07 dic 2017

Ferrovia Circumetnea, commissionati quattro nuovi treni Vulcano


La Ferrovia Circumetnea ha esercitato, entro il termine di quattro anni previsto dal contratto firmato nel dicembre 2013, l’opzione prevista per richiedere ulteriore materiale rotabile all’azienda polacca Newag per la metropolitana leggera che collega Catania a Giarre, circumnavigando il vulcano Etna.

Questo, in sintesi, il comunicato dell’azienda di Nowy Sącz:

Il consiglio di amministrazione di NEWAG S.A. informa che la Società ha ricevuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti della Repubblica italiana - Direzione generale dei trasporti pubblici locali – Ente governativo della Ferrovia Circumetnea, con sede a Catania, un nuovo ordine.
L’ordine è stato posto sulla base dell’accordo quadro che prevedeva la possibilità di ordinare fino a dieci doppie unità diesel con trasmissione elettrica (“Traction Units”) entro il 2 dicembre 2017. Il primo ordine includeva la consegna di quattro unità di trazione, già consegnate alla Ferrovia Circumetnea.
L’oggetto del nuovo ordine è la consegna da parte della Società alla Fce di ulteriori quattro unità di trazione.
Il prezzo di una unità di trazione è stato fissato a € 3.723 .210,00 EUR netti . Il valore totale dell’ordine è di € 14.892.840,00 netti.
L’ordine è incondizionato nell’ambito di una unità di trazione e condizionato per le restanti tre.
La Ferrovia Circumetnea è in fase operativa per ottenere finanziamenti per l’attuazione completa dell’ordine. In caso di mancato finanziamento, l’ordine scadrà nel campo di applicazione relativo alla consegna di tre convogli.
I termini dettagliati dell’esecuzione dell’ordine, inclusi i tempi di consegna, saranno specificati nel contratto di prestazione

Il contratto originario prevedeva quattro treni (già consegnati e in esercizio) con opzione per altri sei, per un totale massimo possibile, dunque, di dieci convogli a due casse. Con l’ordine della Circumetnea, dunque, l’opzione è stata esercitata per altri quattro treni, di cui uno già commissionato e altri tre subordinati al reperimento dei fondi necessari.
Almeno il primo dei quattro treni previsti, dunque, potrà arrivare ed essere messo in esercizio, con ogni probabilità, nel 2019.

Il primo dei quattro treni Vulcano è arrivato a Catania a dicembre 2015, un momento storico per la storia della Ferrovia Circumetnea e per il trasporto pubblico del nostro territorio, che noi di Mobilita Catania abbiamo documentato. Dopo alcuni mesi di collaudo i nuovi convogli a due casse hanno cominciato ad effettuare servizio passeggeri lungo i binari della storia linea circumetnea;

I treni Vulcano sono complessi binati ad alimentazione diesel e trasmissione elettrica, dotati di servizi igienici a norma per disabili, aria condizionata, telecamere di videosorveglianza, presa elettrica a 220 v e alloggiamento per biciclette. Possono raggiungere una velocità operativa di 120 chilometri all’ora (la velocità massima omologata è di 100 km/h) e sono conformi agli standard di emissione dei gas di scarico con bassi consumi di carburante.

Ecco le foto scattate in occasione della presentazione dei treni Vulcano avvenuta il 19 dicembre 2015 durante i festeggiamenti dei 120 di storia della Ferrovia Circumetnea:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 


Ti potrebbero interessare:

 


cataniacircumetneadmufceferroviaferrovia circumetneametropolitana leggeramobilita catanianewagtrenitrenovulcano


Lascia un Commento