazza Aristotele, e un altro ingresso ancora su viale Nitta ma sul lato ovest. Stazione di Librino La stazione di Librino servirà parte dell'omonimo quartiere e avrà due ingressi su viale Nitta, di cui uno limitrofo all'asse attrezzato. Sulla parte ovest del mezzanino ci sarà una predisposizione per il collegamento con il futuro centro direzionale di Librino, dove dovrebbe essere collocata gran parte degli uffici del Comune di Catania, con quasi tremila addetti e altrettanti fruitori, nonché, secondo alcune ipotesi, con il futuro stadio di calcio che prevede una capienza di circa 35.000 spettatori. Un altro ingresso è previsto nella nuova piazza che verrà realizzata nei pressi dell'area attualmente occupata da un parcheggio. La nuova piazza avrà una pavimentazione in pietra lavica, ci saranno delle sedute dello stesso materiale e aiuole con vegetazione mediterranea, rifinite all'esterno con calcestruzzo colorato.     Stazione di Santa Maria Goretti La stazione di Santa Maria Goretti sarà in connessione con il passante ferroviario di Catania, tramite la stazione Fontanarossa di RFI, e con il parcheggio scambiatore omonimo. Sono inoltre previsti tre ingressi direttamente all'interno del parcheggio. Stazione Aeroporto La stazione Aeroporto sarà il futuro capolinea della metropolitana e permetterà il collegamento diretto l'aeroporto con il centro cittadino, la rete ferroviaria statale e con i paesi della fascia etnea pedemontana occidentale. L'accesso alla stazione avverrà attraverso tre ingressi situati nell'area aeroportuale. Il primo ingresso è previsto nel punto di raccordo tra il terminal A e il terminal B. Il secondo ingresso è previsto nei pressi del parcheggio P6 mentre il terzo ingresso è previsto all'interno del parcheggio P4. Alla fine di questi lavori, prevista nel 2024, la metropolitana si estenderà in ambito urbano lungo circa 19,6 km con 23 stazioni: Misterbianco centro Misterbianco zona industriale Monte Po Fontana Nesima San Nullo Cibali Milo  Borgo Giuffrida Italia Galatea Porto Giovanni XXIII  Stesicoro San Domenico Vittorio Emanuele (Ospedale) Palestro San Leone Verrazzano Librino Santa Maria Goretti Aeroporto La linea elettrificata e a doppio binario raggiungerà, successivamente, Paternò e proseguirà poi, a binario unico, sino ad Adrano. Questo, in particolare, il percorso della tratta Misterbianco-Paternò: Misterbianco centro Gullotta Belpasso (Piano Tavola) Valcorrente Giaconia Paternò Ardizzone Ti potrebbe interessare: Metropolitana di Catania | Storia e sviluppi futuri 

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
23 mar 2018

Aeroporto di Catania, esordisce il nuovo sistema gestione parcheggi: come funziona

di Amedeo Paladino

Da venerdì 23 marzo SAC, gestore dell’Aeroporto di Catania, introduce progressivamente il nuovo Sistema Gestione Parcheggi (SGP) che, grazie a software di ultima generazione, videocamera e telecontrollo, renderà più semplice l’accesso e il pagamento della sosta nei parcheggi della SAC. Restano invariate le tariffe dei parcheggi a Sosta Breve P1 e P2 che includono i primi 15’gratuiti. Come funziona il nuovo SGP? Il nuovo SGP è un sistema che prevede specifiche colonnine di accesso/uscita nelle aree di sosta della SAC (P1, P2 e P4) e, soprattutto, nuove casse per il pagamento: si tratta di strumenti ad alta tecnologia, telecontrollati e dotati di videocamera per l’assistenza diretta in caso di anomalie o guasti. Le colonnine in ingresso sono due, la seconda sostituisce in tempo reale la prima in caso di guasto. Scompaiono i gettoni gialli. Al loro posto le colonnine emettono un ticket di carta con codice a barre. Si tratta di scontrini “intelligenti” da introdurre successivamente – come sempre prima di recuperare l’auto - nelle casse collocate all’uscita e all’interno del Terminal A per la lettura del codice a barre, il calcolo della sosta e il successivo pagamento da parte degli utenti in contanti (banconote/monete) e, fra una settimana – non appena il sistema andrà a regime – anche con moneta digitale: ossia con carta di credito, bancomat e, in futuro, anche con tessere per gli abbonati. I parcheggi sono dotati di un sistema di riconoscimento targhe delle auto che transitano nei varchi d’entrata e d’uscita dell’area di sosta; a breve saranno installati tabelloni elettronico indicante il numero posti liberi. Saranno inoltre installati totem riepilogativi di tutti i parcheggi con numero di posti disponibili per ognuno di essi, che verranno collocati nelle strade di accesso all’aeroporto. Gli utenti dei parcheggi SAC troveranno le casse per il pagamento della sosta all’esterno del Terminal A, area Arrivi (piano terra). Scompaiono quindi le casse “di prossimità”, a fianco dei parcheggi P1 e P2. Altra novità è la possibilità che hanno le nuove colonnine di consentire il pagamento anche in fase di uscita dal parcheggio (ma esclusivamente con moneta digitale, ossia con bancomat e/o carta di credito o con la tessera abbonati). Quando e come entra in funzione il nuovo SGP? Sono 3 le fasi programmate da SAC per scandire questa progressiva modifica nella fruizione dei parcheggi e accompagnare gli utenti alla sua conoscenza, benché sistemi analoghi siano già in uso in altri centri servizi polifunzionali come gli ospedali e i parcheggi multipiano (es. Taormina). Il nuovo GSP, che nel giro di una settimana sarà operativo nei parcheggi esistenti, sarà adottato a seguire anche nelle altre aree di sosta che SAC metterà in funzione nei prossimi mesi: il parcheggio P3 (120 stalli, di fronte il futuro Terminal B, ex Morandi), P5 (50 stalli, adiacente al Terminal C) e il P6 (l’ex area del campo sportivo che potrà contare circa 500 stalli). La prima fase d'implementazione del nuovo sistema esordisce oggi, venerdì 23 marzo: a “testare” il nuovo SAP sarà il parcheggio P1 appena riaperto a conclusione dei lavori realizzati da squadre di tecnici specializzati che hanno sostituito gli apparati vecchi con i nuovi (colonnine e sbarre in entrata e in uscita) e predisposto i sottoservizi propedeutici, a fine aprile, alla successiva installazione del Telepass. Nessuna modifica alle tariffe: nel P1 i primi 15 minuti sono gratuiti e la prima ora costa 2 euro. Insieme al P2, il P1 è il parcheggio ideale per chi viene in aeroporto per accompagnare o accogliere parenti, amici e colleghi di lavoro in partenza o in arrivo e vuole trattenersi un po’ di tempo in più per i saluti. Gli stalli del P1 sono 98, 2 gratis per i disabili (PRM). Il secondo step avverrà giovedì 29 marzo presso il parcheggio P2 (Sosta Breve, primi 15’ gratis, 20 mt dal Terminal A, 220 stalli, 4 gratuiti per i disabili): l’area di sosta più vicina al Terminal A, dal quale dista appena 20 metri. Il P2 ha gli stessi vantaggi del P1, ma conviene in particolar modo a chi parte e rientrerà a Catania entro 24 ore. Quindi chi viaggia per lavoro, svago, visite mediche e fa rientro in giornata, avrà a disposizione un parcheggio “dentro l’aeroporto” che, per un giorno intero (ovvero se non si superano le 24 ore), costerà solo 9 euro: una tariffa fra le più economiche, a parità di condizioni, fra quelle applicate dalle società di gestione aeroportuale negli scali italiani. La prima ora costa 2 euro come il P1 e i primi 15 minuti sono gratuiti, quindi anche gli accompagnatori potranno usufruirne. Gli stalli sono 220, 4 gratis per i disabili. Venerdì 30 marzo il nuovo sistema esordisce presso il parcheggio P4 (Sosta Lunga, a 200 metri dal terminal, attualmente circa 680 stalli). Il nuovo sistema P4, nella fase di rodaggio, sarà ibrido, ossia presenterà entrambe le forme di pagamento: quella con i gettoni gialli (per gli utenti che rientrano da trasferte e hanno regolarmente prelevato il gettone) e quella nuova con il ticket con barcode. Il P4, a differenza di P1 e P2, avrà al suo interno anche una cassa per il pagamento della sosta. Il P4 è il parcheggio dedicato alla sosta lunga, o comunque superiore alle 48 ore. Gli stalli sono attualmente circa 680, 16 gratis per i disabili Entro la fine di  aprile sarà completata l'installazionedel sistema TELEPASS presso i parcheggi P1, P2 e P4 che renderà ancora più fluidi i transiti in ingresso e uscita. Si tratta di un servizio molto in uso nella Sicilia Orientale, dove da circa vent’anni è presente nei caselli dell’autostrada Catania-Messina e in parte della Messina-Palermo, e da tempo veniva richiesto dagli utenti proprio per la comodità di gestione: l’apparecchio Telepass già montato sulle auto dei clienti, sarà infatti in grado di “dialogare” con il lettore che sarà installato nei nostri parcheggi. Sarà il software fornito da Telepass, e predisposto secondo il tariffario dei parcheggi SAC, a calcolare il costo di ogni sosta in aeroporto e ad addebitare l’esatto importo al cliente. Sempre entro la fine di aprile saranno installati il nuovo SGP e il TELEPASS nei parcheggi P3 e P5 che saranno aperti al pubblico entro la fine dell’anno. Entro la fine del 2018 saranno aperti al pubblico i parcheggi P3 e P5 (attualmente occupati dai rent-car), l'apertura del parcheggio P6 è da definire; anche questi parcheggi saranno dotati del nuovo SGP e del servizio TELEPASS.   Ti potrebbero interessare: Aeroporto di catania | Scheda dell’opera Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Catania, nuove tariffe per la sosta nei tre parcheggi dello scalo Aeroporto di Fontanarossa, pubblicato bando per nuovo parcheggio e viabilità

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mar 2018

Aeroporto di Catania, entro l’estate pronto il nuovo Terminal C

di Mobilita Catania

Archiviato il 2017 come l’anno-record di Fontanarossa con oltre 9 milioni di passeggeri giunti in Sicilia atterrando o decollando ai piedi dell’Etna, la SAC, società di gestione dell'aeroporto di Catania,  continua a lavorare per dar seguito alla crescita dello scalo etneo: sono attualmente in corso i lavori di conversione dell'ex centro polifunzionale agroalimentare e turistico “Norma” in Terminal dedicato alle partenze, che sarà denominato C. Gli interventi sono stati aggiudicati dall’ATI (associazione temporanea di imprese) composta dalla SAE – Società Appalti Edili s.r.l. e dalla BCS – Costruzioni s.r.l. per un importo di 734.543,86 euro. Il terminal C sarà ultimato entro giugno 2018 e potrà ospitare un flusso di circa 350 passeggeri l’ora e la Sac stima di far transitare 40 mila passeggeri al mese. Il nuovo Terminal sarà utilizzato per le partenze di voli Schengen da compagnie aeree low-cost. Su una superficie di circa 3800 mq troveranno posto quattro postazioni check-in, quattro varchi di sicurezza, la zona sterile, composta da quattro gate e da sale d’aspetto per i passeggeri. Sono inoltre previsti due bar, uno nei pressi dell’ingresso e uno all'interno della zona sterile, e due aree commerciali. La struttura del centro polifunzionale era stata edificata agli inizi degli anni 2000 come Terminal arrivi per sopperire all'esigenza di reperire spazi in sostituzione di quelli impegnati dal cantiere dei lavori di ristrutturazione e di ampliamento dell’aerostazione.  Il nuovo terminal prevede solo check-in convenzionali, il passeggero che deve effettuare il check-in, può raggiungere i controlli attraverso un percorso, alla sinistra dei banchi e di fronte gli stessi. Una volta effettuato il check-in, i passeggeri già dotati di carte di imbarco, raggiungeranno direttamente l’area dei controlli attraverso un sistema di porte di accesso con lettore delle carte. Nella zona gates è previsto un food & beverage e retail e le sedute per i passeggeri in attesa dell’imbargo sull’aeromobile. Un'altra novità recente è la pubblicazione del bando di gara a procedura aperta per l’affidamento dei “Lavori di caratterizzazione, demolizione e smaltimento a rifiuto materiali esistenti nel terminal B (ex Morandi)” per un importo complessivo di € 1.700.000,00. L’intervento previsto riguarda i lavori di demolizione e smaltimento di arredi, finiture, divisori, infissi ed impianti presenti all’interno del terminale Morandi in disuso dal 2007. I lavori sono finalizzati alla successiva ristrutturazione dell’involucro edilizio che sarà destinato ad ampliamento della struttura aeroportuale in esercizio e diverrà il Terminal B. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi    

Leggi tutto    Commenti 0